nazismo esoterico

Comentarios

Transcripción

nazismo esoterico
NAZISMO ESOTERICO
GEOGRAFIA MITICA
La quarta edizione del Meyers Konversationslexikon (1890) mostra gli "Ariani europei" e gli "Indoariani" che, insieme ai "Popoli semitici", costituirebbero la "razza caucasoide"
Lo svastika induista.
Heligoland, l’isola sacra del mondo iperboreo
due isole sacre stranamente somiglianti, Creta e Islanda, rifugi delle divinità del Sud e del Nord, Heligoland, isola
intermedia
Si parla di Heligoland al singolare; in realtà si tratta di due isole molto ravvicinate ma separate, ,
Gli Inglesi desideravano radere letteralmente a livello del mare la Gibilterra tedesca. Cominciarono il 18 aprile 1947
facendo esplodere 6 mila tonnellate di munizioni, poi raid aerei, detti “d’addestramento” ma con bombe vere, si
succedevano in un incessante blitz infernale che durò fino alla primavera del 1952.
il centro della “civiltà atlantidea” di origine nordica in Heligoland
1.
Divisione del Belgio fra Germania, Olanda e Lussemburgo.
2. Passaggio di alcune Colonie Inglesi in Africa ed Asia alla
Germania. Specialmente l'India, popolate da Ariani.
3. Cessione alla Germania del Nord-Est della Francia, già
appartenute nel Medioevo al Sacro Impero dei Franchi-Germanici.
4. Neutralizzazione della Russia, con la ricostruzione di un
Regno di Polonia, dominato dai Teutonici, e dagli Austriaci.
5. Restituzione all'Impero Germanico, delle province tedesche del
Baltico, culla dell'espansione dei Tedeschi verso Est.
6. Formazione del Grande Regno Germanico del Nord, con
Svezia e Finlandia, governate da principi di sangue tedesco.
Guglielmo II
I PRECURSORI
GUIDO VON LIST
E IL SEGRETO DELLE RUNE.
Ingaevons, Irminons e Istaevons: Tyr, il Dio nato dalla
Terra ha per figlio Mannus, l'Uomo, che genera tre figli:
Ingvo,
Irmin,
e
Istvo.
Ingvo: Il Perpetuatore e continuatore, che genera nella
morte e che deve vagabondare e rinascere nella linea
genetica degli Antenati primordiali, secondo modificazioni
originate dal Fato.
Irmin: L'Uomo solare, giovane viaggiatore eternamente
esistente, che si governa e regge viaggiando nelle
dimensioni dimanifestazione.
Istvo : Colui che decide secondo giustizia, e procede nel
buio dell'abisso, modificandosi, trasformandosi, e
cambiando così il fato.
divenuto Witki Runico o Armano, viene a contatto con i
segreti più profondi della Gnosi Odhinica.
II termine Armanen è la traduzione in tedesco dell'antico nome dato da Tacito a una delle tre caste sociali della Germania pre cristiana. Gli Hermiones vengono descritti dallo scrittore romano come gli intellettuali germani, che affiancavano gli altri due ceti: gli Ingaevones (i contadini) e gli Istevones (i guerrieri). Custodi della Tradizione e dei culti religiosi, gli Armarli detengono il sommo potere in nome del Sole. Secondo List, anche nel Medioevo e fino al nostro secolo, hanno operato gruppi segreti e confraternite, legati agli antichi insegnamenti armanistici L'Europa ariana di von List, ha per antesignani Pico della
Mirandola (1463-1494), Giordano Bruno (1548-1600), e
Cornelius Agrippa di Nettelsheìm (1486-1535)
ADOLF LANZ Adolf Lanz, noto anche come Jörg Lanz o meglio ancora come Lanz von Liebenfels, come amava denominarsi (Penzing, 19 luglio 1874 – Vienna, 22 aprile 1954), è stato un monaco austriaco, fondatore della confraternita estremista di destra Ostara che diffondeva teorie antisemite le quali furono alla base di diversi pilastri ideologici del Partito Nazista. Può essere ritenuto come lʹideale ispiratore della concezione mistico religiosa di ispirazione neopagana del Reich ripresa da Adolf Hitler con particolare evidenza nei suoi scritti sullʹargomento. Lanz, ossessivamente pervaso dall’idea della purezza, che giudicava corrotta
da forme belluine e subumane di ibridazione, questo eccentrico studioso
