"Va` pensiero. Storie ambulanti"

Transcripción

"Va` pensiero. Storie ambulanti"
Università degli studi di Enna "Kore"
Facoltà di Studi Classici, Linguistici e della Formazione
Corso di Laurea in Lingue e Culture Moderne
A.A. 2013/2014
"Va' pensiero. Storie ambulanti"
In collaborazione con
Una batalla no se puede ver, no se sabe cómo es, no existe. Una batalla, cómo todas las cosas, no se
puede ver sino con la imaginacion; pero no con los ojos de la carne. En este instante hay tantas batallas,
absolutamente distintas la una de la otra, como hombres estan combatiendo. Pero para el espectador la
batalla no existe. (Ramón Pérez de Ayala)
Seminario di studi
Presentazione e proiezione del documentario
di Dagmawi Yimer, Italia 2013
"Va' pensiero e Storie ambulanti" è il racconto incrociato di due
aggressioni a sfondo razzista avvenute a Milano e a Firenze e
della complicata ricomposizione dei frammenti di vita dei
sopravvissuti. Nelle storie dei protagonisti, le loro drammatiche
esperienze di vita e la speranza di continuare a vivere in Italia,
con la paura e l'incertezza di incontrare uno sgardo o un gesto
che possa riportarli al momento dell'aggressione. Il regista del
documentario, Dagmawi Yimer, rifugiato dall'Etiopia, racconta la
violenza dal punto di vista di chi l'ha subita.
Auditorium
Centro Linguistico
di Ateneo
Venerdì, 30 maggio 2014
ore 11.00/13.00
Interventi:
Marinella MUSCARA' Mercedes FRIAS -
Presidente CdL in Lingue e Culture Moderne, UKE
Già Parlamentare della Repubblica Italiana
Abdelkarim HANNACHI -
Docente di Lingua araba, UKE
- Segreteria organizzativa Facoltà di Studi Classici, Linguistici e della Formazione
Per partecipare è obbligatoria la registrazione online, entro e non
oltre le ore 13.00 del 29 maggio 2014 (max 100 partecipanti). La
partecipazione al seminario è valida ai fini di tirocinio interno/
ulteriori competenze per gli studenti di Lingue e Culture Moderne,
di Scienze dell'Educazione, di Servizio Sociale e di Sociologia e
Politiche Sociali. Il seminario è rivolto anche agli studenti del
Master in Lingue per la Mediazione Interculturale e ai dottorandi
della Facoltà di Studi Classici, Linguistici e della Formazione.

Documentos relacionados