Scarica il catalogo 87

Comentarios

Transcripción

Scarica il catalogo 87
ARTE - ARCHITETTURA
1
(Francia - Ferro battuto) ALLEMAGNE H.R. (D') - LES ANCIENS
SERRURIERS ET LEURS MEILLEURS TRAVAUX. Paris, Grund, 1943.
MAITRES
In-4 gr., 2 voll. (di cui 1 di tavv.), cartoncino edit. figur., pp. (6), V, 310 (+ 3 cc. fra la p. 148
e 149), molto ben illustr. nel t. da 103 disegni (di cui 10 a piena pag.) e con 14 tavv. f.t. Storia
della Corporation des serruriers parisiens dalle origini, e panorama delle migliori opere dei
"serruriers" francesi dall'XI secolo in poi.
Il secondo vol. (in effetti, cartella edit. con legacci) contiene, a fogli sciolti, pp. 8 di Indice e
167 pregevoli tavole: storia per immagini dell'arte fabbrile e delle piu' importanti opere
realizzate in Europa. Ediz. di 600 esempl. numerati. Il ns., 150, è intonso e molto ben
conservato.
€ 700
2
(Illustr. ‘800) AMATI Carlo - ANTICHITA' DI MILANO. Pubblicate da Carlo Amati,
Architetto, Professore, Membro della R. Accademia delle Belle Arti di Milano.
Milano, Pirotta, 1821.
In folio (mm. 490x370), mz. pelle coeva con ang., filetti e tit. oro al dorso, pp. 28, (2), con 25
bellissime tavv. inc. in rame di cui 8 raffigur. lapidi rinvenute nell'antica Porta Orientale e le
altre "resti antichi di marmo, appartenenti a decorazione corintia poc'anzi dissepolti (1820) in
una escavazione eseguita nei sotterranei della casa situata lungo il Corso di Porta Nuova al n.
1259..." come precisa l'A. Il testo è anche una descrizione delle tavole. Unito:
Antichita' di Milano esistenti presso S. Lorenzo, sempre dell'Amati, pp. 16, con 4 tavv. inc. in
rame di cui una a doppia pag.
Fresco esempl. marginoso, solo un lieviss. alone al marg. bianco infer., altrim. ben conservato.
€ 700
3
(Sassu) ANCESCHI Luciano (A cura di) dello Stab. "Grafico" s.d. (1950 ca.).
ALIGI SASSU, PITTORE.
s.l., per i Tipi
In-8 gr. (mm. 255 x 215), tela rossa edit. (tracce d'uso, dorso restaur.), pp. (4), con 1 xilografia
che raffigura una testa di cavallo e 13 tavv. in b.n. che riproducono opere di Sassu degli anni
Trenta (Ciclisti - I caffè - Le ninfe - Battaglia di cavalieri - Morte di Patroclo - Solitudine...);
introduz. di Luciano Anceschi. Unita 1 litografia originale, mm. 210x366, firmata dall'artista,
in tirat. di 50 /150. Il ns. esempl., ad personam, è ben conservato.
€ 400
4
(Maiolica) ARCHER Michael - DELFTWARE. The Tin-Glazed Earthenware of the
British Isles. London, Victoria & Albert Museum, 1997.
In-8 gr., tela edit., sovrac., astuccio, pp. XV, 642, con centinaia di illustrazioni, a colori e in
bianco e nero nel t. Catalogo della magnifica e inedita collezione del Victoria and Albert
Museum. Vi figurano: “plates and dishes, jugs and cups, bottles, flasks and other containers
for alcoholic beverages and for water, porringers and bowls, candlesticks, trays and baskets,
utensils for tea, coffee and chocolate, vases and urns for flowers, jars and apothecaries wares,
ecc.”. Importante studio introdotto da una lunga prefazione che tratta: “the social history of
delftware, its manufacture and distribution, the influences which affected its designs and
decorations, etc.” In ottimo stato.
€ 450
5
(Periodico) - ARCHITETTURA. Rivista del Sindacato Nazionale Fascista Architetti.
Diretta da Marcello Piacentini. Milano, Treves /Treccani /Tumminelli, 1932-1940.
In-4 p., bross., ca. 60 pp. cad. fascicolo, illustr. in b.n. nel t. “Architettura” è la rassegna del
regime e presenta le opere e le figure più impegnate nella costruzione di un'architettura
nazionale, con una impaginazione spoglia e con un'ampia documentazione di progetto e
iconografia.
Di questa importante rivista mensile offriamo la seguente raccolta:
- prime 9 annate complete in 12 numeri, dal gennaio 1932 (Anno I, n. 1) al dicembre 1940 +
un certo numero di “Supplementi sindacali” per gli anni 1934 - 1937 + i seguenti fascicoli
speciali:
- 1933: “Triennale di Milano” - 1935: “La città universitaria di Roma” - 1936: il n. 12 porta
stampato “Natale / Fascicolo speciale / Urbanistica della Roma Mussoliniana” - 1937: il n. 12
(è uno speciale) dedicato a “Architettura e urbanistica nella capitale e nell’Impero (Casa
Littoria in Roma / Piani regolatori in Africa Orientale / Edilizia in Libia)” - 1938: il n. 12 porta
“Dicembre / Fascicolo speciale / Esposizione Universale di Roma 1942” - 1939: “L’E. 42 in
Roma: Stato dei lavori e nuovi progetti / Le sistemazioni urbanistiche connesse: Via Imperiale
e Nuova sistemazione di Roma Termini” (sono 2 fascicoli speciali, pp. 98, relativi a: L’Urbe
di Mussolini / Nuova sistemazione dei quartieri Castro Pretorio ed Esquilino. Progetto Nuova
Stazione di Roma).
Al ns. esemplare mancano soltanto 2 fascicoli speciali: 1932: “Concorso per le chiese della
Diocesi di Messina” - 1934: “Concorso per il Palazzo del Littorio”.
Solo due annate (1939 e 1940) hanno un certo numero di pagg. abrase; alc. copertine portano
tracce d’uso, altrimenti esemplare ben conservato.
€ 3.200
6
(Faenza) ARGNANI Federigo - LE CERAMICHE E MAIOLICHE FAENTINE. Dalla loro
origine fino al principio del secolo XVI. Faenza, Montanari, 1889.
In-4 gr. (mm. 340x240), mz. pelle mod. con ang., fregi e tit. oro al dorso, conserv. cop. orig.
(lieve alone al piatto anter.), pp. XII, 83, ornato da graziose testate e capilettera. Questi
“appunti storici” sono documentati da 20 magnifiche tavv. in cromolitografia f.t., disegnate e
colorate dal vero dall’A. medesimo. Sono tavole (piu' volte ripieg.) che raffigurano antiche
stoviglie in ceramica e 71 marchi di fabbricazione.
Preziosa e documentata monografia sulle manifatture faentine per provarne la loro antichità,
la loro importanza e l’esistenza della fabbrica Ca’-Fagiolo di Faenza.
Bella ediz. d’arte di 285 esempl. numerati. Il ns., 195, è ben conservato e intonso.
€ 890
7
(Giappone) AUDSLEY G.A. / BOWES J.L. - LA CERAMIQUE JAPONAISE. Edition
française, publiée sous la direction de M.A. Racinet. Traduction de Louisy. Paris,
Firmin-Didot, 1881.
In-8 gr. (mm. 280x190), bella legatura in tela edit. figur. (dorso rifatto), tit. oro su tassello al
dorso, pp. (6), III, 320, con alcuni disegni nel t. e 32 tavole fuori testo, di cui 16 sono splendide
cromolito, ciascuna preceduta da una pagina di testo esplicativo.
65 - Careme
51 - Vitruvio
Questa monografia, dedicata all’arte della ceramica in Giappone, è interessante perché prende
in esame le varie province giapponesi: “grandi province” come Fizen, Satsouma, Kaga, Kioto
e Owari - “piccole province” come Awadji, Bizen, Harima, Higo, Iwachiro, Nagato, etc.
Alc. fioriture intercalate nel t., altrimenti ben conservato.
€ 180
8
(Arte figurativa) BALDINUCCI Filippo - NOTIZIE DEI PROFESSORI DEL DISEGNO
DA CIMABUE IN QUA. Opera distinta in secoli e decennali con nuove annotazioni e
supplementi per cura di F. Ranalli. Firenze, Batelli e Compagni, 1845-1847.
In-8 p. (mm. 220x135), 5 voll., mezza pelle coeva, filetti e tit. oro al dorso, pp. 607; 666; 758;
715; 720. Nell’opera “si dimostra come, e per chi le belle arti di pittura, scultura e architettura,
lasciata la rozzezza delle maniere greca e gotica, si siano in questi secoli ridotte all’antica loro
perfezione”. Questa edizione porta in Appendice la ristampa della “Vita del Bernini” (che l’A.
scrisse per commissione di Cristina regina di Svezia).
Così Schlosser Magnino, p. 466: “E’ questa in realtà la prima storia universale dell’arte figurativa in Europa, scritta in uno stile impeccabile, sì da esser compresa fra i testi di lingua
della Crusca... Si comincia con l’avo leggendario Cimabue (1260) fino ad arrivare a Fra Mattio
Preti, detto il Pittor Calabrese (1670)... Baldinucci ha riunito documenti e altri manoscritti in
quantità rilevante, e anche se la sua critica è talvolta discutibile, con questo uso di relazioni
autentiche egli si avvicina al tipo del moderno storico dell’arte”.
Cfr. CLIO VII, 5348 - Gamba, 1759 cita le varie ediz. a partire dalla prima in 6 voll. del 16811728.
Qualche lieve fiorit., ma complessivam. esemplare ben conservato.
€ 400
Il fiorentino Filippo Baldinucci (1624-96), letterato e scrittore di arte, fu consulente del Card.
Leopoldo de’ Medici e ne ordinò la collezione di disegni, ora agli Uffizi. Scrisse una serie di
biografie di artisti, compilò il Vocabolario Toscano dell’Arte del Disegno (1681) e a lui
dobbiamo la migliore e più accurata biografia del Bernini. Fu anche incisore e collezionista
di disegni (ora al Louvre). Così Diz. Treccani, II, p. 35.
9
(Antiquaria /Numismatica - Illustr. ‘600) BEGERUS Laurentius - THESAURUS
BRANDENBURGICUS SELECTUS. Sive Gemmarum et Numismatum Græcorum, in Cimeliarchio Electorali Brandenburgico, Elegantiorum Series, Commentario Illustratæ
a L. Begero, Serenissimi Electoris Brandenburgici Consiliario Ab Antiqvitatibus et
Bibliotheca. Coloniae Marchicae, typis et impensis electoralibus, exc. Ulricus Liebpert, 1696.
In folio (mm. 418x264), 3 voll., cartonato rustico coevo, tit. ms. al dorso, così suddivisi: 1°
vol.: 9 cc.nn., 524 pp.num. (l’Indice, di 21 cc., è nel vol. III); 2° vol. “Thesauri electoralis
Brandenburgici continuatio: sive Numismatum Romanorum...”: 8 cc.nn., 525-870 pp.num., 16
cc.nn. (di Indice); 3° vol.: “... Antiquorum Numismatum et Gemmarum... Rariora ut &
Supellectilem Antiquariam Uberrimam... quorum pleraque cum Museo Belloriano...”: 7 cc.nn.,
472 pp.num., 16 cc.nn.
L’opera è magnificamente illustrata da: 3 antiporte (la prima firmata: A. Terwesten inv: C.F.
Blesendorff f.), 3 splendide vignette ai tre frontespizi calcografici, testate, grandi capilett.
figur., finali e numerosiss. figure nel t., oltre a 1 tav. ripieg. “Kunstkammer” (nel 1° vol.) e 43
tavv. f.t. (nel 3° vol.), tutte inc. su rame. Le bellissime tavole raffigurano monete greche,
romane “tam consularium quam imperatoriorum”, gemme, medaglie; busti, statue, bassorilievi
di varie divinità greche, romane ed egiziane; le più svariate opere di antiquaria: simulacri,
sarcofagi, sfingi, animali sacri, are, anfore, vasi, urne, insegne, gioielli, falli, lucerne, ecc.
Mancano 2 tavv.: il ritratto di Federico III (al 1° vol.) - la “Wunderkamer” (al 2° vol.) - l’ultima
c.b. (al vol. 1°).
Edizione originale, da molti considerata fra le più importanti opere tedesche sull’arte classica,
prima di Winckelmann.
Cfr. Cicognara, 2757: “Le tavole sono di accurata esecuzione. L’opera è grandiosa e dottissima, e forse la più copiosa fra quelle che sono illustrate” - Choix de Olschki, IX, 12882
(che offre solo il primo vol.): “Bel ouvrage. Les belles figures sont gravées par C.F. Blesendorff” - Dekesel “Bibliotheca Nummaria II”, B. 70.
Nel ns. esempl., marginoso con barbe, un vol. è brunito e uno con uniformi arross. più o meno
pesanti interc. nel t., entrambi con alone marginale; uno (il 2°) è ben conserv.
€ 3.900
Laurent Beger (Heidelberg 1653 - Berlin 1705), n’étant encore agé que de vingt-quatre ans,
fut choisi par Charles-Louis, électeur palatin, pour etre bibliothécaire et garde des antiquités
du cabinet de ce prince. Il eut cette double place jusqu’en 1685. Alors Frédéric-Guillaume,
électeur de Brandebourg, s’attacha Beger, et lui donna le titre de conseiller. Beger fut membre
de la Société de Berlin dès la formation de cette compagnie. Il est l’auteur de nombreux et
importants ouvrages numismatiques et d’antiquités. Così Biographie Universelle, IV, p. 53.
10 (Sèvres) BRONGNIART A. / RIOCREUX D. -
DESCRIPTION METHODIQUE DU
MUSEE CERAMIQUE DE LA MANUFACTURE ROYALE DE PORCELAINE DE SEVRES.
Paris, Leleux, 1845.
In-4 gr. (mm. 355x266), 2 voll. (1 di tavole in cartella con legacci), tela mod. blu, tit. oro su
tassello al dorso. Testo: pp. (2), XV, 454, (2), diviso in due parti: “Poteries (à pate tendre - à
pate dure, opaque - à pate dure, translucide) - ”Verres et Emaux” (verre - émaillage des
métaux, des terres cuites et des verres - couleurs vitrifiables et préparations métalliques
diverses, applicables sur les poteries - application des couleurs et des dessins à la décoration
des poteries et des verres, par les procédés mécaniques). In appendice: “Tableau des monogrammes, signatures, signes, etc., rangés d’abord par ordre de poterie, puis par ordre
géographique”.
Il vol. di tavole: pp. (8), 8 (occhietti, frontesp. e Indici), con una importante raccolta di 80
tavole sciolte, litografate in b.n. su carta forte, ciasc. con numer. figg., e così suddivisa: “Musée
céramique et vitrique” con 55 tavv. - “Porcelaines et vitraux de Sèvres” con 15 + 10 tavv.
Frontesp. e indice del vol. di testo sciupati; ultime 20 tavole con lieve alone, altrimenti buon
esemplare.
€ 580
11 (Illustr. ‘600) CAPRA Alessandro - LA NUOVA ARCHITETTURA FAMIGLIARE.
Divisa in cinque Libri corrispondenti a' cinque Ordini, cioè Toscano, Dorico, Ionico,
Corintio e Composito. Bologna, per Giacomo Monti, 1678.
In-8 p. (mm. 205x147), p. pergam. coeva (risg. rifatti), tit. ms. al dorso, 4 cc.nn., 366 pp.num.,
con: 5 frontespizi di carattere architettonico ad eccezione dell'Ordine Toscano che raffigura un
pergolato carico di grappoli d'uva; un ritratto dell'A. e 130 interessanti figure nel t. (molte a
piena pag.), oltre a 2 tavv. f.t., piu' volte ripieg., tutte in xilografia.
"Nel primo libro si danno avvertimenti per governar terre, piantare et inestare Arbori e Viti...
Nel secondo si danno avertimenti a' Padroni delle fabbriche... Nel terzo si danno le misure
delle fabbriche, delle Terre... Nel quarto si danno li principij della Geometria, la misura
dell'acque correnti, la regola per fabricar Argini sodi, et il rimedio alla corrosione dei fiumi,
specialmente del Po. Nel quinto si tratta delle Macchine per alzar'acque, et allagar campi... e
fontane diverse, fra le quali una perpetua; e finalmente d'una Ruota da pesi pure perpetua...".
Rara edizione originale.
Cfr. Riccardi, I, 234: "Sono notevoli, almeno per la storia delle macchine, gl'ingegni meccanici
ritrovati dall'A., e descritti nel quinto libro. Nel quarto libro trattando degli strumenti di
agrimensura, parla del baculo mensorio, della verga astronomica e della bussola" - Comolli,
IV, p. 203 - Choix de Olschki, VI, 6260: "Première édition fort rare" - Cicognara, 461 Berlin Katalog, I, 2752. Esemplare ben conservato.
€ 3.800
12 (Collezione “Otto Beit”) - CATALOGUE OF THE COLLECTION OF POTTERY AND
PORCELAIN. In the possession of Mr. OTTO BEIT. London, Chiswick Press, 1916.
In folio, mz. pelle coeva con ang., dorso a cordoni con tit. oro, pp. (6), 168, (2), con 9 figure
nel t. e 29 pregevoli tavv. in tinta f.t., tutte inc. in rame, protette da velina con didascalia.
Catalogo di questa importante e magnifica collezione, suddiviso in 3 parti:
- Hispano-moresque pottery (based on the article and the catalogue, by Dr. Valentiner, edited
with additions by A. van De Put): sono coppe, vasi, piatti del XIV e XV secolo.
- Italian majolica (edited, with introduction by Bernard Rackham) di: Faenza, Firenze,
Caffaggiolo, Siena, Deruta, Gubbio, Castel Durante, Urbino e Venezia, realizzate nel XVI
secolo.
- German and other porcelain (XVIII sec.), Introduction and descriptions by B. Rackham,
senza illustrazioni.
Edizione di sole 70 copie numer. La ns. è molto ben conservata.
€ 1.600
13 (Oreficeria - Scultura ‘500) CELLINI Benvenuto - DUE TRATTATI, UNO INTORNO
ALLE OTTO PRINCIPALI ARTI DELL’OREFICERIA. L’ALTRO IN MATERIA DELL’ARTE DELLA SCULTURA. Dove si veggono infiniti segreti nel lavorar le Figure di Marmo, & nel gettarle di Bronzo. Fiorenza, per Valente Panizzij, & Marco Peri, 1568.
In-8 p. (mm. 220 x 148), p. pergam. coeva (un risg. rifatto anticamente), tit. ms. al dorso, 5
cc.nn., 1 c.b., 61 cc.num. (mal numer. 47), 7 cc.nn. (Poesie toscane e latine); al frontespizio
grande stemma mediceo e, al recto dell’ultima carta, marca tipografica inc. su legno; ornato da
36 grandi ed eleganti capilett. figurati a vignetta e finalini, pure xilografati.
Edizione originale dei trattati dell’Oreficeria e della Scultura.
Cfr. Cicognara, 273: “Questo prezioso libro contiene una quantità di notizie per le pratiche
dell’Arte” - Gamba,335: “Rigettarono gli Accademici quest’edizione, giudicato avendola
piuttosto scorretta; tuttavia e’ da ritenersi cara sì per essere la originale, e dall’Autore
medesimo dedicata al card. Ernando de Medici, sì per essere ricca di alcuni Sonetti in lode del
Perseo di bronzo, e del Crocifisso di marmo, opere stupende di Benvenuto; e di questi Sonetti,
scritti da Benedetto Varchi, da Michelangelo Vivaldi, da Paolo Mini, dal Bronzino, da Lelio
Bonsi, da Domenico Poggini e dal cav. Paolo del Rosso, è mancante la seconda edizione del
1731” - Schlosser-Magnino, p. 398 - Adams, I, p. 260 - The British Library, p. 164 - Choix
de Olschki, X, 14783: “Première édit. extremement rare de ce livre précieux”.
Antiche postille ms.; lievi aloni e lievi arross. margin. interc. nel t.; picc. fori di tarlo al marg.
sup. bianco su ca. 30 cc. A parte questi difetti è certam. un buon esemplare.
€ 5.900
14 (Roma antica - Illustr. ‘600) CIAMPINI Giovanni - VETERA MONIMENTA IN QUIBUS PRAECIPUE MUSIVA OPERA SACRARUM, PROFANARUMQUE AEDIUM STRUCTURA. Ac nonnulli antiqui Ritus, Dissertationibus, Iconibusque illustrantur. Romae,
ex Typogr. J.J. Komarek / Bernabò, 1690-1699.
In-4 (mm. 324x218), 2 voll., p. pergam. antica, tit. ms. al dorso, tagli colorati, pp. (22), 276,
(22 di indice); (18),178,(16 di Indice); con due splendide antiporte allegoriche incise da
Arnold von Westerhout su disegno di J.B. Lenard; testo su due colonne con complessive 134
(su 135) tavole inc. in rame, a piena pagina o più volte ripieg., f.t., così suddivise: vol. 1° da I
a LXXVII - vol. 2° da I a LVIII (le ultime 2 sono tabelle - una brunita). Manca, come sovente,
la tav. LV del secondo tomo.