elaborò un’estrema teoria razziale che vedeva negli Ebrei un elemento da lui
definito tschandala, con tale termine I ascendenza indù – il “fuori casta” –
JORG LANZ VON LIEBENFELS Gli Ariani germanici e nordici, sono i discendenti dei Nephilim, gli Dei discesi sulla Terra, mentre i non Ariani sono il risultato di un’unione carnale con dei Primati domestici, che servivano da oggetti di piacere sessuale ai Nephilim DE GOBINEAU
SAGGIO SULLA DISEGUAGLIANZA DELLE RAZZE UMANE
1853-54
1 – RAZZA BIANCA – esalta tutte le migliori capacità dell’essere umano
– elite = ceppo teutonico – deve preservare la purezza
2 – RAZZA GIALLA – abile nelle attività materiali e commerciali – priva
di astrazione intellettuale
3 – RAZZA NERA – ipertrofia sensoria – sfrenatezza sessuale poco
intelligente
CHAMBERLAIN
SAGGIO SUI FONDAMENTI DEL XIX SECOLO
FONDAMENTI CULTURALI – GRECI, ROMANI CRISTIANIANI
Cristo è nordico non ebreo
( HEGEL – FILOSOFIA DELLA STORIA E POLITICA )
madame Helena Petrovna Blavatsky, la celebre medium e occultista, fondatrice della Società Teosofica
Internazionale, che sosteneva di essere in contatto telepatico con gli antichi 'Maestri sconosciuti', i
sopravvissuti di una razza eletta, che sarebbe vissuta tra Tibet e Nepal, i quali si sarebbero rifugiati in
seguito a una spaventosa catastrofe nelle viscere della terra, dove avrebbero fondato una straordinaria
civiltà sotterranea, la mitica Agarthi.
TIBET
Sven Hedin
Il 19 febbraio del 1865 nasceva Sven Hedin, l’esploratore svedese ultimo grande rappresentante
della “scoperta” occidentale in Asia. Diventato famoso per aver individuato le fonti dell’Indo e del
Bramaputra. Le prime, importanti spedizioni sono intraprese tra il 1893 e il 1909. Hedin raggiunge
l’Asia centrale, l’Ural, il Pamir, il Tibet e la Cina.
Fu il primo occidentale a entrare nell’allora città proibita di Lhasa, dove riuscì a stringere un vera
amicizia con il giovane Dalai Lama, il che gli permise di visitare quasi l’intero Tibet.
L’appoggio del generalissimo cinese fu peraltro essenziale per il successo della missione,
terminata nel 1935. Fu il suo ultimo viaggio. Il timore di una espansione prima zarista e poi
bolscevica lo portò a simpatizzare per la Germania. Sono peraltro gli anni in cui una parte della
cultura svedese riscopre le proprie radici “nordiche” e lo scandinavismo diventa la controparte del
teutonismo germanico. È interessante ricordare che Hedin sarà in seguito emarginato per le sue
simpatie filo-naziste, ma il suo libro del ’37 non fu mai pubblicato in Germania perché aveva egli
stesso radici ebraiche e aveva criticato le persecuzioni nei confronti degli ebrei.
Ernst Schfer - guidò le spedizioni delle SS in Tibet nel 1939 della spedizione faceva parte anche
Heinrich Harrer diventato famoso per il libro autobiografico – 7 anni in Tibet
THULE
Costituisce il nucleo primigenio del partito nazista
Rudolf von Sebottendorff Inizialmente Glauer era interessato alla teosofia e alla massoneria. Nel 1901 fu introdotto da una
famiglia di massoni greco-ebrei in una loggia massonica, che si pensa fosse affiliata al Rito di
Menfi francese. In Turchia cominciò a interessarsi alla numerologia, alla cabala e al sufismo
(compresi gli esercizi mistici segreti ancora praticati dai sufi dell'ordine Bektashi).[4] Forse si
convertì all'Islam, ma le prove (i suoi scritti semi-autobiografici) su questo punto non sono solide.
Nel suo romanzo autobiografico Der Talisman des Rosenkreuzers (Il talismano dei Rosacroce),
Sebottendorff fa una distinzione tra massoneria influenzata dal sufismo turco e massoneria
convenzionale.
La Società Thule fu fondata nel 1910 da Felix Niedner, che tradusse in tedesco il libro Old Norse
Eddas. La società fu influenzata anche dagli scritti di Lanz von Liebenfels, un misto di teosofia,
paganesimo nordico, antisemitismo, mistificazione dell'alfabeto runico.