La straordinaria parte iconografica è costituita da piante, prospetti, mosaici, pitture, sculture,
avori, oggetti vari sacri e profani dell’arte medioevale. Il primo volume è dedicato all’ar-
11 - Capra
13 - Cellini
47 - Sirigatti
29 - Lomazzo
chitettura e decorazione delle prime chiese e basiliche cristiane (in particolare quelle fatte
costruitre da Costantino il Grande), mentre nel secondo sono illustrati i mosaici e le pitture
degli edifici cristiani fino al nono secolo. L’opera è diventata quindi un importante punto di
riferimento per tutti quei monumenti in seguito deteriorati o andati distrutti.
Rara prima edizione di questa bellissima ed apprezzata opera.
Cfr. Cicognara,3671: “Opera piena di dottrina” - Brunet, II, 3: “Ce recueil, assez important,
devait avoir 4 parties mais il n’en a paru que deux” - Choix de Olschki, XI, 16709: “Ouvrage
important, toujours cité par les auteurs d’ouvrages sur l’art musive à Rome” - Cat. Piantanida,
4456 : “le tavole di questa opera, la più importante del romano Giovanni Ciampini (16331698), sono molto interessanti per la storia del mosaico e dell’arte cristiana”.
Esempl. con aloni, fiorit. e arross. più o meno pesanti.
€ 2.300
15 (Numismatica italiana) - CORPUS NUMMORUM ITALICORUM. Primo tentativo di un
Catalogo Generale delle monete medievali e moderne coniate in Italia, o da italiani
all'estero. Milano, Hoepli, 1910-1911.
In-4 p., 2 voll., cartonato mod., titolo oro su tassello al dorso. Di questa monumentale opera di
numismatica, pubblicata in 20 voll. e suddivisa per Regioni, offriamo: 1° vol.) Casa Savoia,
(1910), pp. VIII, 532 - 2° vol.) Piemonte-Sardegna. Zecche d'oltremonti di Casa Savoia,
(1911), pp. VIII, 506. Unito:
Un vol. di Tavole, in-4 p., mz. tela coeva con ang., con una raccolta di 42 tavv. dedicate a Casa
Savoia e 48 al Piemonte, ciascuna con numerosiss. figure. Edizione originale.
Con lievi tracce d’uso altrim. esempl. ben conservato.
€ 480
16 (Pittura ‘900) COZZANI Ettore - L'ANIMA E L'ARTE DI PIETRO GAUDENZI. Milano,
L'Eroica, s.d. (1926).
In-folio, legatura edit. in tela con legacci, illustraz. e tit. oro al piatto, pp. 49, (17), ornato da
delicate vignette, con 46 tavv. f.t. a colori o in tinta, applic. alla pag. Dedica autografa del
pittore genovese Pietro Gaudenzi (1880-1955). Cfr. Comanducci, p. 276.
Bella ediz. d'arte, in tiratura di 500 copie numerate e firmate. Esempl. molto ben conservato.
€ 200
17 (Maiolica francese - Illustr. ‘800) DELANGE Henri & Carle - RECUEIL DE TOUTES
LES PIECES CONNUES JUSQU'A CE JOUR DE LA FAIENCE FRANCAISE DITE DE HENRI II ET DE DIANE DE POITIERS. Dessinées par Carle Delange et lithographiées par
C. Delange et C. Bornemann. Paris, 1861.
In folio gr. (mm. 550x375), cartelletta mod. con legacci (cop. orig. applic. ai piatti) contenente,
a fogli sciolti: bella antiporta figur. litografata in tinta, pp. 34, (2) di testo e descrizione delle
illustrazioni, con una raccolta d-i 53 (su 54) stupende tavv. in litografia a colori.
Vi sono raffigurati: “coupes et couvercles, gourdes, buires, bassins, salières, bouquetier,
chandeliers, biberons, aiguières, etc.”; si tratta di importanti pezzi di maiolica francese detta
di “Henri II e di Diane de Poitiers”, realizzati fra il 1525 e il 1545. Manca la tav. 38 “Biberon
- Collection du Prince Galitzin, à Moscou”.
Edizione di soli 150 esempl. numerati su carta distinta. Il ns., 60, è molto ben conservato.
€ 1.500
18
DONGHI Daniele - MANUALE DELL'ARCHITETTO. Compilato sulla traccia del
Baukunde des Architekten. Torino, Utet, 1925-1935.
In-8 gr., 2 voll. in 10 tomi (compresa l'Appendice), mz. pelle editoriale (lievi abrasioni.).
Questa ricercata opera, illustrata da migliaia di figure nel t., da tabelle e tavole f.t., è cosi'
composta:
- Vol. I - Parte I: Materiali, elementi costruttivi e finimenti esterni delle fabbriche, pp. 1012.
- Vol. I: La costruzione architettonica - Parte II. Elementi complementari od accessori e
finimenti interni - Sezione I: "Lavori da falegname, da fabbro, ecc. Intonachi. Rivestimenti.
Provvista e distribuzione dell'acqua. Ghiacciaie. Lavanderie. Smaltimento dei rifiuti. Freddo
artificiale", pp. 782.
- Vol. I - Parte II - Sezione II: "Impianti di illuminazione, di riscaldamento e di aereazione, di
telegrafia e telefonia, di elevatori-ascensori", pp. 540.
- Vol. II. La composizione architettonica - Parte I: "Distribuzione" - Sezione I: "Abitazioni
civili. Edifici religiosi. Edifici per Istituti di educazione. Edifici di conforto. Stabilimenti
balneari. Edifici per il servizio postale, telegrafico e telefonico", pp. 1118.
- Vol. II - Parte I - Sezione II: "Stabilimenti carcerari, penitenziari, di correzione e di soccorso.
Mercati del bestiame, ammazzatoi e macellerie. Mercati coperti. Magazzini commerciali di
deposito e di approvvigionamenti. Esposizioni, Istituti di credito e commerciali", pp. 777.
- Vol. II - Parte I - Sezione III: "Sedi di società commerciali, di aziende giornalistiche, librarie
ed editrici. Locali e fabbricati per il commercio. Stabilimenti sanitari. Ricoveri, ospizi, asili
vari", pp. 794.
- Vol. II - Parte I - Sezione IV: "Biblioteche e archivi. Impianti e fabbricati per lo sport.
Impianti ed edifici per pubblici spettacoli. Edifici e impianti per intrattenimenti, assemblee,
festeggiamenti, ecc. Sedi di associazioni per scopi vari. Studi per artisti, professionisti e
fotografi", pp. 852.
- Vol. II - Parte I - Sezione V: "Edifici amministrativi. Palazzi per il parlamento. Edifici
giudiziari", pp. 525.
- Vol. II - Parte II: "Decorazione od estetica architettonica", pp. 285.
- Appendice: "La sicurezza dei fabbricati. L'igiene nella costruzione. L'acustica e l'ottica.
Restauri, consolidamenti, ecc. L'urbanistica. La professione dell'architetto-costruttore", pp.
492, con 303 figg. e 10 tavv. per lo più ripieg.
Cfr. Pagliaini, I, p. 469.
I primi 5 tomi sono in ristampa stereotipa. Esempl. molto ben conservato. Raro trovare l'opera
completa.
€ 1.800
19 (Architettura Futurista) - DOPO SANT'ELIA. Scritti di Giulio Carlo Argan - Carlo
Levi - Matteo Marangoni - Annalena Pacchioni - Giuseppe Pagano - Alessandro Pasquali - Agnoldomenico Pica - Lionello Venturi. Con il Manifesto dell'Architettura
Futurista di Antonio Sant'Elia. Milano, Editoriale Domus, 1935.
In-8 p., bross. orig. (angolo super. mancante, sapientemente restaurato), pp. 142, con 1 tavola
nel t. che contiene alcuni schizzi architettonici di Sant’Elia. E’ presente anche il foglietto
volante d’avviso che qui riportiamo: “Alcuni scritti che compongono questo volume sono
apparsi ne L’Arte - Argan: “Il pensiero critico di Sant’Elia” - ed in Casabella - Argan: “Punti
di partenza della nuova architettura”. Levi: “Considerazioni sulla architettura”. Marangoni: “Il
linguaggio dell’architettura”. Venturi: “Per la nuova architettura”.
Breve antologia di scritti dedicati all’evoluzione dell’architettura, partendo da Sant’Elia (il cui
celebre manifesto futurista è qui ripubblicato).
Pagine lievem. ingiallite ai marg. per la qualità della carta, altrim. ben conservato.
€ 350
20 (Il Barocco) FRASCHETTI Stanislao - IL BERNINI. La sua vita, la sua opera, il suo
tempo. Con prefazione di Adolfo Venturi. Milano, Hoepli, 1900.
In-4 p., mz. pelle coeva (abras. e piccoli spacchi al dorso) pp. VIII, 455, con un ricchissimo
apparato iconografico, in b.n. nel t., di 270 riproduzioni delle opere del Maestro Gian Lorenzo
(1598--1680). Di questa Importante monografia Adolfo Venturi così precisa: “il Fraschetti ha
ben compreso come convenisse staccarsi dalle biografie del Baldinucci e del figlio del Bernini,
per ricostruire la vita gloriosa di questo pontefice massimo dell’arte nostra del Seicento...”.
Testo molto ben conservato.
€ 900
21 (Illustr. '800) GARRUCCI Raffaele - STORIA DELL'ARTE CRISTIANA NEI PRIMI
OTTO SECOLI DELLA CHIESA. Corredata della collezione di tutti i monumenti di
pittura e scultura, incisi in rame su cinquecento tavole ed illustrati. Prato, Giachetti,
1872-1880.
In folio (mm. 475x350), 6 voll., mz. pergam. coeva, fregi e tit. oro al dorso, pp. compl. 1412.
L'opera è introdotta da un vol. di testo, pp. 604, in cui il Padre Garrucci espone le basi per
l'interpretazione dell'arte cristiana e ne riporta gli Annali della pittura e scultura.
In questa straordinaria opera archeologica viene presentata la collezione completa dei monumenti iconografici del mondo cristiano nei primi 8 secoli: sono affreschi, pitture su vetro,
miniature di codici, mosaici, sarcofagi, marmi e stucchi, gemme ed avori cesellati, ori e argenti,
bronzi, vetri, piombi, terre cotte, monete, ecc., appartenenti all'arte cimiteriale e non, rappresentati in 503 tavv. f.t. inc. in rame. Ogni tavola è ampiamente descritta.
Esempl. con barbe, ben conservato.
€ 1.800
22 (Arte) GEFFROY Gustave Paris, Dentu, 1893.
LA VIE ARTISTIQUE.
Pointe sèche d’Auguste Rodin.
In-16 (mm. 172x114), bross. orig., pp. (6), 396, con una bella puntasecca in tinta del grande
scultore parigino Auguste Rodin (1840-1917). Seconda serie di questa ampia raccolta di saggi
in 8 voll., apparsi fra il 1892 e il 1903, che raggruppa i numerosissimi articoli del critico
francese Geffroy consacrati all’arte. In questa seconda serie figurano: “Rembrandt - Holbein Auguste Rodin - Gustave Doré - André Gill - Jules Chéret - L’Hotel de Ville de Paris - Le Louvre - Le Théatre d’Orange - Salon de 1892 - Le Symbolisme - etc. Edizione originale.
Esemplare su carta distinta, ben conservato.
€ 400
23 (Pittura) GEIGER Benno -
MAGNASCO. Bergamo,
IIAG, 1949.
In-4 gr., mz. pelle edit. (dorso restaur.), pp. 196, con la riproduzione di 492 dipinti in b.n. (solo
alcuni a colori). Introduce l'opera un saggio su Alessandro Magnasco (1677-1749), con una
"controversia sul magnaschismo", una raccolta di documenti che comprendono la "vita" del
pittore scritta da Ratti nel 1769, l'elenco delle opere, la collezione Geiger e la bibliografia. E’
questa la piu' accreditata monografia sul pittore genovese, detto il Lissandrino. Prima edizione.
Tiratura limitata di 1500 esempl. numer., firmati dall’A. Testo ben conservato.
€ 470
24 (Illustr. ‘700) JOMBERT Charles-Antoine - ARCHITECTURE MODERNE. Ou l'art de
bien batir pour toutes sortes de personnes. Divisée en six livres. Paris, chez l’Auteur,
1764.
In-8 gr. (mm. 280 x 205), 2 voll., cartonato muto mod. stile Settecento, tit. oro su tassello al
dorso, pp. XXVI, 554; VIII, 180; con due antiporte figur. e 6 belle vignette (inc. in rame da
Choffard, Cochin e Marvye) a ciascun libro; testo in cornice silografata; l'opera è molto ben
illustrata da compl. 152 tavv. inc. in rame (molte a doppia pag. o ripieg.).
Nel 1° vol. sono raffigurati sezioni, dettagli e piante di particolari costruttivi. Nel 2° sono rappresentati sezioni, planimetrie e prospetti di edifici urbani. Ad eccezione degli hotels Matignon
e Noirmontiers, progettati e costruiti da Jean Courtonne e a cui sono dedicate numerose tavv.,
tutti gli edifici raffigurati sono progetti mai realizzati.
Cfr. Berlin Katalog, 2398 - Cicognara, 531 - Comolli, IV, 128. Raro e ricercato.
Con lievi uniformi arrossature per la qualità della carta; nel primo vol. anche tracce di umidità
più o meno pesanti sulle prime 145 cc. ma discreto esemplare.
€ 1.500
25
L'ARCHITETTURA DI GIUSEPPE MANCINI. Schizzi e progetti. Prefazione di Sem
Benelli. Milano, Bestetti, s.d. (1910 ca.).
In-folio, cartella in tela edit. con legacci (dorso rifatto) contenente, a fogli sciolti: 1 tav. figur.
di frontespizio, 1 di prefaz., 60 belle tavv. in b.n. dedicate all'opera dell'architetto toscano
(1881-1954), che svolse anche attività di scenografo. Ben conservato.
€ 300
26 (Ombre - Illustr. ‘800) LANDRIANI Paolo -
DEL MODO DI TRACCIARE I CONTORNI
DELLE OMBRE PRODOTTE DAI CORPI ILLUMINATI DAL SOLE. Milano, Pietro e Giu-
seppe Vallardi, 1831.
In-4 p. (mm. 320 x 230), bross. orig., pp. (4), 28, con bella antiporta figur. di carattere architettonico, inc. in rame da Ant. Lanzani su disegno dello stesso Landriani e 18 tavv. f.t. che
contengono 32 figg. geometriche, pure inc. in rame. Prima edizione.
Cfr. CLIO, IV, p. 2544.
“L’Autore (1755 o 1757-1839) si formo’ all’Accademia di Brera, frequentando i corsi di
architettura e di prospettiva... Fu anche scenografo per la Scala (la cui presenza è documentata a partire dal 1792); a questa attività affiancò un ruolo non secondario all’interno dell’Accademia di Belle Arti, della quale fu membro a partire dal 1811...”. Cosi’ Dizionario
Biograf. Italiani, LXIII, pp. 531-32.
Con lievi fiorit., ma certam. un buon esemplare.
€ 300
27 LANSKOY André - 5 LITOGRAFIE ORIGINALI. Roma, Edizioni ALP, 1974.
Cartella editoriale in tela rossa (mm. 720 x 515) contenente, a fogli sciolti, pp. 4 (di
presentazione) e 5 bellissime litografie originali a colori, numerate e firmate dall’Autore (mm.
590 x 400, al vivo).
“Il pittore russo André Lanskoy ‹lãskuà› (1902-1976), a Parigi dal 1921, frequentò l'Accademia della Grande-Chaumière e fu attratto dall'opera di van Gogh e di Matisse; le nature
morte e le figure espressionistiche del primo periodo, dal tocco denso, dal disegno fuso nel
colore, mostrano l'influenza di Soutine. Anche dopo l'abbandono delle forme figurative (1939),
la sua pittura è caratterizzata da un intenso cromatismo”. Così Diz. Treccani on line.
Tiratura di 129 esempl. di cui 99 con numeri arabi e 30 segnati con cifre romane. Il ns., 37, e’
in ottimo stato.
€ 1.000
28
LAVORI E PROGETTI DI VALENTI ARCHITETTI MODERNI.
Edizione del Giornale
dell'Ingegnere, Architetto ed Agronomo. Milano, Saldini, s.d. (1862).
In folio max (mm. 528x380), mz. pelle coeva (con abras.), fregi e tit. oro al dorso, pp. 25, con
96 tavv. inc. in rame, di cui 7 a doppia pag., incluso il bel frontespizio allegorico litografato.
Importante raccolta di 38 progetti, per lo più di Luigi Voghera, relativi a: una nuova strada
Vittorio Emanuele a Milano - una Borsa per la città di Vienna - un cimitero monumentale per
Milano - una nuova Dogana per Milano - un palazzo di città - un nuovo teatro per Bergamo un fabbricato per pubblico Istituto di Equitazione (di Giovanni Voghera), etc.
Esemplare ben conservato.
€ 900
29 (Arte ‘500) LOMAZZO Gio. Paolo - TRATTATO DELL'ARTE DE LA PITTURA. Diviso
in sette libri. Ne' quali si contiene tutta la theorica, & la prattica d'essa pittura. Milano,
appresso Paolo Gottardo Pontio, 1584.
In-8 p. (mm. 214x150), p. pergam. antica (risg. rifatti), tit. ms. al dorso, 20 cc.nn., 700, (2)
pp.num.; al frontesp. le armi di Carlo Emanuele di Savoia (cui è dedicata l'opera) inc. su legno;
a p. 16 ritratto di Gio. Paolo Lomazzo in medaglione, pure silografato. La numeraz. delle pagg.
è alquanto irregolare: in effetti il vol. è di pp. 698 (le pp. 265 /266, 693 /694 sono state omesse;
il verso delle pp. 355 e 356 non numer.).
L’opera è cosi' suddivisa: "De la proportione - de' moti - de' colori - de' lumi - de la prospettiva - de la prattica della pittura - dell’historia di pittura".
Prima edizione in prima tiratura di questa celebrata opera.
Cfr. Schlosser Magnino, p. 395: "Quest'opera, del pittore e letterato milanese Giovanni Paolo
Lomazzo (1538-1600), è il più esaustivo e sistematico trattato sull'arte del '500 e la miglior
esposizione delle principali dottrine del manierismo. Ha pure un notevole valore storico per le
numerose e diffuse notizie sulla vita artistica milanese anche del periodo precedente".
Cicognara,159 - Gamba,1485 - Berlin Katalog,II,4612 - Cat. Cinquecentine della Trivulziana,I,261 - Parenti, p. 314 - Fowler Collection, 186 cita la II ediz. del 1585 - Comolli, I, p.
18 - Adams, I, p. 666 - The British Library, p. 391.
Ultime 14 cc. lavate; solo lievi aloni margin. su alc. cc. altrimenti bello e fresco esemplare.
€ 5.800
30 (Pompei - Argenteria) MAIURI Amedeo - LA CASA DEL MENANDRO
TESORO DI ARGENTERIA. Roma, Libreria dello Stato, (1933).
E IL SUO
In-4 p., 2 voll., mz. pergam. edit. con ang., tagli sup. dorati. Il vol. di testo: pp. XI, 508, con 1
tav. a colori, 186 ill. in b.n. e alc. figg. che riproducono iscrizioni. Il vol. di tavv.: 6 pp.nn.
(frontesp. e Indice), con 65 pregevoli tavole di cui 15 a colori.
Importante studio sul ricco vasellame di argenteria scoperto nella “Casa del Menandro”, una
delle più belle e ricche dimore gentilizie di Pompei. Esso comprende anche la descrizione della
casa, delle sue strutture e architetture, della sua decorazione parietale e musiva, delle altre
opere d’arte e delle suppellettili di uso domestico che vi si rinvennero. Bella ediz. in tiratura di
480 esempl. numerati. Il ns., 13, è molto ben conservato.
€ 1.300
31
(MILIZIA Francesco) -
DEL TEATRO. Venezia,
presso Giambatista Pasquali, 1773.
In-8 gr. (mm. 273x200), cartoncino rustico coevo (dorso e risg. rifatti), pp. VIII, 100, marca
tipografica inc. al frontesp.; dedica dello stampatore al Conte Algarotti; illustrato f.t. da 6 belle
tavv. inc. in rame da S. Giampiccoli (ripieg.) relative a piante, spaccati e all’intero edificio del
“Teatro e di altri luoghi annessi per i giuochi ginnastici”. Seconda edizione, apparsa anonima
(la prima è del 1772 e fu sequestrata).
Cfr. Cicognara,764/66: “Questa ristampa fu ricorretta e mutilata dall’A. in più luoghi, altrimenti non ne sarebbe stata permessa la stampa. La maggior parte del libro non versa sul
teatro materiale, ma svolge una serie di idee politiche, critiche, e letterarie che in Italia
facevano paura in quel tempo e che caratterizzano l’autore come un pensatore dei più forti e
indipendenti che abbia avuti quel secolo” - Berlin Kat., 2793 - Fowler, 196 in Nota.
Tavole ben conservate; testo con lievi arross., fiorit. o aloni ma complessivam. discreto esemplare a pieni margini.
€ 890
32 (Libro d’artista) MORBELLI Giorgio - L’UOMO E’ SPAZIO. Poesie d’amore e di
morte legate da un filo di speranza. Ivrea, Priuli & Verlucca, 1974.
In-4 p. (mm. 297x210), astuccio di legno foderato in tela rossa con impressa figura in argento
al piatto anter.: vi è contenuta -. sciolta - una raccolta di 28 poesie stampate su foglio doppio.
Ogni poesia è stata “mirabilmente interpretata da valenti amici fotografi dell’A., validificando
il messaggio poetico con l’immagine fotografica appropriata”.
50 - Vasi
14 - Ciampini
La raccolta è introdotta da uno scritto degli Editori e dell’artista milanese Giorgio Morbelli,
redattore di riviste, scrittore e poeta. Tiratura di 150 esempl. numerati e firmati. Il ns., 27, è
ben conservato.
€ 350
33 (Como - Fotografia) MUNARI / MULAS -
CAMPO URBANO. INTERVENTI ESTETICI
NELLA DIMENSIONE COLLETTIVA URBANA. COMO - 21 SETTEMBRE 1969. A cura di
Luciano Caramel - Ugo Mulas - Bruno Munari. Como, Cesare Nani, s.d. (ma 1970).
In-4 p. (cm. 29, 5x19, 5), bross. orig. figurata in b.n. con una serie di fotogrammi tratti dalla
performance, pp.nn. 144, interam. illustrato con fotografie in b.n. e virate in verde e blu, di
Ugo Mulas. Design e impaginazione di Bruno Munari. Testo introduttivo di L. Caramel.
Importante documentazione fotografica della performance avvenuta il 21 settembre 1969 nelle
vie e nelle piazze di Como. Dal comunicato stampa: "La manifestazione è nata dall'esigenza
di portare l'artista a diretto contatto con la collettività di un centro urbano, con gli spazi in cui
essa quotidianamente vive, con le sue abitudini, le sue necessità.... Ai partecipanti non è stato
perciò chiesto nessun intervento in qualche modo preordinato....” .
Fra gli artisti presenti: Enrico Baj, Davide Boriani, Giuseppe Chiari, Gianni Colombo, Luciano Fabro, Ugo La Pietra, Attilio Marcolli, Livio Marzot, Bruno Munari, Giulio Paolini, Ico
Parisi, Franca Sacchi, Gianni Emilio Simonetti, Tommaso Trini. Prima edizione.
Si uniscono:
- 1 fascicolo dal titolo “Campo Urbano - Discussione”. Quadrante Lariano n. 11 - settembreottobre 1969, di cm. 24x16, 3, bross. orig. a colori, pp. (32), con fotografie in b.n., alcune a
piena pag. Contiene: “Il Comunicato stampa - La cronaca - Discussione”. Le foto che illustrano
la cronaca sono di Giovanni Campi e Ugo Mulas. Le ill. a piena pagina sono tratte dalle
fotografie presentate da Ugo Mulas alla galleria “La Colonna”. Testi di L. Caramel, T. Trini,
G. Maini, M. Rusconi, A. Scialoja, e altri.
- 1 manifesto a colori, di cm. 92 x 64, di Bruno Munari.
Tutto il lotto, formato da 3 pezzi, in ottimo stato.
€ 1.400
34 (Archeologia) ORSATO Sertorio - MARMI ERUDITI OVVERO LETTERE SOPRA
ALCUNE ANTICHE INSCRIZIONI. Opera postuma. Colle annotazioni del P.D. Gianantonio Orsato... nipote dell'autore. Padova, Comino, 1719.
In-8 gr. (mm. 275x207), p. pergam. coeva, tit. oro su tassello al dorso, 3 cc.nn. (compreso il
frontesp.), XVIII, 361, (1) pp.num., 17 cc.nn., marca tipografica al frontesp. inc. in rame,
ornato da testate, grandi capilett. figur. e finali inc. su legno. L’opera è illustrata dal ritratto
dell'A. in medaglione, inc. in rame da F.M. Francia, e da 1 tav. f.t. che raffigura una lapide,
oltre ad alc. xilografie nel t. relative a monete. Nuova edizione aumentata dal nipote dell'A. e
introdotta da una "Vita" del Conte Orsato, scritta da Gianantonio Volpi.
Cfr. "Trecento opere della Tipografia Volpi-Cominiana", 181: "Si tratta dell'opera più valida
dell'erudito padovano Sertorio Orsato (1617-1678)" - Lozzi, II, 4453: "E' la prosecuzione de
"Li Marmi Eruditi", edita a Padova da Pietro Maria Frambotto, nel 1659" - Brunet, IV,239:
"Bon ouvrage" - Graesse,V,54 - Haym, IV, 159(8) - Choix de Olschki, 20831.
Esempl. marginoso, solo alc. carte lievem. arross. altrim. ben conservato.
€ 380
35 (Illustr. ‘900) (PEROLI Gino) - COME LI HO VISTI. TRITTICO. Arte. Industria.
Commercio. Agricoltura. Sport. Seconda ediz. s.l., Italica Editoriale, s.d. (1930 ca.).
In folio max. (mm. 530x380), legat. edit. in bross. con sovrac. in pergamino (spacchi) e nastro
di cotone. Il vol. è diviso in tre libri, ciascuno con una bellissima copertina xilografata a colori
da Gino Peroli, pp. XI, 62, (2); 116; 34, (20). E’ ornato da deliziose grandi iniz. a vignetta in
tinta e in b.n., con numerose tavv. f.t. di illustrazioni fotografiche e con 10 tavv. per lo più di
ritratti (applic. su cartoncino), sempre realizzati dal Peroli in xilografia in tinta.
Dedicato alle personalità più eminenti e alle industrie dell’Italia Settentrionale dell’epoca, è
così suddiviso: Libro primo (Arte, Scienza, Sport) - Libro secondo (Industria e Commercio,
Agricoltura) - Libro terzo (Aviazione, Automobilismo, Industria delle carrozzerie, Motori).
Affascinante volume dal punto di vista grafico, molto ben conservato.
€ 490
36 (Musica - Illustr. ‘600) PESORI Stefano - TOCCATE DI CHITARRIGLIA. Parte Terza.
Ove con cinque bellissimi ordini descritta si vede una facilissima regola, per apprendere il modo di suonare la chitariglia di Spagna. Verona, per Dominico Rossi,
s.d. (1650 ca.).
In-8 gr. (mm. 274x186), cartonato rustico coevo (dorso rifatto), 4 cc.nn. (compreso la
bellissima antiporta figurata inc. in rame da Dominico Toscani), 1 tav. con il ritratto inciso
dell’A. (il cognome è scritto erroneamente “Perosi”), 1 pagina pure incisa contenente un
sonetto in lode del Pesori, 6 cc.nn., 19 tavv. inc. in rame, 2 cc.nn. (lettera dell’A. a Fillidoro
Notturni suo discepolo), 19 tavv. inc. in rame.
I cinque ordini: “Nel Primo col tocco della mano, un inventione di fare tutte le lettere, senza
andare alla Scuola; nel Secondo una facilissima regola per accordare senza maestro; nel Terzo
vaghissime e d’armoniose suonate, al modo italiano, spagnuolo e francese; nel Quarto et nel
Quinto alcuni vaghissimi scherzi di penna. Opera curiosa e dilettevole. Dedicata a l’Illustrissimo Signor Co. Francesco Geremia, nobile dell’antiche Case della Dalmatia....”.
Rarissima edizione, di grande interesse musicale. Non si tratta della “parte terza” di un’unica
opera ma (come evidenziato nella tavola 3) di una terza opera che fa seguito alle due che il
Pesori aveva già dato alle stampe: “Galeria Musicale” (stampata a Mantova nel 1648) e “Lo
Scrigno Armonico. Opera seconda” (1649?). Probabilmente le “Toccate di Chitarriglia”
vennero stampate subito dopo il 1649.
Questa preziosa opera presenta 38 tavole di musica notata, quasi sempre accompagnate da
deliziose figure, che talvolta si inseriscono anche fra le righe musicali: animali, scene di danza,
scenette umoristiche e burlesche, stemmi, figure allegoriche, scene di musicanti con diversi
strumenti. Le incisioni non sono firmate, eccetto quella dell’antiporta, opera del Toscani, al
quale probabilmente si devono anche tutte le altre.
Fra le prime 19 pagine musicali incise, figurano musiche per: “balletti (alemano, con ciccona,
francese, baraban, ecc.) - capricci - sarabande (alemana, francese) - panaviglia, ecc.” - Fra le
seconde 19: “tedeschina corrente - imperiale gagliarda - balletti e sarabande varie - una romanesca - corrente bizzarra detta la mostarda cavata dal manacordo, ecc.”
“Stefano Pesori, nato a Mantova nella prima metà del secolo XVII e morto prob. dopo il 1650,
fu concertista, compositore e maestro di chitarra di buona fama, tanto da essere chiamato al
servizio di molte famiglie nobili, fra cui i Sagramosi e i Gherardini.
Nel secolo XVII la letteratura liutistica (il liuto per tutto il Cinquecento aveva occupato lo
stesso posto che nei due secoli successivi sarà tenuto dal clavicembalo e, nell’Ottocento, dal
pianoforte) si confonde con quella della chitarra spagnola o chitarriglia (chitarra non più a
quattro ordini di corde, ma con un quinto ordine nel registro grave. Alla fine del Settecento lo
strumento acquistò, con la sesta corda, l’aspetto mantenuto sino ad oggi).
La scrittura chitarristica adottò per lungo tempo, dal Cinquecento sino alla seconda metà del
Settecento, il sistema dell’”intavolatura”, che consisteva nella rappresentazione grafica delle
corde mediante linee orizzontali, sulle quali venivano posti numeri o lettere indicanti i tasti da
premere. Le “intavolature” comprendono ogni genere di composizione: canzonette e litanie,
madrigali e balletti. Il Pesori fu tra coloro che composero le cose più pregevoli nel campo della
chitarriglia”.
Solo qualche lieve alone margin. o tracce d’uso, antico restauro al verso di 3 tavv., altrimenti
esemplare ben conservato.
€ 12.000
37 (Illustr. ‘800) PINELLI Bartolomeo -
LE AZIONI PIU’ CELEBRATE DEL FAMOSO
CAVALIERE ERRANTE DON CHISCIOTTE DELLA MANCIA. Inventate ed incise da
Bartolomeo Pinelli, romano. Tavole n. LXV. Roma, presso gli Editori Gentilucci,
(1834 ca.)
Album ablungo (mm. 400x535), mz. pelle coeva, filetti e tit. oro su tassello al dorso (lievi
abras.), contenente una raccolta di 65 magnifiche tavole, disegnate ed incise all’acquaforte,
che illustrano scene tratte dalle memorabili avventure di Don Chisciotte della Mancia; ciascuna
tav. porta una didascalia. Manca il frontespizio (qui in fotocopia).
Edizione originale di questo capolavoro dell’arte grafica realizzato dal pittore, scultore e
disegnatore romano Bartolomeo Pinellli (1781-1835).
Cfr. Palau, VI, p. 118.
Qualche traccia d’uso e lievi fiorit. al solo margine bianco, ma certamente un buon esemplare.
€ 3.700
38 (Roma - Illustr. ‘800) - RACCOLTA DELLE PRINCIPALI VEDUTE DI ROMA ANTICHE
E MODERNE. Principales vues de Rome Anciens et Modernes. Roma, presso Filippo
Ducrò, s.d. (1840 ca.).
Album oblungo (mm. 313x414), bella legatura in p. pergam. coeva con eleganti cornici dorate
ai piatti e tit. oro. Affascinante raccolta di 32 vedute (introdotte da un frontespizio figurato) di
cui 14 sono dedicate alla Roma moderna, 1 all’antico Foro Romano e 17 alla città antica
(incluse due piante del Colosseo e 4 vedute dedicate a Tivoli). Le tavole (ca. 210 x 270 mm.
al vivo), sono disegnate e incise in rame da Alessandro Moschetti.
Solo qualche lieve arross. ai marg. bianchi altrim. esemplare ben conservato.
€ 600
39 (Illustr. ‘800) RANDONI Carlo - DEGLI ORNAMENTI D'ARCHITETTURA E DELLE
LORO SIMMETRIE. Colle regole teorico-pratiche per ben profilare ogni genere di cornici. Parma, Stamperia Blanchon, 1813.
In-4 p. (mm. 287 x 220), mz. tela mod. con ang., tit. oro su tassello al dorso, pp. VIII, 159,
c.nn. 1 (di errata), con antiporta allegorica e 15 tavv. f.t., inc. in rame dall'Autore. Divisa in tre
parti, nella prima si fa l’analisi delle parti componenti gli ordini d’architettura. Nella seconda
si tratta del bello degli ornamenti (natura, forma, composizione, proporzioni). Nella terza si
esamina se le proporzioni degli ornamenti, e particolrmente delle modanature delle cornici,
possano essere determinate da rapporti numerici. Segue una serie di risoluzioni pratiche,
prendendo per modello i cinque ordini d’architettura del Vignola. Prima edizione.
Cfr. Cicognara, 629 - Choix de Olschki, X, 15210.
Solo lieve alone margin. sulle prime 4 carte, altrim. molto ben conservato.
€ 300
40
RATTA Cesare - L'ARTE DEL LIBRO E DELLA RIVISTA NEI DIVERSI PAESI D'EUROPA E D'AMERICA. Bologna, Ratta, 1927.
In-4 gr., 2 voll., cartonato edit. Primo volume: pp. (4), 424, con 600 disegni e fac-simili nel t.,
riprodotti in nero e a colori, tratti dalle migliori edizioni pubblicate in Europa e in America.
Secondo volume: pp. XXXIII, (3), XIII, (3), con 486 tavv. f.t. in tinta e a colori, alc. applic.
alla pag. (come da Indice). Importante saggio di grafica editoriale.
Bella edizione d’arte in tiratura di 750 esempl. numerati.
Prime 35 cc. del 2° vol. con picc. foro al marg. infer., altrim. molto ben conservato. € 1.100
41 (Libro d’artista) REBORA Clemente - CANTI ANONIMI. Incisioni di Enrico Della
Torre. Milano, Cento Amici del Libro, 2000.
24 - Jombert
9 - Begerus
17 -Delange
In-4 gr., legatura edit. in bross., custodia in cartonato, pp. 38, (6), con 9 ill. nel t. (di cui 4 a p.
pag.): sono incisioni a colori all’acquaforte, all’acquatinta e ceramolle di Enrico della Torre,
tirate da Giorgio Upiglio, su carta a tino.
Edizione impressa al torchio da Alessandro Zanella, in tiratura di 130 esempl., di cui 100 “ad
personam”, eseguita per i Cento Amici del Libro. Tutti le copie portano al colophon la firma
dell’artista. Il ns., “ad personam”, è in ottimo stato.
€ 1.100
42
RICCI Seymour (De) - A CATALOGUE OF EARLY ITALIAN MAJOLICA IN THE
COLLECTION OF MORTIMER L. SCHIFF. New York, 1927.
In-4 p., mz. marocch. con ang., pp.nn. 10 (frontesp. e prefazione), con una raccolta di 111
straordinari pezzi di maiolica italiana, illustrati in 139 tavole in b.n. su fondo ocra, ciascuno
dettagliatamente descritto a fronte. Sono presenti: vasi, brocche, bacili, piatti, tazze e boccali,
di manifatture toscane (Orvieto, Firenze, Siena), umbre (Deruta, Gubbio), lombarde, venete e
della Romagna (Faenza), a partire dal 1400 fino al 1530.
Collezione davvero unica per la sua ricchezza, che testimonia lo sviluppo di quest’arte nelle
varie località italiane. Bella ediz. in tiratura di 250 esempl. numerati, su carta distinta. Il ns. ha
solo la tav. 106 e relativo testo con tracce d’uso, altrim. è in ottimo stato.
€ 450
43 (Lombardia) RIVOIRA G.T. - LE ORIGINI DELLA ARCHITETTURA LOMBARDA E
delle sue principali derivazioni nei paesi d'oltralpe. Milano, Hoepli, 1908.
In-8 gr., tela coeva, tit. oro al dorso, pp. VI, (6), 785, con 618 ill. fotografiche in b.n. nel t. ed
1 tav. in fototipia al front. Seconda edizione, corretta ed ampliata di questo testo classico.
Tiratura di 1100 copie numerate. Esempl. ben conservato.
€ 390
44
ROUYER Eugène - L'ART ARCHITECTURAL EN FRANCE DEPUIS FRANCOIS I JUSQU'A LOUIS XVI. Motifs de décoration intérieure et extérieure ... des principales époques de la Renaissance. Paris, Baudry, 1866-1867.
In-4 gr. (mm. 365x277), 2 cartelle edit. in mz. tela mod. con legacci, contenenti a fogli sciolti,
pp. 112, (2); 86; con complessive 200 belle tavv. inc. in rame "dessinés d'après des modèles
exécutés et inédits, comprenant: plafonds, voutes, cheminées, portes, fenetres, escaliers, autels, grilles, stalles, confessionnaux, chandelabres, etc.". Il testo, di descrizione delle tavole, è
di Alfred Darcel. Esempl. ben conservato.
€ 600
45 (Libro d’artista) - SAN LAZZARO ET SES AMIS. Hommage au fondateur de la revue
XXe siècle. Paris, XXe Siècle, 1975.
In-4 gr. (mm. 350x265), custodia editoriale in tela, cartelletta in brossura contenente, a fogli
sciolti, pp. 141, (5).
Importante monografia su Gualtieri di San Lazzaro, notissimo critico, mercante e fondatore
della rivista e delle Edizioni XX siècle. Il volume raccoglie testi di artisti e scrittori che furono
suoi amici quali: De Mandiargues, Kandinsky, Chagall, Bouisset, Lassaigne, Dorival, Marini,
Taillandier, Moore, Fornari, Marchiori, Carandente, Milani, Porzio, Zavattini e altri, incluso
un testo dello stesso San Lazzaro “Paris était vivant”.
L’opera è illustrata da 15 bellissime tavole (14 a colori e 1 in b.n.) di cui:
- 9 "lithographies originales de Max Bill, Alexander Calder, Marc Chagall, Max Ernst, Hans
Hartung, Joan Mirò, Henry Moore, Graham Sutherland e Zao Wou-ki”.
- 6 “lithographies en second tirage de Braque, Fontana, Magnelli, Magritte, Picasso et
Poliakoff". L'annunciata lito di Poliakoff fu poi sostituita con una xilografia di Kandinsky.
Magnifica edizione d'arte “sur vélin d’Arches”, in tiratura di 575 esempl. numerati + 55 fuori
comm. Il ns., 497, è in ottimo stato.
€ 3.600
46 (Acqueforti ‘900) SANTOMASO Giuseppe - LA SEGNALETICA DELL’INCONSCIO.
A cura di Eleonora e Walter Rossi. Roma, Edizione 2RC, Settembre 1976.
In folio gr. (cm. 448 x 340), cartelletta edit. in cartonato (picc. spacchi al dorso) contenente 8
fogli a doppia pagina che racchiudono 6 bellissime acqueforti a colori del pittore veneziano
Giuseppe Santomaso (1907-1990), tutte firmate dall’artista con la data “‘76”.
Ogni incisione è introdotta da un suo pensiero: 1° “uccello-ancora tentato dal mare / affonda
in un impossibile cielo” - 2° “prora o timone, / direzione incerta / per un sicuro / non tempo” 3° “lavagna spezzata / prima di raccogliere / l’ultimo segno positivo” - 4° “H come idrogeno /
come gradino / per scendere / o per salire?” - 5° “seme nero / continente vago / per troppe
avventure non vissute” - 6° “doppio arco / oscura separazione / d’improvvise speranze”.
Pregevole edizione in tiratura di 80 esempl. in numeri arabi e 15 prove d’artista in numeri
romani. Il ns., 55, è molto ben conservato.
€ 1.500
47 (Illustr. ‘600) SIRIGATTI Lorenzo - LA PRATICA DI PROSPETTIVA DEL CAVALIERE
LORENZO SIRIGATTI Al Ser.mo et invittiss.mo Ladislao Sigismondo, Principe di
Polonia, e di Svezia. Venezia, Bernardo Giunti, 1625.
In folio (mm. 400x245), mz. pelle ottocentesca (risg. in parte rifatti), dorso a cordoni con tit.
oro su tassello, 4 cc.nn. (incluso il bel frontesp. figur.), 43 inc. su rame a p. pag. e numerate, 1
c.nn. (marca tipografica e colophon); 44-65 tavv. (verso bianco) numerate ed inc. su rame
(incluso il frontesp. del “Libro secondo”).
“L’opera è divisa in due libri: nel primo le tavole sono accompagnate da un breve testo di spiegazione a fronte (ornato da grandi capilettera xilografici). Le incisioni del primo libro raffigurano applicazioni prospettiche elementari su figure geometriche piane e solide (fra cui
strumenti musicali) e una scena teatrale. Nel secondo libro le 21 incisioni raffigurano applicazioni delle regole prospettiche con la teoria delle ombre ad elementi architettonici (piedestalli, capitelli e colonnati), a solidi regolari platonici e a numerose figure tridimensionali
tipiche del virtuosismo prospettico del tempo (sfere pignate o scanalate). Le incisioni ripetono
fedelmente quelle della prima edizione (Venezia, Girolamo Franceschi, 1596) e secondo il
Riccardi furono stampate con i rami originali”.
Seconda edizione (fu pubblicata sia con la dedica a Ferdinando Medici sia a Ladislao Sigismondo).
Cfr. Studi e documenti d’architettura, n. 9-10 - Comolli, III, p. 157 - Cicognara, 861 - Fowler
Collection, p. 269 - Riccardi, I, 460: “La prospettiva del Sirigatti ha il merito di essere uno dei
primi se non de’ più completi trattati di questa scienza”.
Frontesp. con lievi aloni e leggerm. rifilato in alto e in basso; 5 tavv. del libro II con fiorit.;
ultima tavola restaurata per piccola mancanza; con tracce d’uso, ma certam. un buon esemplare
marginoso.
€ 5.800
48 (Libro d’artista) STENDHAL - VANINA VANINI. Ou particularités sur la dernière
vente de Carbonari découverte dans les Etats du pape. Prefazione di Giancarlo Vigorelli. Milano, Cerastico Editore, 1970.