La Thule attinse a piene mani dalle teorie del professore di geopolitica Karl Haushofer, convinto
assertore del ritorno della grande Germania e dell'espansione ad est al fine di costituire un solido
"spazio vitale" che avrebbe a sua volta garantito il dominio sul mondo, dagli insegnamenti di uno
strano monaco cistercense allontanato dalla Chiesa, Adolf Lanz von Liebenfels, fondatore
dell'"Ordine dei nuovi Templari", una sorta di setta che predicava l'esistenza della razza superiore
formata dagli ariani, che erano ritenuti semidei col compito di liberare il mondo dagli ebrei. La
Thule si ispirò molto anche al Buddhismo tibetano deformandone i contenuti ed anche alle dottrine
esoteriche di madame Helena Petrovna Blavatsky, la celebre medium e occultista, fondatrice della
Società Teosofica Internazionale, che sosteneva di essere in contatto telepatico con gli antichi
"Maestri sconosciuti", i sopravvissuti di una razza eletta, che sarebbe vissuta tra Tibet e Nepal, i
quali si sarebbero rifugiati in seguito a una spaventosa catastrofe nelle viscere della terra, dove
avrebbero fondato una straordinaria civiltà sotterranea, la mitica Agarthi.
Altri membri : Drexler, Hess, Frank, Rosemberg
La Cosmogonia glaciale di Hans Horbiger, che coincide con il Mito Cosmogonico Nordico, pubblicato nel 1913
Wewelsburg
Le tradizioni ermetiche ed alchemiche parlano dell'esistenza di due soli: uno nascosto, formato da oro alchemico e l'altro, quello materiale, di oro normale. Secondo il "Libro della Santa Trinità", l'uomo sarebbe stato formato tramite il fuoco del Sole Nero. Le teorie di Eraclito al riguardo furono essenziali per lo sviluppo della teoria di Filolao sul Sole o Fuoco Centrale. C'è un altro spunto astronomico interessante, il collegamento tra Sole Nero e la compagna oscura di Sirio (Sirio A è la stella più luminosa del firmamento ed uno degli astri più vicini al sistema solare, alla distanza di 8,6 anni luce). Sirio B, la compagna oscura, venne scoperta solo nel 1862, ma i Dogon, una popolazione africana del Mali, ne conoscevano l'esistenza da secoli addietro, forse perché erano entrati in contatto con gli extraterrestri provenienti dalla compagna oscura di Sirio A. o anfibie. esso avrebbe origine medioevale e sarebbe la rappresentazione del movimento solare, con la ruota solare a dodici raggi che, a sua volta. deriverebbe dai dischi dei Merovingi, visualizzazione simbolica delle dodici stagioni e dei dodici segni zodiacali. Questo simbolo è presente nel mosaico posto al pianterreno della Torre Nord del Castello di Wewelsburg, la cui costruzione fu niziata nel 1603 in Nord Reno‐Westfalia dal vescovo‐principe di Paderborn Dietrich von Fürstenberg ed il cui nome deriva dal Cavaliere brigante Wewel von Büren. Nel 1934, sotto la spinta dell'SS‐Brigadeführer Karl Maria Wiligut, il Rasputin di Himmler, che sentiva presente in qual luogo un'enorme forza spirituale, Heinrich Himmler firmò un contratto di affitto del castello per 100 anni per la cifra simbolica di 100 marchi con il distretto di Paderborn. Entrambi erano convinti che si trattasse del mitico castello della Westfalia che, secondo una leggenda, sarebbe stato l'unico a resistere all'assalto degli Slavi dell'Est e che da lì i Tedeschi sarebbero partiti per la vittoriosa riscossa finale. Wewelsburg è un nodo energetico particolarmente potente anche a causa della vicinanza al complesso megalitico di Externsteine nella Foresta di Teutoburgo. Ad Externsteine sorgeva l'Irminsul, il pilastro sacro che regge l'Universo e che collega il Cielo con la Terra, un simbolo pagano identico all'albero cosmico della mitologia norrena, l'Yggdrasil, poiché entrambi sono la raffigurazione della realtà che sta dietro l'apparente ed effimero mondo materiale.