In folio (mm. 445x320), legatura edit. in brossura con una composizione a colori di Carlo
Mattioli, cofanetto di tela rossa con impresso in nero disegno dell’artista, testo a fogli sciolti
di pp. 67, (3), illustrato da 10 (3 sono a doppia pagina) bellissime litografie originali a colori,
numerate e firmate, del celebre artista modenese Carlo Mattioli (1911-1994). “Nell’uso
insistito ed esclusivo dei neri e dei rossi che si sfrangiano e si accumulano, reciprocamente
esaltandosi per vibrati cotrappunti, c’è la riprova di quanto Mattioli senta e riviva il clima
stendhaliano”.
Pregevole ediz. di 140 esempl., su carta a mano pesante; le litografie sono state tirate sui torchi
a mano di Giorgio Upiglio. Il ns., 10, che fa parte della tiratura di 100 in numeri arabi, è in
ottimo stato.
€ 1.000
49 (Egitto - Archeologia) TARCHI Ugo EGITTO. Torino, Crudo, s.d. (1920 ca.).
L'ARCHITETTURA E L'ARTE NELL'ANTICO
In folio gr. (mm. 476 x 340), cartella edit. in mz. tela con legacci contenente, a fogli sciolti,
pp. (2), 28 (testo su due colonne in italiano e in francese, con numer. figg. Tavola cronologica
delle dinastie egizie. Indice delle tavv.) e 100 tavole fotografiche, ciasc. con 2 o più illustrazioni, oltre a 7 tavv. di ricostruzioni. Importante edizione, raro trovarla completa.
Esemplare ben conservato.
€ 400
50 (Roma - Illustr. '700) VASI Giuseppe - DELLE MAGNIFICENZE DI ROMA ANTICA
E MODERNA. Dedicate... da Giuseppe Vasi da Corleone... e dal medesimo fedelissimamente disegnate ed incise in rame, secondo lo stato presente. Con una breve
spiegazione istorica di tutte le cose notabili. Roma, nella Stamperia del Chracas / di
Apollo / degli Eredi Barbiellini / di Niccolò e Marco Pagliarini, 1747-1761.
In folio oblungo (mm. 306x422), 9 (su 10 libri - manca il 4°) in 9 voll., p. pergam. coeva, fregi
e tit. oro al dorso; ogni libro è dedicato a un importante personaggio; testo descrittivo del P.
Bianchini (per il primo) e di altro erudito per il secondo; autore dei restanti libri è lo stesso
Vasi. L’opera, ornata da grandi e pregevoli capilettera figur. a vignetta, e magnificamente
illustrata da complessive 188 tavole f.t. (di cui 180 numerate) e da alcune grandi vignette nel
t., disegnate ed incise in rame da Giuseppe Vasi “pittore, incisore, architetto e pastore arcade”,
è così composta:
- Libro primo che contiene Le porte e mura di Roma, pp. (2), LXXXIX, (3), belliss. antiporta
allegorica, vignetta al frontespizio, con 4 grandi inc. in rame nel t. di cui 1 molto interessante
(all'Indice) che raffigura la pianta di Roma e le porte della città; il vol. è illustrato da 20 tavv.
numer. 1-20.
- Libro secondo (mm. 310x410) che contiene Le piazze principali di Roma con obelischi,
colonne ed altri ornamenti, pp. LII, (2), vignetta al frontespizio, con 6 grandi inc. in rame nel
t. e 20 tavv., numer. 21-40 + 1 tavola nn.
- Libro terzo che contiene Le basiliche e chiese antiche di Roma, pp. L, vignetta al frontespizio,
con 6 grandi inc. in rame nel t. e 20 tavv. numer. 41-60.
- Libro quinto che contiene I ponti e gli edifizi sul Tevere, pp. XLVIII, vignetta al frontespizio
e alla prefazione, con 7 grandi inc. in rame nel t. e 20 tavv. numer. 81-100.
- Libro sesto che contiene Le chiese parrocchiali, pp. LIV, vignetta al frontespizio, con 20 tavole numer. 101-120.
- Libro settimo che contiene I conventi e case dei Chierici Regolari, pp. LXXV, vignetta al
frontespizio, con 5 grandi inc. in rame nel t. e 20 tavv. numer. 121-140 + 6 tavole nn.
- Libro ottavo che contiene I monasteri e conservatorj di donne, pp. XLVIII, vignetta al frontespizio, con 1 grande inc. in rame nel t. e 20 tavv. numer. 141-160.
- Libro nono che contiene I collegj, spedali, e luoghi pii, pp. LII, vignetta al frontespizio, con
20 tavv. numer. 161-180 + 1 tavola nn.
- Libro decimo che contiene Le ville e giardini più rimarchevoli , pp. (2), XLVIII (inclusi: dedica, prefaz., elenco sottoscrittori), vignetta al frontespizio, con 4 grandi inc. in rame nel t. e
20 tavv. numer. 181-200.
Magnifica raccolta di incisioni in rame del Vasi che offrono un completo panorama dei luoghi,
piazze, vie, basiliche, palazzi, ponti, conventi, monasteri, collegi, ville e giardini di Roma,
quali apparivano a metà del Settecento. L’opera è il capolavoro di questo eccellente incisore
che fu anche il primo maestro di G.B. Piranesi. Prima edizione, la sola corredata del testo
descrittivo.
Cfr. Schudt,306 - Berlin Kat.,I,1880 - Cicognara,3897 - Fossati Bellani, I,775 - Choix de
Olschki, XI, 18186: "Ouvrage en 10 livres: chacun contient 20 planches auxquelles l’auteur a
joint quelques autres planches supplémentaires accompagnées d’un texte illustré, ça et là, par
des jolies vignettes. C'est un des ouvrages les plus remarquable sur Rome au point de vue
artistique et topographique... Plusieurs de ces vues ont été dessinées et gravées avec un sens
artistique inconnu à beaucoup d'illustrateurs de cette époque, et toujours avec le souci de
reproduire fidèlement les lieux et les monuments.
La legatura in pergamena con macchie o aloni su 7 voll. Due voll. con alone al marg. infer.
bianco interc. nel t.; pesante alone solo alla tav. 121 e alla p. IX del vol. 7°; sei tavole ingiallite
nel vol. 1°; con tracce d’uso ma complessivam. esemplare ben conservato su carta distinta.
€ 27.000
51 (Illustr. ‘500) VITRUVIO POLLIONE Marco - DI
LUCIO VITRUVIO POLLIONE DE
ARCHITECTURA LIBRI DECE TRADUCTI DE LATINO IN VULGARE AFFIGURATI.
Commentati: & con mirando ordine Insigniti: per il quale facilmente potrai trouare la
multitudine de li abstrusi & reconditi Vocabuli a li soi loci & in epsa tabula con
summo studio expositi & enucleati ad Immensa utilitate de ciascuno Studioso... di epsa opera. Como, p. Magistro Gotardo da Ponte, 1521.
In folio (mm. 418x282), p. pelle bazana coeva, dorso a cordoni con decoraz. e tit. oro, 8 cc.nn.,
CLXXXIII cc.num., 1 c.nn. (di Errata), testo inquadrato dal commentario, caratteri romani e
greci; titolo stampato a forma di piramide che sovrasta la bellissima marca tipografica figurata
dello stampatore (al verso della penultima c. la marca ha le sole iniziali); ornato da grandi
capilettera silografati su fondo nero, con oltre 100 xilografie nel t. di cui 11 a piena pag.
Le illustrazioni riproducono piante, spaccati, prospetti, particolari di edifici, macchine, studi
sulla proporzione del corpo umano; vi figurano anche: una carta geografica dell'Italia al verso
della c. XLVI - tre studi sul Duomo di Milano (si dice siano le prime autentiche rappresentazioni dell'architettura gotica in un libro a stampa) alle cc. XIV-XV - un'amenissima vignetta rappresentante l'età dell'oro al verso della c. XXXI - una grande tav. con l'allegoria del
Cesariano alla c. LXXXXII. Le bellissime iniziali possono essere considerate come un tipico
esempio di arte lombarda dell'epoca. Prima edizione italiana.
Il Vitruvio stampato a Como è considerato il più bel libro di architettura del Rinascimento,
anche per le magnifiche illustrazioni. In assoluto è la più bella delle antiche edizioni di Vitruvio.
Cfr. Fowler Collection, 395: “It was translated By Bono Mauro da Bergmo and Benedetto Jovio da Comasco, with the commentary by Cesare Cesariano, who did many of the illustrations
for which this edition is famous” - Cicognara,698 - Riccardi, I, 610 /611 - Berlin Katalog,
1802 - Sander, III, 7696 - Choix de Olschki, V, 5482 - Studi e documenti d'architettura, n. 9
/10 - Brunet, V, 1330 - Graesse, VII, 379.
Nel ns. esempl.: frontesp. ben restaur. per picc. manc. margin.; 3 cc. (XXIV, CLXXI,
CLXXIV) con i margini bianchi rifatti (con eccellente lavoro di restauro); 1 c (CLXVI) ben
restaur. al marg. esterno b. per strappo; con numer. antiche postille a penna; qualche traccia
d’uso altrimenti ben conservato.
€ 23.000
52 (Illustr. ‘500) VITRUVIO POLLIONE Marco – I DIECI LIBRI DELL’ARCHITETTURA DI M. VITRUVIO. Tradotti e commentati da Mons. Daniel Barbaro eletto Patriarca
d’Aquileia, da lui riveduti & ampliati; & hora in più commoda forma ridotti. Venezia,
appresso Francesco de’ Franceschi, 1584.
In-8 (mm. 247 x 182), p. pergam. coeva, tit. ms. al dorso, 4 cc.nn., 505 pp.num., ornato da
capilettera figur. e illustrato da numerose xilografie nel t. di vario formato. Terza edizione della
traduzione del Barbaro, che deriva da quella veneziana del 1567, con nuovi legni per le
xilografie.
Il quarto capitolo del V libro di Vitruvio è dedicato all’armonia e alla proporzione armonica in
relazione all’architettura. Nel trattato vi sono alcuni esempi di pentagrammi musicali, schemi
armonici e una tavola nella quale l’armonia è distinta in tre generi: armonico, cromatico e
diatonico. L’interesse per queste teorie fu in stretta correlazione con alcune problematiche
connesse col teatro e con l’acustica. Con il risveglio culturale del Quattrocento fu ripresa la
teoria pitagorica dell’armonia, teoria che Vitruvio aveva affrontato nel suo trattato, ma che
aveva limitato all’acustica teatrale, seguendo l’impostazione del “Timeo” platonico.
Questa ristampa della traduzione del Barbaro, a 17 anni dall’edizione precedente, si rese necessaria per l’irreperibilità del volume, a conferma dell’estrema importanza e fortuna della lezione dello studioso veneto.
Cfr. Studi e documenti d’architettura, n. 8, 45 - Fowler, 413 - Cicognara, 720.
Con antiche postille a penna; qualche lieve uniforme ingiallitura e fiorit. ma certamente un
buon esemplare.
€ 2.800
53 (Illustr. ‘700) VITRUVIO POLLIONE Marco - L'ARCHITETTURA DI M. VITRUVIO
POLLIONE. Colla traduzione italiana e comento del Marchese Berardo Galiani. Napoli, nella Stamperia Simoniana, 1758.
In folio (mm. 400x258), bella legatura in p. pergam. coeva, cornice dorata ai piatti, decoraz. e
tit. oro su tassello al dorso, tagli rossi, 4 cc.nn. (inclusa l’antiporta), XXXII, 462 pp.num., 1
c.nn. (indice dei rami), illustrato da 25 tavv. inc. in rame (con relativa descriz. a fronte, su
foglio separato). Opera dedicata alla Maestà di Carlo Re delle Due Sicilie... Testo latino affiancato dall'ottima traduzione e commento del Marchese Galiani (1724-1774), autore anche
dei disegni delle tavole, inc. da Francesco Cepparulli.
Il vol. è ornato da interessanti grandi iniziali e finali, con vedute di rovine classiche, inc. su
legno da Ignazio Lucchesini; l'antip. (che rappresenta un allegorico "trionfo dell'architettura"),
il frontesp. e la vignetta alla dedica sono inc. in rame da Francesco La Marra.
Il lavoro dell'erudito marchese napoletano è di grande pregio. Fu una delle iniziative più
importanti tra gli studi vitruviani di tutto il secolo e fu accolto con generale favore dall'ambiente colto italiano, tanto che ebbe almeno sette ristampe. I commenti sono in strettissima
relazione con l’interesse per l’archeologia, che si diffuse in Europa nella seconda metà del
Settecento, grazie soprattutto agli scritti di Winkelmann.
Importante prima edizione della traduzione e commento del Galiani.
Cfr. Berlin Katalog,1820 - Fowler Collection, 424 - Comolli, III, 54-55 - Cicognara 733 Cat. L’Archivolto (1983) - Riccardi, II, 618.
Antip. e pp. 267 e 273 con antico restauro al solo margine; alc. carte con uniforme arross. più
o meno lieve, ma certamente un buon esemplare su carta distinta.
€ 2.800
54 (Illustr. ‘700) VITRUVIO POLLIONE Marco - L'ARCHITETTURA GENERALE DI
VITRUVIO. Ridotta in compendio dal Sig. Perrault dell'Accademia delle Scienze di
Parigi... Venezia, presso Antonio Zatta, 1794.
In-16 gr. (mm. 186x115), mz. pelle coeva, fregi e tit. oro al dorso, pp. XXIV, 151, con 12 tavv.
nel t. inc. in rame, e un “Vocabolario delle parole difficili che s'incontrano in Vitruvio”, in fine.
36 - Pesori
Compendio del testo curato dal Perrault (privo della parte relativa all'architettura militare),
unito al commento cinquecentesco di Daniele Barbaro, a cui "si è aggiunto la Tavola e le Regole del Piedestallo".
Cfr. Cicognara,737: "questa è una ristampa dell'altra ediz. pubblicata dall'Albrizzi nel 1747".
Con fiorit. e alone margin. ma certamente buon esemplare.
€ 400
EDIZIONI DAL XVI AL XIX SECOLO
55 (Anatomia - Illustr. '700) ALBINUS Bernardus Siegfried - EXPLICATIO TABULARUM ANATOMICARUM BARTHOLOMAEI EUSTACHII. Accedit tabularum editio
nova. Leidae Batavorum, Apud Langerak /Verbeek, 1744.
In folio (mm. 380x230), p. pelle coeva (restaurata per picc. manc.), tagli rossi, 4 cc.nn., 28,
275 (mal numerate 277), (3) pp.num., bella vignetta inc. in rame al frontesp., ornato da capilett.
e finalini. Le 47 tavv. anatomiche dell'Eustachi, descritte dall'Albino e con le sue importanti
annotazioni, sono qui ripetute al tratto e in chiaroscuro, per un totale di 89 tavv., tutte inc. in
rame. Queste celebri tavole dell'Eustachi, completate nel 1552, non furono mai stampate
all'epoca. Soltanto nel 1714 furono pubblicate grazie all'interessamento del grande anatomico
Lancisi. Edizione originale.
Cfr. Premuda, p. 136 e segg.: "Se le tavole dello scienziato marchigiano fossero state pubblicate nel 1552, l'Eustachi avrebbe potuto figurare accanto al Vesalio come uno dei fondatori
della scienza anatomica moderna" - Belloni, p. 308: "L'edizione delle tavole Eustachiane
forni' materia a illustri anatomici del Settecento, tra cui Siegfried Albinus di Leida (16971770), per studi e riedizioni" - Sallander, 337 - Wellcome, p. 26 - Blake, p. 139 - Choulant,
p. 202: "The plates in this edition are newly engraved copies" - Brunet, II,1113: "Ouvrage
estimé et peu commun" - Graesse, I, 59.
Piccolo timbro al frontesp.; qualche fiorit. e alc. cc. uniformem. ingiallite, ma certamente buon
esemplare.
€ 3.000
56 (Scienze naturali - Illustr. ‘600) ALDROVANDI Ulisse - DE QUADRUPEDIBUS
SOLIDIPEDIBUS. Volumen integrum. Ioannes Cornelius Uterverius in gymnasio Bonomiensi simplicium medicamentorum professor collegit & recensuit. Marcus Antonius Bernia in lucem restituit. Bononiae, apud N. Thebaldinum, 1639 (ma 1648).
In-4 gr. (mm. 350x232), p. pelle coeva (ben restaur.), dorso a cordoni con tit. oro su tassello,
tagli a spruzzo, 3 cc.nn., 1 c.b. (a noi mancante), 495 pp.num., 14 cc.nn. (Indice, registro). Il
bel frontespizio figur. è inc. in rame da G.B. Coriolano e il vol. è ornato da fregi, grandi iniziali
e finali inc. su legno. Descrizione dei solipedi domestici, selvatici, esotici, leggendari. Nel testo
numerose belle xilografie raffigurano anche animali strani, centauri, mostri, ecc. E’ questa la
IV ediz. col frontesp. recante la data della III ed.
Cfr. Ceresoli, p. 41 e Cat. PAntanida, I, 1696 citano anche la I ediz. del 1616.
“Il bolognese Ulisse Aldrovandi (1522-1605), medico e naturalista enciclopedico, scrisse una
storia degli animali di cui pubblicò 4 voll. (3 di Ornitologia e 1 di Insetti); altri 9 furono editi
dopo la sua morte. Mente aperta e illuminata, fu uno dei migliori osservatori del suo tempo e
precursore di Linneo”. Così Diz. Treccani, I, p. 242.
Solo alcune carte con lievi uniformi arross., altrimenti esemplare ben conservato.
€ 2.500
57 (Guida) (AMORETTI Carlo) - VIAGGIO DA MILANO AI TRE LAGHI MAGGIORE, DI
LUGANO E DI COMO. Milano, Presso Giuseppe Galeazzi, 1794.
In-16 gr. (mm. 185x115), cartonato muto coevo (lievi abras. e picc. manc. al dorso), tagli a
spruzzo rossi, pp. VI, (2), 143, con 1 mappa del viaggio ai tre laghi, incisa in rame e più volte
ripieg. f.t. Rara prima edizione, di questa famosa opera dell'Amoretti che ebbe nei trent'anni
successivi ben cinque ristampe accresciute nel testo.
Cfr. Villa “Bibliogr. Guide di Milano”, n. 84: “Opera utilissima ai viaggiatori del tempo, descrive luoghi, chiese, palazzi, ponti, fiumi, giardini, cave, miniere, castelli, ecc. con grande
scrupolo e precisione” - Cat. Hoepli, 23.
Solo una carta restaur. per strappo, altrim. esempl. ben conservato.
€ 900
58
(ANTONINO DA BRONTE) - IL PREZIOSO TESORO, IMMENSO ED INFINITO, DELLe più communi a praticarsi: le più certe, e facili a conseguirsi.
Opera di un religioso Cappuccino della Provincia di Messina. Cefalù, presso Stefano
Amato, 1740.
LE INDULGENZE.
In-8 p. (mm. 206x142), p. pergam. coeva, tit. ms. al dorso, pp. (8), 406 (manca l’ultima carta
bianca). “...Aperto a tutti quei fedeli, massime Regolari, che desiderano sovvenire le Anime
Purganti; e vogliono soddisfare in questa vita alla Divina Giustizia i loro debiti, per le colpe
contratti”. Prima edizione.
Cfr. Mira “Bibliogr. Siciliana”, I, p. 130: “l’autore in quest’opera vi soppresse il nome (si trova
indicato nell’Imprimatur)”.
“L’opera deve la sua rarità al particolare luogo di stampa. Con molta probabilità questa è l’unica opera stampata con certezza a Cefalù; così asserisce anche N. D. Evola a p. 224 della sua
‘Storia Tipografica’. Stefano Amato, forse figlio di Francesco, iniziò a stampare a Palermo nel
1727; il suo nome si trova spesso accoppiato con quello di Felicella per le stampe popolari”
(da “Una biblioteca siciliana”).
Fresco esemplare, ben conservato.
€ 700
59 (Astronomia) ARAGO François - OEUVRES COMPLETES. Publiées d'après son ordre
sous la direction de J.-A. Barral. Paris /Leipzig, Gide et Baudry /Weigel, 1854-1862.
In-8 p. (mm. 207 x 125), 17 voll., mz. pelle coeva, dorso a cordoni con tit. oro. Questa ediz.
contiene: “Notices biographiques” (3 voll.) - “Notices scientifiques” (5 voll.) - “Voyages
scientifiques” - ”Mémoires scientifiques” (2 voll.) - “Mélanges” - “Astronomie populaire”
(4 voll., con 363 figg. nel t. e 24 tavv. f.t., alc. a doppia pag.) - “Tables". L'ultimo vol., oltre
all'Indice, contiene "Notices chronologique sur les oeuvres d'Arago", con bel ritratto litografato
dell'Autore.
Edizione originale delle opere complete del celebre astronomo, fisico e uomo politico francese
(1786-1853).
Cfr. Brunet, I, 372 - Graesse, I, 175: "Les Notices scientifiques donnent les notions les plus
complètes sur le tonnerre, l'electricité, le magnétisme terrestre, les aurores boréales, les
machines à vapeur, les comètes, les puits forés, la météorologie - Les Mémoires scientifiques:
presque tous inédits sur la constitution physique du soleil, les planètes, la photométrie, la
polarisation et la vitesse de la lumière".
Con fiorit. interc. nel t., ma certamente un buon esemplare.
€ 1.600
60 (Malacologia - Illustr. '700) ARGENVILLE (D') Antoine Joseph Dezallier -
CONCHYLIOLOGIE ODER ABHANDLUNG VON DEN SCHNECKEN NEBST DER ZOOMORPHOSE Aus dem Franzoesischen uebersetzt und mit Anmerkungen vermehret. Mit 41
Kupfertafeln. Wien, Kraussische Buchhandlung, 1772.
In-4 gr. (mm. 357x 235), 2 parti in 1 vol., mz. pelle mod. con ang., dorso a cordoni con filetti
e tit. oro su tassello, piatti in cartonato coevo, pp. (2), XII, 302; 82, LVIII, (14), frontesp. con
tit. in rosso e nero, illlustrato da 41 tavv. f.t. inc. in rame, di cui la prima con bellissima
raffigurazione allegorica. Ogni tavola contiene numer. figure di tipi diversi di conchiglie (di
mare, d'acqua dolce, terrestri e fossili), per un totale di 650, suddivise per specie, tutte disegnate
dal vero, accompagnate da dettagliate descrizioni e note su ogni Famiglia.
L'opera tratta "von den Schnekken, Muscheln und Schaalthieren, welche in der See, in suessen
Wasser und auf dem Lande gefunden werden nebst der Zoomorphose, oder Abbildung und
Beschreibung der Thiere, welche die Gehaeuse bewohnen". In appendice: "Elenchus alphabeticus verborum abstrusiorum, tam latinorum quam e graeco idiomate desumtorum quae saepius in auctoribus occurrunt: cum eorum teutonica versione..." e gli Indici.
Cfr. Nissen, ZBI, 147.
Il naturalista francese Antoine Joseph Dezallier D'Argenville (1680-1765) pubblicò per la
prima volta, nel 1742, l'"Histoire naturelle éclairci dans deux de ses parties principales: la lithologie et la conchyliologie", famosissima opera, illustrata in modo mirabile, in cui riunì le
conoscenze del tempo sulla mineralogia e la conchiliologia (l'A. fu il primo ad usare questo
termine). Lo stesso Linneo si basò su queste illustrazioni per il suo "Systema naturae".
Con alone margin. sulle ultime 6 cc.; solo qualche lieve uniforme arross. alle pagg. di t., altrim.
esempl. ben conservato.
€ 2.800
61 (Pediatria) ARMSTRONG Giorgio -
TRATTATO SULLE MALATTIE PIU' COMUNI
AI BAMBINI DALLA LORO NASCITA SINO ALLA PUBERTA'. Con un saggio sull'allat-
tamento de' bambini. Coll'aggiunta di alcune note comunicate dal Dott. Brugnatelli e
della Memoria sull'idrocefalo interno di Odier. Londra, 1792.
In-16 gr. (mm. 184x118), bross. muta coeva, tit. ms. al dorso, pp. (2), 301. Prima ediz. italiana
di questo noto trattato del medico londinese George Armstrong (1719-1789).
Cfr. Wellcome, II, p. 57 - Blake, p. 19 - Garrison & Morton, 3425 per la prima ediz. inglese
del 1777: “Page 49: Important description of congenital hypertrophic pyloric stenosis”.
Solo qualche lieve uniforme arross., altrim. esempl. con barbe ben conservato.
€ 280
62 (Codici orientali - Illustr. ‘700) ASSEMANI Stefano Evodio - BIBLIOTHECAE MEICEAE LAURENTIANAE ET PALATINAE CODICUM MMS. ORIENTALIUM CATALOGUS. Stephanus Evodius Assemanus... recensuit digessit notis illustravit Antonio
Francisco Gorio curante. Florentiae, ex Typographio Albi, 1742.
In folio (mm. 423x278), cartonato rustico coevo (con aloni), pp.num. I-XVI, (2), XVII-LXXII,
1-49, (2), 50-492, (56 di Indice) e 1 c. di Errata; dedica a “Sereniss. Francisci III Lotharingiae
et Barri Ducis Regis Hierusalemex Typographio Albi Magni Ducis Etruriae”; sulla c. di Errata: “1743, ex Typographia Caietani Albizzini”; frontespizio in caratteri rossi e neri con
pregevole vignetta calcografica (Excal. Onychi in Museo Carlisleano) inc. da V. Franceschini
su disegno di F. de Rossi. L’opera è illustrata da 26 bellissime tavv. ripieg., inc. in rame (18
portano al verso il testo a stampa). Prima edizione.
Cfr. Graesse, I, 240 - Brunet, I, 529.
“Stefano Evodio Assemani, erudito maronita italianizzato, nato a Tripoli di Siria nel 1711
(morto a Roma nel 1782), nipote di Giuseppe Simonio Assemani (per parte di madre) che gli
conferì senza formalità il proprio cognome. Questi lo chiamò a sè ancora fanciullo e lo fece
entrare nel 1720 nel Collegio dei Maroniti di Roma donde uscì nel 1730, e subito ordinato
sacerdote occupò nella Biblioteca Vaticana il posto di scrittore per il siriaco e l’arabo rimasto
vacante in seguito alla promozione dello zio a secondo custode..... La sua prima opera, il
catalogo dei manoscritti orientali della Laurenziana, fu composto con straordinaria rapidità e
stampato nel 1742, curato amichevolmente dal noto erudito fiorentino Anton Francesco Gori....
37 - Pinelli
18 - Donghi
53 - Vitruvio
40 - Ratta
Quanto della sua produzione sia dovuto ai consigli o alla collaborazione dello zio, intento a
promuoverne la carriera con assoluto nepotismo, è difficile stabilire.... Non possono però
negarsi all’A. prontezza e vivacità d’ingegno, conoscenze non comuni di lingue, di letterature,
di istituzioni ecclesiastiche; ma ogni suo lavoro reca l’impronta della fretta e della superficialità”. Così Diz. Biograf. Italiani, IV, p. 441.
Prime 10 cc. con lieve alone all’ang. sup., altrim. fresco esempl. con barbe, bven conservato.
€ 1.900
63 (Illustr. ‘800) - AUCASSIN ET NICOLETTE. Chantefable du douzième siècle. Traduction par A. Bida. Révision du texte original et préface par Gaston Paris. Paris, Hachette, 1878.
In-8 (mm. 243x170), elegante legatura in p. marocchino mod. blu, cornice dorata a tre filetti ai
piatti, dorso a cordoni con decoraz. e tit. oro, ricchiss. dentelles dorate ai risg., tagli dorati, pp.
XXXI, 104, testo inquadrato in filetto rosso. Il vol. è ben illustrato da una antiporta figur. e da
10 tavv. inc. in rame f.t.: sono delizione composizioni in b.n. per lo più tirate in due o tre stati.
Cfr. Carteret, V, p. 17: “Edition illustrée d’un frontispice et de 8 (nel ns. 10) compositions
dessinés et gravés à l’eau-forte par A. Bida... Intéressante publication”.
Bella ediz. in tiratura di 500 esemplari “sur papier vélin”. Il ns., 86, è molto ben conservato.
€ 400
64 (San Filippo Neri) BACCI Pietro Giacomo - VITA DI S. FILIPPO NERI FIORENTINO. Fondatore della Congregazione dell'Oratorio. Ed accresciuta di molti fatti e detti
dell'istesso santo, cavati dai processi della sua canonizzazione. Brescia, Rizzardi,
1706.
In-8 gr. (mm. 245 x 170), 2 opere in 1 vol., p. pergam. coeva (dorso restaur. per picc. manc.),
tit. oro su tassello al dorso, pp. (8), 626, (22), con un bel ritratto del santo inc. in rame, f.t.
Unito a: Breve notizia d'alcuni compagni di S. Filippo Neri, di Giacomo Ricci, nuovamente
accresciuta. Brescia, Rizzardi, 1706, pp. 184, (4).
“Filippo Neri (1515-1595), una delle figure più eminenti della riforma cattolica in Italia, dopo
aver vagheggiato un'attività missionaria in India, costituì a Roma dapprima il suo Oratorio a
S. Girolamo della Carità e, nel 1575, la Congregazione dell'Oratorio presso la chiesa di S.
Maria in Vellicella. Santo veneratissimo nella città eterna, fu canonizzato nel 1622”.
Cosi' Diz. Treccani, IV, p. 755.
Esemplare con qualche alone o fiorit. interc. nel t. ma complessivam. buon esempl. su carta
distinta.
€ 350
65 (San Francesco - Illustr. ‘500) BARTOLOMEO DA PISA Fra FORMITATUM. Mediolani, in edibus Zanoti Castilionei, 1513.
LIBER CON-
In-4 (mm. 313x210), mz. pelle coeva con decorazioni a secco, piatti in legno, dorso a cordoni
(con abras.), 12 cc.nn. (di Indice), 229 cc.num. (manca l’utima bianca), testo su due colonne,
carattere gotico.
La prima carta di titolo, in rosso e nero, contiene (entro una cornice figurata con la rappresentazione di 8 santi sul bordo esterno) una grande vignetta (mm. 89x123) con Gesù Cristo
e San Francesco che portano sulle spalle la croce; anche la prima carta di prologo si presenta
entro una pregevole cornice figurata con altri 8 santi all’esterno e una piccola vignetta (mm.
76x69) che raffigura un braccio di Cristo incrociato con quello di S. Francesco inchiodati alla
croce; questa vignetta è ripetuta altre due volte; al verso della c. 4 l’”Arbor Conformitatum”,
a p. pag., con didascalie in rosso. Il volume è ornato da pregevoli grandi e piccole iniziali
figurate, per la maggior parte su fondo nero, il tutto inciso su legno. A c. 181 il testo in volgare
del “Cantico delle creature”.
Seconda edizione di questa importante e rara opera. Cfr. Sander, I, 205 - Choix de Olschki,
V, 5538 e Brunet, III, 1052 per la prima ediz. del 1510.
“Di tutte le opere di Fra Bartolomeo da Pisa (de Rinonico), di gran lunga la più mportante è il
De conformitate vitae beati Francisci ad vitam Domini Iesu composto tra il 1385 e il 1390. Si
tratta di una vastissima compilazione ove viene sviluppato in tutti i modi possibili lo spunto
della conformità tra la vita di Gesù Cristo e quella di S. Francesco. L’idea di questa conformità
diventa, nei primi francescani, certezza che S. Francesco, unico fra tutti i santi, è giunto tanto
vicino al suo divino modello da essergli se non identico, certo conformis...
L’opera, divisa in tre grandi libri, nel porre a confronto la vita di Gesù e del santo d’Assisi,
mette a profitto la maggior parte delle fonti francescane disponibili nella seconda metà del
Trecento....trova modo di includere un’esposizione della Regola francescana, un elenco dei
personaggi insigni dell’Ordine, dando un quadro completo della situazione del francescanesimo alla fine del Trecento.
Non a caso l’opera ebbe un successo strepitoso, specialmente se si considera la vastità dell’opera, delle traduzioni in volgare, delle imitazioni e persino delle opposizioni che sollevò tra
i protestanti”. Così Diz. Biograf. Italiani, VI, pp.756-757.
Prime 8 cc. e la 225 restaur. per manc. solo margin.; aloni più o meno pesanti e uniformi arross.
margin. interc. nel t., ma complessivam. discreto esempl. marginoso.
€ 2.400
66 (Illustr. ‘700) BASTIEN J.-F. - LA NOUVELLE MAISON RUSTIQUE, OU ECONOMIE
RURALE, PRATIQUE ET GENERALE DE TOUS LES BIENS DE CAMPAGNE. Nouvelle
edition, entièrement refondue, considérablement augmenté, et mise en ordre... Paris,
Desterville / Destray, 1798.
In-8 gr. (mm. 255x190), 3 voll., p. pelle bazana coeva (restaur.), dorso a cordoni con tit. oro
su tassello, pp. (4), XVI, 889 (mal numer. ma vol. completo come da Registro); (4), VI, 899;
(4), XII, 1006; con 60 tavv. inc. in rame di cui 31 più volte ripieg.
Grande enciclopedia di economia rurale, edizione aggiornata del celebre trattato del XVI
secolo di Charles Estienne “La Maison Rustique”.
Questa ediz. del Bastien comprende capitoli sulla coltivazione e raccolta di una grande varietà di granaglie, frutta e ortaggi; attrezzi per la campagna; tecniche per la caccia e la pesca;
piante medicinali; un trattato di botanica, animali domestici. E’ pure trattata la cucina, la
pasticceria, la distillazione, la preparazione di marmellate, ecc., e infine arti e mestieri tipici
della campagna.
L’accresciuto testo è accompagnato dalle bellissime illustrazioni delle tavole (ciasc. con
numer. figg.), totalmente reincise per questa edizione. Si possono ammirare: i più svariati
attrezzi agricoli, immagini di falconeria, alberi e piante, insetti e annimali, come pure prospettive di “giardini all’inglese” e idilliache scene di mietitura. Lo stile della composizione
delle tavole ricorda, in piccolo, quello dell’Encyclopédie del Diderot.
Cfr. Brunet, III, 1075.
Pagg. ingiallite per la qualità della carta, fiorit. e aloni sparsi, ma complessivam. un discreto
esemplare.
€ 1.200
67 (Araldica) BEATIANO (DE) Giulio Cesare - L'ARALDO VENETO, OVERO UNIVERSALE ARMERISTA, METTODICO DI TUTTA LA SCIENZA ARALDICA. Venetia, appresso Nicolò Pezzana, 1680.
In-8 (mm. 240x173), cartonato rustico coevo (dorso restaur.), pp. (12), 345, (15), bella vignetta
al frontesp. con il corno ducale, e 3 tavv. nel t. (inc. in rame da Dom. Rossetti) di cui 2 con
numerosi stemmi ed 1 con il blasone della Repubblica di Venezia e suoi regni. “Trattato in cui
si rappresentano le Figure, e simboli di tutti gl’Armeggi Nobili, usitati da qualunque Natione
del Mondo con le maggiori, e più esaminate definitioni, & altre materie utili, e necessarie non
solo à Cavalieri, mà ad ogni stato di persone. Edizione originale.
Cfr. Cicogna, 2217 - Piantanida, I, 252 che cita l’ediz. del 1686: “Interessanti i capitoli su Venezia, sulle principali famiglie italiane ed europee, gli studi sulla discendenza diretta e la
genealogia ed il prontuario dei vocaboli araldici” - Spreti, Bibl. Araldica, 341.
Testo ben conservato, con barbe.
€ 700
68 (Viaggi - Illustr. ‘800) BEAUVOIR (DE) Ludovic Comte - VOYAGE AUTOUR DU
MONDE: AUSTRALIE - JAVA, SIAM, CANTON - PEKIN, YEDDO, SAN FRANCISCO.
Ouvrage enrichi de cartes et de photographies. Paris, Plon, 1869-1872.
In-16 (mm. 182x112), 3 voll., due in mz. pelle coeva con ang., dorso a cordoni con tit. oro e
uno in mz. tela coeva. Interessante resoconto di un viaggio intorno al mondo compiuto negli
anni 1866 e 1867, così suddiviso: Vol. 1° Australie, pp. X, 363, con 2 fotografie di indigeni e
2 carte geografiche a colori, più volte ripieg. - Vol. 2° Java, Siam, Canton, pp. (4), 451, con
una grande “carte spéciale, Malaisie et Indochine, pour le voyage du Comte de Beauvoir” e
con 14 belle tavole (3 più volte ripieg.): sono incisioni di Deschamps realizzate su fotografie
di paesaggi, monumenti, importanti personaggi, usi e costumi locali - Vol. 3° Pekin, Yeddo,
San Francisco, pp. (4), 359, con 4 carte a colori (ripieg.): “Pekino e dintorni, pianta di Pekino,
baia di Yeddo (l’attuale Tokyo), California”, e con 13 belle tavv. (3 più volte ripieg.) incise da
Deschamps da fotografie di monumenti e personaggi locali.
L’Autore, giovanissimo, aveva potuto effettuare questo viaggio intorno al mondo perchè aveva
accompagnato come amico il Duca di Penthièvre, figlio del Principe di Joinville.
Il 1° e 3° vol. sono in prima ediz.; il 2° in seconda ediz. Cfr. Lorenz, V, p. 101.
Esemplare ben conservato.
€ 500
69 (Illustr. ‘800) BELLINZONI Luigi - USI E COSTUMI ANTICHI E MODERNI DI TUTTI
I POPOLI DEL MONDO. Narrati e descritti. Roma, Perino, 1886.
In-4 p. (mm. 283 x 186), 4 voll., cartonato edit. figur., pp. (4), 384; (4), 768 (numeraz. continua); (4), 352; (4), 184, 88, 48; con 4 belle antiporte figurate, litografate a colori.
I voll. sono molto ben illustrati (come da Indice) da 179 affascinanti tavv. f.t. in litografia di
cui 149 a colori e 30 in b.n. L'opera è cosi' composta: “Europa” (2 voll.), con 95 tavv. - “Asia”,
con 44 tavv. - “Africa, America e Oceania”, con 40 tavv. Esempl. ben conservato.
€ 690
70 (S. Giulio) BONINO Antonio Maria - RAGGUAGLIO HISTORICO DELLA VITA, E
MIRACOLI DE’ SANTI FRATELLI GIULIO PRETE, E GIULIANO DIACONO. Scritto da
Antonio Maria Bonino dalla Colma, Canonico di S. Giulio, e consecrato all’Ill.mo...
Mons. Gio. Battista Visconti, Vescovo di Novara, e Conte della Riviera di S. Giulio.
Milano, nella Stampa di Carlo Giuseppe Quinto, 1709.
In-24 gr. (mm. 140x80), mz. pelle coeva, filetti e tit. oro al dorso, pp. 149, con la figura di un
angelo, xilografato a piena pagina nel t., ed 1 tavola f.t. più volte ripiegata, pure inc. su legno,
che raffigura “S. Iulius in insula”.
“Chi fossero li Santi Fratelli Giulio e Giuliano, quale il loro paese - In che tempo vissero e del
loro habito ed Istituto - Quali paesi caminassero li santi Fratelli e delle chiese da loro edificate
- Del modo miracoloso con cui S. Giulio si portò all’isola e del suo beato fine e morte - Della
Tazza e Bastone di S. Giulio - Delle sacre reliquie che si conservano nella Basilica di S. Giulio
e delle indulgenze”. Seguono una “Corona di fiori poetici in lode de’ Santi Corpi”.
Rara prima edizione. Ben conservato.
€ 550
71
BRENNA Giovanni - CARTA TOPOGRAFICA DEI CONTORNI DI MILANO. Riconosciuta sul terreno ed in parte rilevata e disegnata nella proporzionale scala di 1 a
25.000, dall’ I.R. Primo Tenente Ingegnere Geografo Pensionato Giovanni Brenna.
Milano, Vallardi, s.d. (1850 ca.).
Pregevole carta topografica dei dintorni di Milano, incisa in rame in b.n. da Vittorio Angeli,
suddivisa in 4 fogli di mm. 355x430 cad., montati su tela e ciascuno ripartito in 6 riquadri. La
carta, ben conservata, è contenuta in un astuccio in cartonato mod. (mm. 182x152).
€ 850
72 (Farmacopea) CAPELLO Gio. Battista - LESSICO FARMACEUTICO-CHIMICO. Contenente li rimedj più usati d'oggidi'. Decima impressione riveduta e accresciuta da
Lorenzo Capello suo nipote, Speziale all’Insegna de’ Tre Monti in Campo S. Apollinare... Venezia, Antonio Graziosi, 1775.
In-8 (mm. 242x200), cartoncino rustico coevo, pp. IV, XII, 268, testo su due colonne, con
vignetta inc. su legno al frontespizio. Manuale di farmacologia pratica che contiene una sorta
di elenco alfabetico dei preparati più usati nella farmacia dell'epoca e di cui vengono specificati
per ciascuno: componenti, dosi e possibili utilizzazioni. Un certo interesse riveste la "Prefazione storica intorno l'origine, progresso e stato presente dell'arte farmaceutica in Venezia".
In queste tarde edizioni del "Lessico", oltre alle "Istruzioni" sono aggiunti: un breve "Trattato
delle droghe" e uno scritto sulla "Porpora antica e moderna".
L'opera conobbe per tutto il secolo una vasta fortuna (la prima è del 1728) con 11 ediz., fino
al 1792 e una diffusione non limitata al Veneto.
"Giovanni Battista Capello (1690 ca.-1764), studiò la disciplina farmaceutica o, come era detta
allora, la "spezieria" che esercitò a Venezia attorno al 1725, gestendo la bottega "all'insegna
dei Tre Monti". Cosi' Diz. Biografico degli Italiani, XVIII, p. 492-493.
Cfr. Olschki, VII, 8476.
Lieve alone o lievi arross. su alc. carte, ma complessivam. un buon esemplare.
€ 350
73 (Illustr. 800) CARROLL Lewis (Dodgson Charles Lutwidge) - LE AVVENTURE
D'ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE. Tradotte dall'inglese da T. Pietrocòla-Rossetti. Londra, Macmillan, 1872.
In-16 gr. (mm. 183x115), tela edit. rossa, al piatto anter. ritratto di Alice che tiene in braccio
un maialino e a quello poster. il Gatto che ride, impressi in oro in medaglione; pp. (12), 189, 1
c.b. Il vol. è illustrato da 42 composizioni di John Tenniel, ed è introdotto da una serie di versi.
Prima edizione della traduzione italiana. (la I inglese è del 1866).