La Torre Nord era posta al centro della “freccia” o "lancia", forma in cui è costruito il corpo principale del castello, ed è espressione simbolica della Lancia di Longino, uno dei tanti reperti mistico‐esoterici su cui mise le mani Himmler. La freccia punta verso Est, il "Lebensraum" fin dai tempi dei Cavalieri Teutonici. Ad Externsteine c'è una tomba scavata nella roccia che veniva utilizzata dagli iniziati SS di Wewelsburg nel tentativo di trasmutarsi nell' Uomo Millenario, attraverso la morte mistica. Si rimaneva per una una notte intera dentro la tomba, come morti, recitando un mantra e visualizzando nella mente la runa Sieg, fino ad arrivare ad uno stato di estasi trascendentale. Tra le tante altre fedi e letture di Himmler, si annovera anche il Bhagavad‐Gita. Era convinto che la sua epoca fosse quella del Kali Yuga, l'era oscura che sarebbe finita solo con una guerra totale che sarebbe terminata con la liquidazione degli untermenschen. (Nell'autunno del 1942), "Tre alpinisti SS si arrampicarono sulla cima dell'Elbrus, montagna sacra degli Ariani, cima magica della setta degli "Amici di Lucifero". Essi piantarono la bandiera con la svastica, benedetta secondo il rito dell'Ordine Nero. La benedizione della bandiera sulla cima dell'Elbrus doveva segnare l'inizio della nuova era". (Louis Pauwels e Jacques Bergier, "Il mattino dei maghi"). runa Sieg ‐Vittoria‐ mentre la doppia Sieg è l'emblema delle SS le SchutzStaffel, i Corpi di Protezione) vengono moltiplicati per 3, numero magico ed esoterico par excellence, dando luogo al 12, il numero della Rinascita Iniziatica. Nel 1933 appare in Germania un singolare libro, scritto dall'Obersturmbannfùrer delle SS, Otto Rahn: Kreuzzug gegen den Gral,
Crociata contro il Graal.
HESS – volo del 1941 – contatti con il duca di HAMILTON – GOLDEN DAWN
SS Ahnenerbe
Nel luglio 1941 nasceva l’Associazione di studi per la preistoria spirituale, nell’ambito delle
SS, con il compito d’indagare sulle origini della razza ariana.
VRIL
Vril è un termine che nasce da un libro esoterico del 1870 di Edward Bulwer-Lytton,
un adepto dei Rosa-Croce, intitolato, Vril: The Power of the Coming Race.
Nel libro, Bulwer-Lytton narra di un'avanzata civiltà fiorita all'interno della Terra
Cava. I suoi appartenenti utilizzano, appunto una forza, chiamata Vril, derivante da
poteri psichici, in grado di compiere miracoli. Tali semidei, descritti come alti,
biondi, con occhi azzurri, in un futuro imprecisato saliranno alla superficie,
assumendo la guida del Pianeta. L'influsso di tale opera sulla successiva mistica
nazista è evidentissimo.
Il termine Vril deriva dal nome della razza di semidei (i Vril-ya) che vive
all'interno delle viscere della Terra. Per parecchio tempo “Vril” venne
associato all'elisir di lunga vita.
Nel saggio "Hitler e il nazismo magico. Le componenti esoteriche del Reich
Millenario" di Giorgio Galli, Rizzoli, 2001, si fa riferimento al fatto che quando
Bulwer-Lytton ipotizzava il Vril, egli sperimentava la Magia sessuale, "cioè di poteri
'speciali' derivanti da pratiche sessuali (rituali) ed il potere che da essa scaturiva."
Il rapporto tra fra tradizione e gruppi occultisti in Inghilterra e in Germania è
costituito , appunto, "dalla cosiddetta 'magia sessuale', cioè di poteri 'speciali'
derivanti da pratiche sessuali. È un tema oggetto di recenti studi anche in riferimento
a Giordano Bruno, di cui sono noti gli echi del soggiorno inglese e dei viaggi in
Germania prima del processo e del tragico rogo del 1600. Queste pratiche possono
fare del 'mago' un 'manipolatore totale',
Qui si divisero in due gruppi, uno "la via della mano destra", il secondo "la
via della mano sinistra". Il primo aveva come centro Agharti, città nascosta
del bene, situata in un diverso piano dimensionale rispetto alla Terra e
pertanto impossibilitata ad influire materialmente nel mondo. La seconda città
era Shambahlah, centro elementale di violenza e potenza, le cui forze
spingerebbero l'umanità verso la distruzione .
Fu costituita inizialmente da un gruppo di donne medium psichiche dirette da Maria Orsitsch
(Orsic) di Zagreb (Croazia), già medium della Thule Gesellschaft, che sosteneva di aver ricevuto
comunicazioni da alieni Ariani viventi su Alpha Tauri, nel sistema di Aldebaran.
UFO

Documentos relacionados