Cfr. Quayle "The Collector's Book of Children's Books" (1967), p. 42: "Sir John Tenniel
(1820-1914) was knighted in 1893, during a long career as joint cartoonist with John Leech of
the magazine Punch, in which he gained great fame for the originality and wit of his political
satires. It was the harmony of Dodgson's text with Tenniel's inimitable series of illustrations
that combined to produce the work the world knows (in almost any language you care to
mention) as Alice in Wonderland, and immortalised the names of 'Lewis Carroll' and John
Tenniel. Never, before or since, has any illustrator caught the mood and atmosphere of a story
in so faithful a fashion... Alice, without Tenniel's illustrations, is unthinkable".
Esempl. molto ben conservato. Assai raro.
€ 1.900
74 (Idraulica '600) CASTELLI Benedetto - DELLA MISURA DELL’ACQUE CORRENTI.
In questa terza edizione accresciuta del Secondo libro, e di molte curiose scritture
non piu' stampate. Bologna, per gli H.H. del Dozza, 1659-1660.
In-8 p. (mm. 211x157), mz. pelle settecentesca con ang., filetti e tit. oro al dorso, tagli rossi,
10 cc.nn., 184 pp.num., inclusa la bella antiporta inc. in rame che raffigura un ponte sul Tevere,
con la tiara e gli stemmi pontifici di Urbano VIII. Segue, con proprio frontesp., datato 1659:
Demostrazioni geometriche della misura dell'acque orrenti. Il volume è ornato da grandi
capilettera e finali, con alcune figure silografate nel t.
Cfr. Riccardi, I, p. 290: "... Questa ediz. è piu' completa e piu' pregiata delle altre... le scritture
aggiuntevi, oltre il secondo libro, sono: 'Considerazioni intorno alla Laguna di Venezia'. Vi
sono unite due lettere, scritte nel 1642 al P. Francesco di S. Giuseppe ed al Bortolotti relative
alla regolazione delle acque del Fiume morto e del Serchio - 'Considerazioni sopra la
Bonificazione delle Paludi Pontine' - 'Considerazioni sopra la Bonificazione del Bolognese,
Ferrarese e Romagnola'. Vi e' unita una 'relazione dell'acque del Bolognese, e del Ferrarese' di
Monsig. Ottavio Corsini Fiorentino, ed una lettera dell'A. sullo stesso argomento, in data di
Roma 12 Agosto 1639" - Gamba,1845 - Cinti "Bibl. Galileiana",137 - Michel,II, p. 62.
Larga risonanza ebbe quest'opera, considerata una dei caposaldi dell'idraulica moderna. L'A.,
lo scienziato Castelli (1577 ca. - 1643), fu discepolo e collaboratore di Galileo, matematico di
Papa Urbano VIII e professore nello Studio di Roma.
Solo qualche lieve e uniforme arross., altrim. esemplare ben conservato.
€ 1.800
75 (Neurologia) CHARCOT Jean Martin - LECONS SUR LES MALADIES DU SYSTEME NERVEUX. Faites à la Salpetrière. Recueillis et publiées par Bourneville. Paris,
Delahaye, 1872-1873.
In 8, tela edit., pp. (6), 368, 48 (catalogo editoriale), con 25 figure nel testo e 8 tavole in
cromolitografia, e relativa spiegazione a fronte. Questo è il primo volume che contiene 13
lezioni: “Des troubles trophiques consécutifs aux maladies du cerveau et de la moelle épinière
- De la paralysie agitante - De la sclérose en plaques disséminées - Des attaques apoplectiformes dans la sclérose en plaques - De l’ischurie hystérique - De l’hémianesthésie hystérique
- De l’hyperesthésie ovarienne - De la contracture hystérique - De l’hystéro-épilepsie”.
Rara prima edizione.
Cfr. Sallander, p. 94 - Bibliotheca Walleriana, 1913 - Morton,4546: “Charcot became one
of the greatest of all neurologist” - Lorenz,V, p. 271: "Dans la nouvelle édition, 1875, le
volume porte l'indication: "Tome I", qui ne se trouvait pas sur la première édition".
“Jean Martin Charcot (1825-1893) fu uno dei piu' grandi neurologi e dei piu' insigni maestri di
tutti i tempi. Creatore della piu' grande clinica neurologica moderna, descrittore magistrale del
quadro morboso dell'isterismo, di quello dell'atrofia muscolare, della sclerosi multipla, egli fu
un clinico in tutto il piu' vasto senso della parola, pensoso soprattutto della sorte dei malati
affidati alle sue cure. Charcot raccolse attorno a sè nelle sale della Salpetrière un gruppo di
allievi che furono i fondatori della moderna neurologia. Le lezioni cliniche di Charcot appartengono ai libri classici della letteratura medica". Cosi' Castiglioni, p. 739.
Con qualche fiorit. ma certamente un buon esemplare.
€ 800
76 (Como) CICERI C.F. -
SELVA DI NOTIZIE AUTENTICHE RISGUARDANTI LA FABBRICA DELLA CATTEDRALE DI COMO. Con altre memorie patrie, ed analoghe al-
l'argomento. Como, Tipogr. Eredi Caprani, 1811.
In-8 p. (mm . 225x175), mz. pelle coeva, fregi e tit. oro su tassello al dorso, pp. 276, con 1
tavola f.t. più volte ripieg., dove sono elencati i nomi dei 99 Vescovi di Como, dal 391 al 1810.
Edizione originale. Cfr. Cat. Hoepli, 2663. Ben conservato.
€ 450
77 (Illustr. ‘800) COLES Oakley - MANUEL DE PROTHESE OU MECANIQUE DENTAIRE. (Plaques d'or, d'aluminium, de porcelaine, de caoutchouc, base celluloide, etc.
- Palais artificiels). Traduit de l'Anglais et annote' par G. Darin. Paris, Adren
Delahaye, 1874.
55 - Albinus
134 - Volta / Bellani
116 - Redi
60 - D’Argenville
In-16 gr. (mm. 193x126), mz. pergam. coeva con ang., tit. ms. al dorso, pp. (4), 284, con 150
figure nel t. Prima traduzione francese.
Cfr. David “Bibliogr. française de l’art dentaire”, p. 62 - Poletti “De re dentaria apud veteres”,
p. 25. Con fiorit. interc. nel t., ma complessivam. in buono stato.
€ 340
78 DANTE Alighieri - LA COMMEDIA. Col commento inedito di Stefano Talice da Ricaldone. Pubblicato per cura di V. Promis e di C. Negroni. Milano (Torino), Hoepli
(Tipogr. Bona), 1888.
In-8 p. (mm. 220x144), 3 voll., bella legatura in pergamoide con cornici dorate (aloni ai dorsi
e a un piatto), al centro lo stemma di Casa Savoia, tagli sup. dorati., pp. LXVI, 462; 440; 485;
con un ritratto di Dante inc. all’acquaforte da Domenico Promis.
Cfr. Mambelli, 436: “Seconda edizione, stampata da Hoepli (Tipogr. Bona), su carta giallina.
Il commento del Talice fu tolto da un codice cartaceo di scrittura della seconda metà del XV
sec., scoperto a Torino nella Biblioteca del Re Umberto I, che ne autorizzò la stampa. Tale
commento, sconosciuto fino al 1884 ai più diligenti dantisti, era stato nel 1886 pubblicato in
ediz. fuori commercio”. Esempl. ben conservato.
€ 490
79 (Botanica - Illustr. ‘800) DE CANDOLLE (Augustin-Pyramus) NIQUE. Paris, Deterville, 1827-1832.
COURS DE BOTA-
In-8 p. (mm. 205x130), 2 parti in 5 tomi, mz. pelle coeva, fregi e titolo oro al dorso.
Première partie (2 voll.): “Organographie végétale” ou description raisonnée des organes des
plantes, pp. XX, 558; (4), 304, con 60 tavv. inc. su rame (alc. ripieg.) e f.t., che rappresentano
le principali forme e anomalie dei vegetali.
Deuxième partie (3 voll.): “Physiologie végétale” ou exposition des forces et des fonctions
vitales des végétaux, pp. XXXII, 462; (4), 1056 e (4), 1579 (numeraz. continua); con 7 tabelle
più volte ripiegate. Prima edizione.
Cfr. Pritzel, 1501 e 1502 - Nissen, 326 - Brunet, I, 1538.
Lo svizzero Augustin-Pyramus de Candolle (1778-1841), esercitò influenza notevole sullo
sviluppo degli studi botanici, di cui Ginevra divenne il centro per parecchi anni.
Solo qualche lieve ingiallitura, altrimenti esempl. ben conservato.
€ 490
80 (Medicina ‘700) DEL PAPA Giuseppe Coleti, 1766.
CONSULTI MEDICI. Venezia, per Sebastiano
In-8 p. (mm. 226x162), 2 voll. in 1, p. pelle bazana coeva (con abras.), tagli rossi, pp. (8), 206,
1 c.b.; (8), 211; marca tipografica xilograf. al frontespizio.
“Giuseppe del Papa, discepolo di Francesco Redi, era nato in Empoli nel 1649. Pieno d’istruzione e di saviezza egli meritò le lodi de’ suoi contemporanei (da Redi era tenuto in tanto
conto, che ‘l reputava per uno dei più pregiati e de’ più celebri filosofi e medici del nostro secolo). Occupò in Pisa prima la cattedra di dialettica, e quindi quella di medicina. Divenuto
medico del Granduca Gian Gastone (ultimo de’ Medici che sedettero sul trono della Toscana)
del Papa morì decrepito nel 1737”. Così De Renzi “Storia della medicina in Italia”,IV, p. 173
Cfr. Blake, p. 114 cita le numer. ediz. a partire dalla prima del 1733 - Wellcome, p. 292.
Esemplare ben conservato.
€ 300
81 (Silvicoltura ‘700) DUHAMEL DU MONCEAU Henry Louis - DEL GOVERNO DEI
BOSCHI. Ovvero mezzi di ritrar vantaggio dalle macchie, e da ogni genere di piante
da taglio e di dar loro una giusta stima. Venezia, Per Giambatista Pasquali, 1772.
In-4 p. (mm. 283 x 197), 2 voll., cartoncino muto coevo (restaur. per manc.), tit. ms. al dorso,
pp. (2), 376; (2), 223; frontesp. inciso con bella vignetta, molto ben illustr. f.t. da 36 tavv. inc.
in rame e ripieg., che raffigurano attrezzi vari, scene di taglio dei boschi e lavorazione dei
tronchi, carbonaie, fabbricazione di oggetti in legno. “Con la descrizione delle Arti, che si
esercitano nelle foreste. Opera che forma parte del trattato intero dei Boschi, e delle Selve”.
Prima edizione italiana di questo completo trattato sulla silvicoltura, finalizzato alla produzione di legname per costruzioni navali, travature e sostegni per ponti.
Cfr. Morazzoni, p. 228 - Manca a Nissen e Pritzel.
“L'Autore, botanico parigino (1700-1782), esponente di molte importanti accademie scientifiche del tempo ed ispettore generale della Marina, studiò problemi di fisiologia e patologia
vegetale e si occupò anche di problemi relativi all'agricoltura”, così Diz. Treccani, IV, p. 212.
Bell'esempl. marginoso con barbe.
€ 800
82 (Chirurgia - ‘800) DUPUYTREN Le Baron de (Guillaume) - TRAITÉ THÉORIQUE
ET PRATIQUE DES BLESSURES PAR ARMES DE GUERRE. Rédigé d'après les leçons
cliniques de M. Le Baron Dupuytren, et publié sous sa direction par MM. les docteurs
A.Paillard et Marx. Paris, Baillière, 1834.
In-8 p. (mm. 204x122), 2 voll., mz. pelle coeva, fregi e titolo oro al dorso, pp. (4), XXIV, 522;
(4), 527. Importante studio in cui vengono analizzate ogni tipo di ferite provocate dalle armi
da guerra ma anche e soprattutto dalle armi bianche e da strumenti taglienti. Questo trattato
divenne l’opera di riferimento dei chirurghi militari. Rara edizione originale.
Cfr. Garrison and Morton, 2163.
“Fra i chirurghi francesi, il barone Guglielmo Dupuytren (1777-1835) è considerato il più celebre operatore e il più acuto diagnostico del suo tempo. Fu primario dell’Hotel-Dieu e raccolse
intorno alla sua cattedra migliaia di allievi da tutti i paesi del mondo e, si può dire, tenne nelle
sue mani lo scettro della chirurgia. Fra le sue innumerevoli opere, delle quali la più importante
è il volume di lezioni di chirurgia (pubblicato nel 1839), meritano di essere notate le sue pubblicaizoni sul trattamento chirurgico degli aneurismi, sulla legatura della iliaca esterna (1815)
e della succlavia”. Così Castiglioni “Storia della medicina”, p. 718.
Esempl. con fiorit. o arrossature più o meno lievi, ma complessivam. in buono stato. € 380
83 (Diritto penale) FARINACIUS Prosperus Typographia Andreae Phei, 1616.
TRACTATUS DE HAERESI.
Romae, ex
In folio (mm. 340x220), p. pergam. coeva, 10 cc.nn. (incluso il bel frontespizio figur. inc. in
rame), 686 pp.num., 1 c.b., 120 cc.nn. (l’ultima è bianca), testo su due colonne, ornato da
grandi e belle iniz. inc. su legno. Edizione originale.
Cfr. Diz. Treccani, IV, p. 627 “Prospero Farinacci (1544-1618), penalista romano fra i più
celebri d’Italia... Il suo nome è soprattutto legato alle sue opere, nelle quali, e particolarmente
nella Praxis et theorica criminalis, passò in rassegna tutte le questioni che potevano agitarsi in
materia penale. L’influenza dell’opera del Farinacci, ancora vivissima sulla fine del sec. XVIII,
fu anche largamente sentita nelle legislazioni straniere”.
- Diz. Bibliogr. Italiani, XLV, pp. 1 /5: “Alla sua vasta opera penalistica Praxis... cominciò a
lavorare fin dal 1581 (la terminò di comporre nel 1614). Diviso in 18 titoli, l’amplissimo
repertorio ebbe una storia editoriale complessa... L’ultimo, il 18°, fu impresso a Roma nel
1616, per i tipi di Andrea Fei, con intestaz. Tractatus de haeresi, mutato sulla prima pag. in
Variarum quaestionum et communium opinionum criminalium liber quintus.
Timbri di appartenenza con sigla “Antonianum Coll. Univ. 12 A 32 e num. 4220”. Prime 55
carte con aloni di umidità marginali, più o meno pesanti, e qualche arross.; al fine 10 carte con
antico restauro al marg. super. per fori di tarlo, ma complessivamente un buon esemplare.
€ 1.300
84 (Illustr. ‘800) FERRARIO Giulio edizione. Torino, Fontana, 1829-1833.
IL COSTUME ANTICO E MODERNO.
Terza
In-8 p. (mm. 217x130), 23 voll. in 26 tomi, mz. pelle coeva (solo un vol. in mz. pelle mod.,
stesso stile), tit. oro al dorso. L’opera, celebre per l’affascinante parte iconografica, è illustrata
- come da Indice - da compless. 393 tavv. in b.n. inc. in rame (solo un vol. dell’Europa è
colorato a mano) e con 2 alberi genealogici, più volte ripieg. E’ questa una “storia del governo,
della milizia, della religione, delle arti, scienze e usanze di tutti i popoli antichi e moderni,
provata coi monumenti dell’antichità e rappresentata con analoghi disegni”.
Terza edizione, cosi' composta:
Africa in 3 voll. - Asia in 6 voll. - Europa in 10 voll. (ma 13 tomi: il vol. IX è in 3 parti e il X
in 2 parti) - America in 4 voll.
Nel 1° vol. dell’Africa, l’ultima carta di Indice con manc. anche di alc. parole del testo (si
unisce fotocopia); i restanti voll. con fiorit. o lievi arross. ma complessivam. buon esemplare.
€ 2.300
85 (Illustr. ‘500) FINE’ Oronce - OPERE DI ORATIO FINEO DEL DELFINATO: DIUISE IN
CINQUE PARTI. Aritmetica, Geometria, Cosmografia e Oriuoli, tradotte da Cosimo
Bartoli, Academico Fiorentino; et gli Specchi, tradotti da Ercole Bottrigaro, Bolognese. Nuouamente poste in luce. Venetia, presso Francesco Franceschi Senese, 1587.
In-8 p. (mm. 208x151), p. pergam. coeva (con macchia e restaur. per manc., risg. rifatti), tit.
ms. al dorso, (8), 81, (1 c.b.), 84, 126, 88, 18, (2) cc.num., con numerosiss. figure nel t., anche
a p. pagina, relative soprattutto alla cosmografia e agli oriuoli; ornato da grandi capilettera
figur. a vignetta e con marca tipografica al frontesp., tutto inc. su legno.
Le opere sono le seguenti: “Della pratica della aritmetica”, libri IIII - “Della geometria”, libri
II - “Della cosmografia overo Della Sfera del Mondo”, libri V - “Degli oriuoli et quadranti a
sole”, libri IV - “Dello specchio che accende il fuoco ad una data lontananza” - Trattato.
Rara prima edizione italiana di questa importante raccolta.
“Oronce Finé, celebre matematico francese (1494-1555), figlio di un medico (François F.) che
si era occupato di astronomia, ebbe dal 1552 fino alla morte una cattedra al collegio reale, oggi
Collegio di Francia. Il Finé ebbe il merito di ridestare e diffondere, sia con la traduzione e
divulgazione di opere straniere, sia col suo insegnamento, l’interesse per gli studi matematici
in Francia, ai suoi tempi del tutto trascurati”. Così Encicl. Treccani, XV, p. 393.
Cfr. Choix de Olschki, IV, 4544: “Très belle édition et peu commune des ouvrages du célèbre
mathématicien français” - Riccardi,I, col. 91: “Buona edizione” - Adams,I, p. 435 - Honeyman Collection, 1320 - Brunet, II, p. 1260 /61 cita tutte le opere in francese.
Solo qualche lieve e uniforme ingiallitura su alc. cc., altrimenti esempl. ben conservato.
€ 2.800
86 (Medicina) GALENUS - GALENI LIBRORUM PARS PRIMA. Quorum Indicem VI.
pagina continet. Venetiis, in Aedibus Aldi et Andreae Asulani soceri, 1525.
In-4 gr. (mm. 334x230), p. pergam. molle antica (risg. rifatti), tit. oro su tassello al dorso, 4
cc.nn. (titolo, prefazione di Andrea d’Asola al Papa Clemente VII, privilegio del Papa, Indice,
registro di questa I parte con la data di aprile 1525), 24 cc.num., 181 cc.num. (ma 180 perchè
la c. 167 è ripetuta due volte), 1 c.b. (anche la c. 44 è bianca), 108 cc.num.; ancora aldina
xilografata al frontespizio e al verso dell’ultima c.; testo in greco.
Prima edizione stampata da Aldo Manuzio. E’ questo il primo dei 5 voll. dell’Opera Omnia di
Galeno (138-201 d.C.), considerato il più importante e prolifico fra gli antichi studiosi di
medicina.
86 - Galenus
99 - Magni
85 - Fine’
90 - De Girard
Cfr. Renouard, p. 101: “meme si cette édition (la plus volumineuse des Alde) est loin d’etre la
plus estimée... ses éditeurs de 1525 ont le mérite très réel d’avoir les premiers défriché un
terrain si hérissé de ronces et d’épines”.
Prime 12 carte con aloni e antiche postille a penna; qualche uniforme lieve arross. o alone
margin., ma complessivam. esempl. ben conservato.
€ 3.000
87 (Filosofia del lavoro) GARZONI Tommaso - LA PIAZZA UNIVERSALE DI TUTTE LE
PROFESSIONI DEL MONDO. Nuovamente ristampata, & posta in luce da Thomaso
Garzoni da Bagnacavallo. Con l’aggionta d’alcune bellissime annotationi a discorso
per discorso. Venetia, appresso Gio. Battista Somasco, 1588
In-8 p. (mm. 208x156), p. pergam. molle antica (restaur. per manc., risg. rifatti), tit. ms. al
dorso, 20 cc.nn., 958 pp.num., 1 c.b., marca tipografica al frontespizio, ornato da fregi e grandi
capilett., inc. su legno. Dedica al Duca di Ferrara Alfonso d'Este II.
E' questo uno dei più importanti repertori sugli antichi lavori dell'uomo, ma anche una vera e
propria filosofia del lavoro, ricca di osservazioni, di battute, di sarcasmo e di crudo realismo.
Vengono anche citati famosi personaggi che diedero lustro a ciascuna categoria ed è quindi
fonte di notizie storiche.
Cfr. Riccardi,I, p. 574-575 che cita le varie ediz. a partire dalla prima del 1585, sempre del Somasco, e precisa: "L'A., parlando degli inventori delle cose, tratta degli aritmetici o maestri
d'Abaco, de' formatori d'Almanachi, degli Alchimisti, degli Astrologi ed Astronomi, ecc. e può
fornire utili notizie per la storia delle scienze" - Gamba, 1415 per un'ediz. del 1595: "Opera
da consultarsi con profitto, ed è il libro (scrive il Maffei) del quale si può far maggior uso che
altri non crede".
La p. 299 con manc. al margin. bianco infer.; alone più o meno lieve su tutto il volume e con
alc. pagine brunite.
€ 500
88 (Sicilia - Illustr. ‘800) GIGAULT DE LA SALLE Achille Etienne - VOYAGE PITTORESQUE EN SICILE. Dédié a son Altesse Royale Mme la Duchesse de Berry.... Paris,
Ostervald Editeur, Imprimerie de P. Didot l’Ainé, 1822-1826.
In folio max. (mm. 615 x 465), 2 voll., mz. pelle coeva con ang., dorso a cordoni con decoraz.
e tit. oro. Il 1° vol.: 4 cc., 1 carta geografica dell’isola, 40 pp. (Précis historique sur la Sicile),
44 tavole di vedute e 45 carte di testo esplicativo - Il 2° vol.: 2 cc., 48 tavole e 48 carte di testo
esplicativo, 1 carta di Indice. In totale la parte illustrativa è composta da 92 tavole e 1 carta
geografica disegnata ed incisa da Orgiazzi.
Splendida opera da annoverarsi tra i capolavori tipografici di Didot l’Ainé, impressa con
caratteri grafici speciali e con gran lusso su carta d’Annonay, e che l’Autore ha voluto dedicare
alla duchessa di Berry, in onore probabilmente della sua terra natia.
Le 92 stupende vedute - di grande qualità artistica ed importanza iconografica - sono state
incise all’acquatinta da Huber Fielding, Hegerton, Salath, Bentley, Reeve, Himely, da disegni
dei pittori Cassas, Huber, Vauzelle, Lesaint , Copley, Cognet, Thalès, ecc.
Le tavole rappresentano classiche vedute di: Palermo (12 tavv.), Monreale (2), Segesta (4),
Agrigento (16), Siracusa (16), Catania (5), Taormina (4), Messina (5), Selinunte e parecchie
altre città, come pure templi, rovine, vedute del Monte Etna, scorci panoramici, tutte ravvivate
da personaggi d’ambiente del primo ottocento siciliano. Molti schizzi sono del Conte de
Forbin, che fu a sua volta autore di un libro di viaggi sulla Sicilia.
Cfr. Brunet, V, 1379 - Fera / Morlicchio, 1769 - Moncada Lo Giudice “Una biblioteca siciliana”, 959.
3 tavv. con margini arross. (al recto /al verso per intero); una decina con lievi fiorit. solo
margin., 1 tav. restaur. per picc. strappo marg., altlrimenti esemplare ben conservato, di una
delle più sontuose pubblicazioni dedicate alla Sicilia.
€ 14.000
89 (Economia) GIOJA Melchiorre - NUOVO PROSPETTO
MICHE. Lugano, presso Gius. Ruggia, 1838-39.
DELLE SCIENZE ECONO-
In-8 p. (mm. 222x135), 6 voll., mz. pelle coeva, fregi e tit. oro al dorso. pp. XXVII, 382 con 1
tav. sinottica f.t., più volte ripieg.; (4),399; (4),422 con 4 tabelle più volte ripieg. (comprese
nella numeraz. delle pagg.) e 1 tav. sinottica f.t., più volte ripieg.; (4),415 con 1 tav. sinottica
ripieg. f.t.; (4),482; (4),575 con 1 tav. sinottica ripieg. f.t.
Quest'opera di Melchioorre Gioia (1767-1829), che fu scrittore politico, filosofo, assertore del
liberalismo economico, riunisce la " somma totale delle idee teoriche e pratiche in ogni ramo d'amministrazione privata e pubblica, divise in altrettante classi, unite in sistema ragionato
e generale".
Cfr. Graesse, III, 86 - Brunet, II, 1603 per l'ediz. di Lugano, 1832-40, delle Opere.
Esempl. con qualche fioritura intercalata nel t., altrim. ben conservato, con barbe.
€ 800
90 (Francia) GIRARD (DE) Bernard - L'HISTOIRE DE FRANCE. Paris, Pierre l'Huillier,
1576.
In-4 gr. (mm. 362x228), p. pergam. antica (restaur. per manc.), dorso a cordoni con tit. ms., 20
cc.nn., 1302 pp.num., 35 cc.nn., marca tipografica al frontesp. e al fine inc. su legno, ritratto
dell'A. in medaglione (xilografato al verso del frontesp.), ornato da elaborate testat. e grandi
iniziali a vignetta, pure inc. su legno. Storia dei 53 re di Francia da "Pharamond premier Roy
des Francons, Francs, ou François, à Charles VII fils de Charles sixième".
Prima edizione, rara.
Cfr. Brunet, II, 1612 - Adams, I, 732 - Biographie Universelle, XIX, 316: "L'ouvrage de
Bernard de Girard, seigneur de Haillan (1535-1610) est remarquable en ce que c'est le premier
corps d'histoire de France qui ait paru dans notre langue".
Con uniformi arross. più o meno pesanti, fiorit. e lievi aloni margin.; frontesp. restaur. per fori
di tarlo, ma complessivam. esempl. in buono stato di conservazione.
€ 1.900
91 GUICCIARDINI Francesco - LA HISTORIA D'ITALIA, DIVISA IN VENTI LIBRI. Riscontrata con tutti gli altri historici, & Auttori, che dell'istesse cose habbiano scritto,
per Tomaso Porcacchi da Castiglione Arretino. Venetia, appresso N. Polo, & F.
Rampazzetto, 1610.
In-8 p. (mm. 214x150), 2 parti in 1 vol.; p. pelle coeva, dorso a cordoni con ricca decoraz. e
tit. oro su tassello, 22 cc.num. (vita dell’A.), 28 cc.nn. (Indici), 488 cc.num.; 112 cc.num. La
seconda parte, con proprio frontespizio, contiene “gli ultimi quattro libri”. Marca xilografata
ai due frontespizi, testo ornato da graziosi capilettera inc. su legno.
“.... Con un Giudicio fatto dal medesimo (Porcacchi), per discoprir tutte le bellezze di questa
Historia; & una Raccolta di tutte le Sententie sparse per l’Opera. Et con due Tavole: una de gli
Auttori citati in margine, & l’altra delle cose notabili. Aggiuntovi la Vita dell’Auttore scritta
da M. Remigio Fiorentino”.
Cfr. Gamba, 563 (in Nota) - Michel /Michel, IV, p. 101.
Macchia su 2 cc.; restauri per picc. fori di tarlo su una decina di carte; con uniformi lievi arross.
interc. nel t. ma certam. un buon esemplare.
€ 1.100
92 (Elzeviro) HEINSIUS Daniel - LAUS ASINI TERTIA PARTE AUCTIOR: CUM ALIJS
FESTIVIS OPUSCULIS, QUORUM SERIEM PAGELLA SEQUENS INDICAT. Lugd. Batavorum, ex Officina Elzeviriana, 1629.
In-24 p. (mm. 102 x 62), p. pergamena coeva, titolo ms. al dorso, pp. (20),438, incluso il bel
frontespizio figurato inciso in rame.
Cfr. Willems “Les Elzevier”, 315: “L’édition originale de cette facétie de Dan. Heinsius est de
1623. Celle-ci (1629) est augmentée de six autres pièces du meme genre, savoir: ‘Cras credo,
hodie nihil - An, et qualis viro literato sit ducenda uxor - Laus pediculi - De poetarum ineptiis
et saeculi vitio - Argumentum Batrachomyomachiae - Epistola, de commendatione Graeculorum quorundam’. A la fin de cette énumération, on lit: Omnia hac editione ita aucta et
interpolata, ut alia videri possint” - Brunet, III, 84: “Petit recueil assez recherché”.
Esempl. ben conservato.
€ 300
93 (Illustr. '800) HOGG R. / JOHNSON G.W. - THE WILD FLOWERS OF GREAT
BRITAIN. Botanically and popularly described, with copious notices of their history
and uses. With original plates drawn and coloured from nature, by Charlotte Gower.
London, Journal of Horticulture, 1863-1880.
In-8 p. (mm. 209x133), 11 voll., tela coeva con cerniere restaurate, titolo oro al dorso. Opera
monumentale con uno straordinario apparato iconografico: sono 924 belle tavole litografate a
colori che illustrano altrettante specie di fiori selvatici della Gran Bretagna. Ogni tavola è
accompagnata da una dettagliata descrizione. Edizione originale, rara a trovarsi completa.
Cfr. Nissen, p. 83.
Solo il 1° vol. con lievi uniformi arrossature, altrimenti esemplare molto ben conservato.
€ 3.400
94 (Cucina ‘800) - IL CUOCO PIEMONTESE. Ridotto all’ultimo gusto e perfezione con
nuove aggiunte ad uso anche della nostra Lombardia. Milano, Pietro Agnelli, s.d.
(1850).
In-16 (mm. 180x107), bross. muta coeva, tit. ms. al dorso, pp. 408, con 3 tavv. f.t. (più volte
ripieg.) relative a: “Tavola di 26 coperti serviti a 29 - Servizio a 16 per 24 coperti - Tavola di
16 coperti servita a 13 per cena”. Questo famoso ricettario “insegna facilmente a cucinare
qualunque sorta di vivande sì in grasso, che in magro. Istruisce pure nella scelta e bontà d’ogni
cosa appartenente alla Cucina, dando la spiegazione di tutti gli utensigli necessari a tal Arte.
Dippiù insegna il vero metodo per il Pasticciere e Confetturiere; i doveri di un Mastro di Casa;
le Minute per le provvisioni nelle quattro stagioni e la maniera di trinciare ogni sorta di cibi”.
Rara è questa edizione pubblicata da Agnelli. (La prima è di Torino, Ricca, 1766).
Cfr. Cat. “Fondation B.I.N.G.”, I, 632 - Westbury, p. 70 che cita le varie edizioni milanesi
dell’Ottocento.
Con qualche lieve fiorit. ma buon esemplare con barbe.
€ 580
95 (Quadrupedi - Illustr. '600) JONSTONUS Johannes - HISTORIAE NATURALIS DE
QUADRUPEDIBUS LIBRI. Cum aeneis figuris. Amstelodami, apud Ioannem Iacobi Fil.
Schipper, 1657.
In-4 gr. (mm. 370x230), p. pergam. coeva (piatto anter. restaur.), pp. (8), 163, incluso il
bellissimo frontesp. inc. in rame che raffigura un leone e due centauri; illustrato da 80 belle
tavv., pure inc. in rame, ciasc. con 3 o piu' figure di animali. Alla storia dei quadrupedi
solidipedi, bisulcati, vivipari ed ovovivipari fa seguito la "Hyaena odorifera, Zibethum
Gignente, quae Civetta vulgo appellatur".
Questo vol. fa parte della importante opera sugli animali di Jonston, completa in 6 parti: "De
quadrupedibus - De exanguibus aquatis - De piscibus et cetis - De avibus - De insectis - De
Serpentibus". Seconda edizione.
Cfr. Library of British Museum, I, p. 942 - Nissen, ZBI, 2131 - Ceresoli, p. 311 che cita solo
la I ediz. di Francoforte, 1650 - Krivatsy, 6256.
Nel ns. esemplare 2 cc. con antico restauro per strappi, lievi aloni marginali o ingialliture intercalate nel t. altrimenti ben conservato.
€ 2.400
I libri di storia naturale di John Jonston (1603-75), medico e naturalista di origine scozzese,
costituiscono un importante documento sulle cognizioni zoologiche del sec. XVII e hanno
all'incirca lo stesso carattere delle opere di Gesner. Cosi' Diz. Treccani, VI, p. 311.
96 (Psichiatria) LOMBROSO Cesare - L'UOMO DI GENIO. In rapporto alla psichiatria,
alla storia ed all'estetica. Quinta edizione del “Genio e follia” completamente mutata.
Torino, Bocca, 1888.
In-8 p. (mm. 232x154), mz. pelle coeva con angoli, titolo oro al dorso, pp. XIX, 486, (2), con
figg. nel t. e 15 tavv. f.t. (1 nel testo), alcune più volte ripieg.
Nell’opera: “Fisiologia e patologia del genio - Eziologia del genio. Influenza delle meteore,
del clima, della pazzia nei genitori e delle malattie cerebrali. Il genio nei pazzi - Sintesi. La
psicosi degenerativa (epilettoide) del genio”.
Pagine lievem. ingiallite per la qualità della carta, altrimenti ben conservato.
€ 550
97
MAFFEI Raffaele (Volterrano) - COMMENTARIORUM VRBANORUM RAPHAELIS
& TRIGINTA LIBRI. Accuratius quam antehac excusi, cum
duplici eorundem indice secundum tomos collecto. Item Oeconomicus Xenophontis,
ab eodem Latio donatus Basileae, apud Hieronymum Frobenium et Nicolaum Episcopium, 1544.
VOLATERRANI, OCTO
In-4 (mm. 320x226), p. pergam. antica (risg. rifatti), tit. ms. al dorso, 21 cc.nn. (manca l’ultima
- y8 - che è bianca), 468 cc.num., con dedica a Giulio II.
Cfr. Diz. Biograf. Italiani, LXVII, p, 254: “Raffaele Maffei (1451-1522), legato ai maggiori
umanisti dell’epoca, pubblicò nel 1506 i Commentariorum...., autentico monumento dell’enciclopedismo umanistico, destinato a un’immediata fortuna europea e a rimanere in auge
come massimo repertorio enciclopedico fino al XVII secolo. L’opera si articola in tre grandi
sezioni: Geographia (libri II-XII), Anthropologia (XIII-XXIII), Philologia (XXIV-XXXVIII).
La prima è una geografia storica irta di riferimenti precisi a uomini e cose. L’Anthropologia è
prima un dizionario storico onomastico in ordine alfabetico dell’evo antico, poi una rassegna
per categorie e professioni di uomini illustri dell’età moderna. La Philologia va intesa
nell’accezione di terminologia sistematica concernente i ‘variarum artium rudimenta’: animali,
piante, metalli, minerali, grammatica e retorica, scienze naturali. Il capitolo ‘De nominibus’
del XXX libro tratta le etimologie volgari dal greco e latino; gli ultimi tre libri sono dedicati a
compendiare l’opera filosofica di Aristotele”.
Frontesp. ben restaur. per manc.; con antiche postille a penna; uniformi ingialliture e qualche
lieve fiorit. o alone margin., ma certamente un buon esemplare.
€ 1.400
98
MAFFEI Scipione - DELLA SCIENZA CHIAMATA CAVALLERESCA. Libri tre. Trento,
per Giovanni Parone, 1716-1717.
In-8 p. (mm. 205 x 136), 2 parti in 1 vol., cartonato rustico antico (risg. rifatti), pp. (16), 284,
(12); (8), 59. “In questa quarta edizione vi sono inserte le Aggiunte del Signor Conte Giovanni
Bellincini modonese...”.
La prima edizione di questo trattato e’ del 1710; fu pubblicata a Roma ed “ebbe successo
malgrado le reazioni suscitate negli ambienti nobiliari: attraverso l’impietoso esame di circa
due secoli di libri sull’onore e il duello, Maffei distruggeva la mentalità rissosa e antisociale
del ceto cui lui stesso apparteneva e proponeva una morale nuova e differente, costruita sulle
virtù civiche degli antichi..”, cosi’ Diz. Biograf. Ital., LXVII, p. 257.
Tracce di umidità sulle ultime cc.; complessivam. un discreto esemplare.
€ 240
99 (Medicina - Illustr. ‘500) MAGNI Pietro Paolo - DISCORSI SOPRA IL MODO DI
SANGUINARE, ATTACCAR LE SANGUISUGHE, & LE VENTOSE. Far le fregagioni &
vessicatorii a corpi humani. Di nuovo stampati, corretti & ampliati di utili avvertimenti dal proprio Autore. Roma, Bartolomeo Bonfadino, 1586.
In-8 p. (mm. 202x146), p. pergam. antica (risg. rifatti), tit. oro al dorso, 6 cc.nn., 117 pp.num.,
compreso il bel frontesp. figur. inc. in rame con il monogramma CAB; ornato da testat., grandi
capilett. e finalini silograf. ed illustrato da 11 interessantissime tavole (incluse nella numeraz.
delle pagg.) che raffigurano i vari tipi di operazioni, pure inc. in rame.
Seconda edizione (la prima è del 1584).
Cfr. Choix de Olschki,V,4785: “Ouvrage rare et curieux, orné d’un joli frontispice historié” Brunet, III, 1298-99: “L’édition de 1586 est recherchée, parce qu’elle renferme les premières
épreuves des gravures” - Wellcome, p. 211 - Durling, 2905.
Tracce d’uso margin.; una c. restaur. per strappo; qualche piccola macchia; la tav. 8 porta, al
verso bianco, note e numeri anticam. manoscritti, ma complessivam. un discreto esemplare.
€ 1.950
100 MAURY F. -
IL DENTISTA ISTRUITO CHE INSEGNA COLLA SCORTA DELLE PIU'
RECENTI COGNIZIONI L'ARTE DI CURARE LA PROPRIA DENTATURA E DI OVVIARE
POSSIBILMENTE AL DOLORE DEI DENTI. Si aggiunge una breve descrizione dell’ar-
te di rimettere i denti artefatti. Opera chiara, precisa senz’ombra di empirismo indipensabile ad ogni capo di famiglia. Compilata da Pietro Spada. Milano, Sonzogno,
1834.
In-16 p. (mm. 165x97), mz. pelle coeva (restaur.), fregi e tit. oro al dorso, pp. 224, con 2 tavv.
f.t., inc. in rame e più volte ripieg., ciascuna con numer. figg.
Nell’opera “si espongono inoltre i rimedi più efficaci e sicuri per calmare e guarire le flussioni,
le infiammazioni e tutti gli altri mali conosciuti dei Denti e delle Gengive; i mezzi per opporsi
in molti casi alla loro carie, ed arrestarla; le cure necessarie allo spuntare dei Denti de’ Bambini
per ovviare ai mali che ne sono la conseguenza; per dare una buona direzione ai Denti
permanenti, e raddrizzare quelli che l’avessero viziosa. Il tempo opportuno di impiombare,
cauterizzare o estrarre il Dente cariato e dolente; le precauzioni da aversi prima e dopo
l’estrazione di un Dente, ed i rimedj per opporsi alla emorragia ed agli altri inconvenienti che
susseguono talvolta una tale operazione, ecc., ecc.”. Prima traduzione italiana.
Cfr. Poletti, p. 78.
Lievi fiorit. interc. nel t.; un timbro di apparten. al frontespizio, altrimenti ben conservato.
€ 450
101 (Equitazione - Illustr. ‘800) MAZZUCHELLI Federigo - SCUOLA EQUESTRE.
Elementi di cavallerizza: lezioni equestri: il cavallo ammalato, catechismo... Nuova
edizione corredata di molti rami con il ritratto dell’Autore, e del suo distinto Cavallo.
Milano, presso Gio. Pietro Giegler, 1805.
In-4 p. (mm. 290x197), 2 voll., p. pelle coeva, cornice dorata ai piatti, dorso a cordoni con
decoraz. e tit. oro su tassello, tagli rossi, pp. 178; (2), 361 (numeraz. continua), con gli Indici
contenuti in una tavola più volte ripieg. Nell'opera anche "avvertimenti sulle razze de' cavalli;
sul nutrimento ed istruzione de' poledri; sul cavallo militare; sul cavalcare e sulle corse
all'inglese; e sulla equitazione convenevole alle donne."
Il vol. è molto ben illustrato f.t. da: un ritratto dell'A. inc. in rame con in calce un cartiglio che
riporta "Stornello pomato, razza Ghigi Romano, 1802"; 6 pregevoli tavv. (a doppia pag.),
disegnate dal Cap. Lasinio e inc. in rame dai Bordiga, relative a: anatomia e proporzioni del
cavallo, modo di guidarlo colle redini e colla biga, vari tipi di attrezzi, schema e illustrazione
83 - Farinacius
95 - Jonstonus
62 - Assemani
56 - Aldrovandi
di tutte le "operazioni" (trotto, galoppo, passo, poggiata, montonata, capriola, ecc.), pianta del
"Parco della Cavallerizza"; 1 tav. sul “Ginnasio” e 1 con spaccati dell'occhio e del piede.
Seconda edizione di uno dei più celebri trattati di equitazione italiani del XIX secolo.
Cfr. Mennessier,I, p. 585/586 - Wells, 5027. Esempl. molto ben conservato.
€ 1.000
102 (Idraulica) MENGOTTI Francesco - SAGGIO SULL'ACQUE CORRENTI. Milano, co'
tipi di Luigi Mussi, 1810-1812.
In-4 p. (mm. 292x208), 3 parti in 1 vol., mz. pelle coeva, filetti e tit. oro su tassello al dorso,
pp. 142, (2); 215; 186, (2), con 5 tabelle f.t. che contengono dati relativi a “Sperimenti sul
ventre delle piene... - sulle confluenze dei fiumi - sulla divisione e diramazione de’ fiumi e
dell’acque correnti - sugli efflussi dell’acqua uscente dalle luci ....”. Edizione originale.
Cfr. CLIO, IV, p. 2986.
Interessante opera dell’economista e fisico Francesco Mengotti (1749-1830), nominato da
Napoleone senatore del Regno italico e conte; ricoprì cariche anche sotto la Restaurazione.
Così Diz. Treccani, VII, p. 601.
Con qualche lieve fiorit. ma certam. un buon esemplare marginoso.
€ 300
103 (Medicina - Dietetica ‘600) MERCURIO Scipione Girolamo - DE GLI ERRORI
POPOLARI D’ITALIA. Libri Sette, divisi in due parti. Venetia, appresso Gio. Battista
Ciotti, 1603.
In-16 gr. (mm. 195x138), p. pergam. antica (restaur. per manc., risg. rifatti), tit. ms. al dorso,
20 cc.nn., 395 cc.num., 1 c.nn. (Errata), ornato da fregi e grandi capilett. figur. a vignetta inc.
su legno. Questa edizione, con numeraz. delle pagine continua, ha solo il frontespizio della
parte prima. La seconda parte, costituita dal libro settimo, ha inizio al verso della c. 283.
L’opera è dedicata a Monsig. Domenico Bollani, Vescovo della Canea. Prima edizione.
Trattato del famoso ostetrico e clinico romano (c. 1540 - c. 1615) sugli errori che si commettono in genere nella cura degli ammalati, non esclusi quelli derivanti dalle credenze popolari quali gli influssi demoniaci, il ricorso alle streghe, agli astrologhi e ai malefici, indicando
il modo di prevenirli o correggerli.
La seconda parte dell’opera è dedicata all’individuazione delle malattie e alla dietetica nell’alimentazione, nel bere, nel dormire, nel modo di vivere, ecc. “dove, come in uno Horologio
della sanità si mostra il modo d’allungar la vita, e viver sano senza medico e senza medicine”.
Cfr. Wellcome, 4263 - Krivatsy, 7817.
Tre carte con strappi; aloni più o meno pesanti e arross. su tutto il volume.
€ 500
104 (Pianta) - MILANO
Editore, 1881
ALLA MANO
1881 (RONCHI). Milano, Stab. Litogr. di L. Ronchi
Bella pianta di Milano in litografia a colori, più volte ripieg. (mm. 550 x 600, al vivo), legata
a una copertina in cartoncino editoriale figurato (porta litografata la facciata principale dell’Esposizione Nazionale) di mm. 195x126. Ben conservata.
€ 550
105 (Francia - Illustr. ‘700) MOREAU Le Jeune - FIGURES DE L'HISTOIRE DE FRANCE
DESSINEES PAR M. MOREAU LE JEUNE. Et gravées sous sa direction; avec le Discours de Monsieur l'Abbé Garnier. Paris, chez Moreau le jeune, 1785.
In-8 gr. (mm. 272 x 185)., p. pelle coeva (dorso rifatto), cornice dorata ai piatti (restauri per
picc. manc.), tagli dorati, 3 cc.nn. (occhietto, frontesp., dedica al re), con 168 tavv. - numer.
da 1 (antiporta) a 154. Dopo la tav. 143 sono state inserite 12 tavv. nn., poi la numerazione
riprende ancora da 143 fino a 154. Nel ns. esempl. è contenuta 1 tav. in più: "Journée de
Bovines. Année 1214".
Questa bellissima raccolta è stata inc. in rame da valenti artisti quali: Couché, Dambrun,
Delignon, Delvaux, Duclos, Helman, Langlois, Maillet, Martini, ecc. Ogni tavola, con
pregevole cornice, porta l’illustrazione nella parte super. e il testo nella parte infer.
Cfr. Cohen, p. 738 che cita 167 tavv.: "Ce beau recueil de figures n'a pas été terminé par
Moreau. La suite des 166 figures de Moreau est numérotée de 2 à 154, parce que le frontispice,
par Monnet, de la première suite, est numéroté 1... Le véritable auteur du texte qui doit les
accompagner serait Dingé, et non l'Abbé Garnier" - Lewine, p. 372-373: "Beautiful series...
Plates 39 and 59 represent maps of France." Non lo sono nel ns. esempl.
Alcune tavv. uniformem. ingiallite, con fiorit. interc. nel t., ma un buon esemplare.
€ 800
106 (Illustr. '800) NICHOLSON G. - DICTIONNAIRE PRATIQUE D'HORTICULTURE ET
DE JARDINAGE. Illustré. Paris, Doin, 1892-1898.
In-4 p. (mm. 293 x 190), 5 voll., mz. pelle mod., filetti e tit. oro su tassello al dorso, pp. compl.
3.824, molto ben illustrato nel t. da oltre 5.000 incisioni su legno e con 80 belle tavv. in
cromolitografia. Nell'opera "la description succincte des plantes connues et cultivées en
Europe; la culture potagère, l'arboriculture, la description et la culture de toutes les Orchidées,
Broméliacées, Plamiers, Fougères, Plantes de serre, Plantes annuelles, etc.; le tracé des jardins;
le choix et l'emploi des espèces propres à la décoration des parcs et jardins; l'Entomologie, la
Chimie horticole; la Glossologie botanique; outils, serres et accessoires employés en
horticulture, etc.".
Esempl. con qualche fiorit. interc. nel t., tavv. molto ben conservate.
€ 1.600
107 (Carta geografica) OLIVIER Guglielmo - CARTA-GUIDA D’ITALIA ORO-IDROGRAFICA. Amministrativa e giudiziaria. Colla distinzione del Servizio Telegrafico,
Indicazione degli Uffici Postali e della nuova Circoscrizione Militare Territoriale.
Disegnata e compilata da G. Olivier. Milano, Olivier, 1884.
Grande e bella carta geografica dell’Italia, litografata a colori, suddivisa in 4 fogli (di mm. 800
x 636 cad.), montati su tela. Ogni foglio è suddiviso in 8 riquadri.
Esemplare ben conservato.
€ 900
108 (Asia Minore - Illustr. ‘800) OLIVIER Guillaume-Antoine - ATLAS POUR SERVIR
AU VOYAGE DANS L’EMPIRE OTHOMAN, L’EGYPTE ET LA PERSE. Fait par ordre du
gouvernement, pendant les six premieres années de la République. Paris, chez H.
Agasse, an IX (1801)- 1807..
In-4 gr. (mm. 340x250), 3 parti in 1 vol. (ciasc. con proprio frontesp.), mz. pelle coeva, fregi
e tit. oro al dorso. L’atlante - con 50 tavv. - è così suddiviso: Première livraison “dans l’Empire
Ottoman” (An IX), pp. VII di descrizione delle 17 tavole inc. in rame - Deuxième livraison
”l’Egypte et la Perse” (An XII), pp. VII, da tavola 18 a 33 - Troisième livraison “voyage en
Perse” (1807), pp. VIII, da tavola 34 a 50.
Vi figurano: “Carte générale de la Grèce, Archipel et partie de l’Asie Mineure ou Natolie - du
Bosphore de Thrace - de la Troade - l’Hellespont ou Canal des Dardanelle - de la Basse Egypte
- de la Syrie, de la Mésopotamie et d’une partie de la Perse - de l’Asie Mineure”, tutte più volte
ripiegate + Plan du fond du golfe de Mundania - des iles de Milo, de l’Argentière et de Polino
- de Santorin - du golfe de la Sude en Candie - de la cote d’Egypte - du fort de Léro” e una
grande pianta della città di Atene, oltre a tavole botaniche, di animali, di conchiglie e di
costumi. Alcune tavole di storia naturale sono state disegnate da P.J. Redouté e Turpin.
Edizione originale.
Il viaggiatore ed entomologo francese Olivier (1756-1814), condusse una importante missione
presso lo Scià di Persia (1796) e viaggiò quindi a lungo nelle regioni del Mediterraneo o-
rientale. Tra gli scritti principali è una relazione del viaggio in Oriente, ricca di informazioni
naturalistiche ed economiche sui paesi visitati (1801-1807).
Così’ Dizionario Treccani, VIII, p. 527.
Solo 6 tavv. con alone al marg. infer., qualche traccia d’uso, altrimenti esempl. su carta distinta
ben conservato.
€ 2.800
109 (Cavalleria – Illustr. ‘700) ONORATO DA SANTA MARIA - DISSERTAZIONI STORICHE E CRITICHE SOPRA LA CAVALLERIA Antica e moderna, secolare e rego-lare.
Con note, e molte figure in rame. Da un religioso dello stess'Ordine dal Franzese
tradotte. Brescia, Rizzardi, 1761.
In-8 gr. (mm. 272 x 190), cartonato rustico coevo, tit. ms. al dorso, pp. XXIV, 480, bella
vignetta al frontesp. e un ritratto di Vincenzo Gaifani (nobile bresciano cui è dedicata l'opera),
incisi in rame da Domenico Cagnoni. Il volume, ornato da una testata alle armi e da una grande
e bella iniziale figur. a vignetta, è illustrato da 12 tavv. f.t. inc. in rame che raffigurano: "armi,
collane degli Ordini e delle religioni militari che sono in esse scolpite", ritratto di Costantino,
una piccola figura in bronzo e il Gran Maestro dell'Ordine di Costantino nei suoi abiti da
cerimonia.
Cfr. Spreti, 3649 - Choix de Olschki, I, 762 che cita solo 3 tavv. f.t.
“L'A., al secolo Blaise Vauzelle (1651-1729), teologo carmelitano, autore di scritti teologici
contro Giansenio e i giansenisti, di "Philosphicae disputationes" contro Descartes e Gassendi,
ha lasciato anche opere di mistica, di cronologia e di metodologia critica”.
Cosi' Diz. Treccani, VIII, p. 567.
Picc. macchiette su due carte, altrim. fresco esempl. con barbe, ben conservato.
€ 1.000
110 (Orta - Sacro Monte) PATRIOFILO Didimo (Gerolamo Gemelli) D'ORTA. Milano, Galeazzi, 1777.
IL SACRO MONTE
In-16 gr. (mm. 187x117), bross. orig. (picc. manc. al dorso), pp. 120, con interessante xilografia al frontespizio “Comunitas Hortae”, e 1 tavola f.t. “Situazione, scopo e origine della pia
opera del Sacro Monte d’Orta... e indicazioni ad uso di chi’l visita - Scorta al Sacro Monte e
informazioni delle pie sue rappresentazioni e de’ principali oggetti che occorrono tra via”.
Segue dettagliata descrizione delle diciotto cappelle. Prima edizione di questa rara guida.
Testo ben conservato.
€ 550
111 (Gli zuccheri - Illustr. ‘800) PAYEN M. - TRAITE’ DE LA FABRICATION ET DU
RAFFINAGE DES SUCRES. (Extrait du Dictionnaire Technologique, Tome XX). Paris,
chez Thomine, 1832-1839.
In-8 p. (mm. 202x120), 2 opere in 1 vol., mz. pelle mod., filetti e tit. oro al dorso, pp. 155, 4,
con 12 belle tavv. f.t., più volte ripieg., ciasc. con numer. figure relative ai macchinari usati
per la raffinazione dello zucchero. Unito a:
- LEROUX- DUFIE’ - Du raffinage des sucres bruts..., Paris, Daubrée, 1839, pp. (4), 172, con
4 interessanti grandi tavole litografate e f.t., più volte ripieg. Nel trattato: “De la fabrication du
sucre indigène, Et des causes de la fermentation et de l’altération des sirops, dans les sucreries
et dans les raffineries, considérées sous le rapport du rendement des sucres bruts. Et exposition
d’une nouvelle méthode pour planter les formes et recueilir l’égout des sirops qui tombent des
pains dans les sucreries et dans les raffineries, propre à faire cristalliser et purger les sucres
dans les sucreries de betteraves”.
Il testo della prima opera è brunito; la seconda solo con lieve alone; tavole ben conservate.
€ 380
88 - Gigault de La Salle
112 (Chirurgia - Illustr. ‘700) (PLANQUE François) - LA CHIRURGIA COMPLETA.
Secondo il sistema de' moderni. Traduzione prima dal francese, in cui s’aggiungono
varie notizie e molte tavole in rame necessarie a’ Professori, per la pratica della chirurgia. Bassano a spese Remondini di Venezia, 1778.
In-16 p. (mm. 167x90), 2 tomi in 1, mz. pergam. antica, pp. 204; 360; ben illustrata da 10 tavv.
inc. in rame, ripieg., tutte descritte, poste alla fine del vol.
Il tomo I contiene “la descrizione breve ed esatta delle parti del corpo umano, la spiegazione
della sua meccanica e un’idea generale dei suoi disordini”. Il tomo II: “la serie delle malattie
del corpo umano, i mezzi somministrati dalla chirurgia per sanarle, i medicamenti distribuiti
nelle loro classi, colle formole usate e le composizioni chimiche e galeniche; una raccolta delle
droghe semplici e una spiegaizone de’ vocaboli adoperati nell’opera”.
Cfr. Melzi “Diz opere anonime...”, I, p. 203: “traduz. dal francese per opera di Gio. Larber,
bassanese” - Blake, p. 355 - Biographie Médicale,VI, p. 431: “La Chirurgie complète... de
François Planque (1696-1765) a passé long-temps pour un des meilleurs manuels élémentaires
de Chirurgie”.
Con aloni margin. interc. nel t. e sulle tavole, ma discreto esemplare.
€ 300
113 (Enologia '800) (POZZI Giovanni) - DEL VINO, DELLE SUE MALATTIE, E DE' SUOI
RIMEDJ. E dei mezzi per iscoprirne le falsificazioni. Dei vini artifiziali, e della fabbricazione dell'aceto. Edizione corretta ed accresciuta di annotazioni. Firenze, presso
Guglielmo Piatti, 1806.
In-16 gr. (mm. 104x128), cartoncino mod., pp. 151, (3). Interessante opera sul vino (italiano,
francese, portoghese, di Malaga, di Cipro, del Capo di Buona Speranza, ungherese, del Reno,
vino detto "di paglia") - sui "vini artifiziali di piacere (di rose, de' fiori di sambuco, d'aranci,
di lamponi, ecc., della birra) e di salute (d'assenzio, di china, stomatico di Plenck, ecc.)" sull'aceto ed aceti aromatici. Edizione contemporanea alla prima di Milano e non citata da
nessuna bibliografia. Presente solo in ICCU.
Cfr. Westbury, p. 178 che cita la prima di Milano (Pirotta e Maspero, 1806), come pure il Cat.
Fondazione B.IN.G., II, 1563 che precisa: “L’opera è in gran parte la traduzione del ‘Traité
théorique et pratique sur la culture de la vigne” di Chaptal - Rozier - Parmentier - Dussieux...
L’ediz. di Firenze, corretta e accresciuta da Jacopo Ricci è del 1816”.
Esemplare con barbe, ben conservato.
€ 350
114 (Illustrato '800 - Costumi) RACINET A. - LE COSTUME HISTORIQUE. Cinq cents
planches, trois cents en couleurs, or et argent, deux cents en camaieu. Paris, FirminDidot, 1888.
In-8 p. (mm.225x185), 1 vol., cartonato mod. (conserv. cop. orig.), tit. oro su tassello al dorso
+ 20 cartellette edit. con legacci (dorso rifatto) per le tavole. Il volume di testo, pp. (4), XLIII,
288, (48), con 12 tavv. in tinta.
L'opera, importante sotto il profilo documentaristico, è molto ben illustrata da 500 tavv. (mm.
219x194) di cui 300 in litografia a colori, alcune rialzate in oro e argento, e 200 in tinta, che
raffigurano "types principaux du vetement et de la parure, rapprochés de ceux de l'intérieur de
l'habitation dans tous les temps et chez tous les peuples, avec de nombreux détails sur le
mobilier, les armes, les objects usuels, les moyens de transport, etc.", tutte dettagliatamente
descritte.
L'opera è così suddivisa: L'antichità classica sino alla caduta dell'Impero romano d'Occidente
- Oceania, Africa, America e Asia - I popoli cristiani a partire dai Bizantini, con una rassegna
della moda degli Europei (dal Medioevo sino alla soglia del'800) - L'Europa dei tempi moderni
(per nazioni distinte).
Cfr. Colas, 2471: "C'est le plus important recueil général concernant le costume".
Esemplare ben conservato; tutte le tavole, contrassegnate da simboli, sono state numerate a
matita.
€ 800
115 (Eloquenza) RAPICIUS Jovita - DE NUMERO ORATORIO LIBRI QUINQUE. Eiusdem
paraphrasis in psalmos Dauidis, & quaedam carmina. Venetiis, in aedibus Pauli Manutij, Aldi filij, 1554.
In-4 gr. (mm. 330 x 240), cartonato rustico antico, tit. ms. al dorso (rifatto), cc.num. 56 + 20
(per i Salmi e altre poesie); marca tipografica con l’ancora aldina xilografata al frontesp. e al
verso dell’ultima carta, ornato da bellissimi grandi capilett. figur. a vignetta, pure inc. su legno.
Prima edizione.
Cfr. Renouard, p. 159 - The British Library, p. 549 - Adams, II, p. 133.
“Rapicius, nome umanistico del grammatico Ravizza Giovito (1476-1553). Rimangono di lui,
assai stimato dai contemporanei, epistole, orazioni, opuscoli di vari argomenti, ma l’opera sua
capitale sono i cinque libri De numero oratorio, nei quali detta norme per conseguire armonia
ed eleganza nell’eloquenza in latino”. Cosi’ Diz. Treccani, X, p. 165.
Antiche scritte a penna margin., 12 cc. ben restaur. per lungo strappo verticale, altrim. esempl.
con barbe, ben conservato.
€ 1.400
116 (Illustr. ‘700) REDI Francesco - OPERE. In questa nuova edizione accresciute, e
migliorate. Venezia, per Gio. Gabriello Hertz, 1712-1730.
In-16 gr. (mm. 197x137 - 1 vol.: mm. 204x136), 7 voll., mz. pelle coeva (un dorso restaur.),
fregi e tit. oro su tassello al dorso, tagli rossi, contenuti in un astuccio mod.
Questa pregevole ediz. è ornata da testate e grandi iniz. figurate a vignetta, inc. in rame; è
illustrata sia nel t. (12 tavv.) che f.t. da belliss. inc. in rame di cui: 1 ritratto del Vallisneri e 1
del Redi, 4 pregevoli antiporte (2 per i Consulti medici, 1 per l'Arianna, 1 per le Lettere), 1 tav.
ripieg. con il ritratto del Redi copiato da tre medaglie fatte coniare da Cosimo III in suo onore
(nelle quali è celebrato come medico, come filosofo e come poeta) e complessive 62 tavv.
relative alla zoologia.
Nel ns. esempl. i primi 3 rarissimi voll. sono in edizione originale e datati 1712. Introdotti da
una “Vita del Redi” di S. Salvini e da una orazione funebre, sono così composti: vol. I:
“Esperienze intorno alla generazione degli insetti. Osservazioni intorno agli Animali Viventi.
Osservazioni intorno a' pellicelli del corpo umano. Lettera di G. Cestoni al Vallisneri. Miglioramenti e correzioni” - vol. II: “Esperienze intorno ad alcune cose naturali. Osservazioni
intorno alle vipere. Lettera sopra alcune opposizioni ecc. Osservazioni intorno alle gocciole
ecc. Esperienza intorno all'acqua che stagna. Lettera sull'invenzione degli occhiali. Esperienze
intorno a' sali fittizi. Lettera di T. Platt. Lettere. Etimologie italiane” - vol. III: “Bacco in
Toscana con le annotazioni, Sonetti, Giunta ai sonetti, Giunta di varie poesie”.
La raccolta delle opere è completata da altri 4 voll. (1728-30): sono una ristampa di Gabriello
Hertz delle ediz. fiorentine del Manni e contengono le "Lettere familiari" (voll. IV e V) e i
"Consulti medici" (voll. VI e VII).
Cfr. Prandi "Bibliogr. opere di F. Redi", pp. 32-34: "Difficilmente si trovano tutti i volumi
insieme e gli esempl. completi sono rari" - Gamba, 836 - Choix de Olschki, VII, 9379 cita
un'ediz. dell'Hertz, 1742.
Una c. restaur. per strappo margin., altrim. fresco esempl., molto ben conservato.
€ 2.000
117 (Illustr. ‘600) - RENVERSEMENT DE LA MORALE CHRETIENNE PAR LES DESORDRES
DU MONACHISME / / OMSTOOTINGE DER CHRISTELYKE ZEDEN.. On les vend en Hollande, chez les Marchands Libraires & Imagers. s.l. s.n.e. s.d. (1690 ca.)
In-8 p. (mm. 203x160), 2 parti in un vol., p. pergam. coeva, pp. (4), 104; 7; molto ben illustrato
da 50 tavole f.t., inc. su rame “à la manière noire” (come precisa il Brunet), compresa la tavola
a doppia pag. di Romain de Hooghe intitolata “L’Abrégé du clergé Romain”. Sono figure estremamente grottesche che rappresentano busti di monaci, ciascuno con titolo e quartina satirica al bordo inferiore. Testo in francese e in olandese. Manca l’antiporta.
Rara edizione originale.
Cfr. Brunet, IV, 1237: “Volume peu commun.... Il y a une autre édition (probablement suisse)
de ce livre singulier... mais les planches n’ont pas l’originalité piquante des manières noires;
elles représentent d’ailleurs les personnages en pied, et ne portent pas de quatrains” - Graesse,
VI, 89.
Numer. tavole con arross. o fiorit., testo con qualche traccia d’uso, ma certamente un buon
esempl. su carta distinta.
€ 1.500
118 (Piemonte) RICHERI Thomas Mauritius -
CODEX RERUM IN PEDEMONTANO SENATU ALIISQUE SUPREMIS PATRIAE CURIIS JUDICATARUM. Augustae Taurinorum,
ex Typ. Regia, 1783-1786.
In-8 gr. (mm. 275x210), 4 voll., cartonato muto coevo, pp. 468; 456; 446; 444; testo su due
colonne. Edizione originale. Cfr. Sapori “Antichi testi giuridici”, I, n. 2482.
Il piemontese “Tommaso Maurizio Richeri (1733-97) è considerato uno dei più insigni giuristi
dommatici del sec. XVIII. Pregevole è il suo Codex... che gli procurò il titolo di prof. onorario
nella università di Torino”. Cosi’ Diz. Treccani, X, p. 334.
Con qualche fiorit. interc. nel t., ma certam. un buon esempl. con barbe.
€ 450
119 (Crimea - llustr. ‘800) -
RICORDO PITTORICO MILITARE DELLA SPEDIZIONE SARDA IN ORIENTE NEGLI ANNI 1855-1856. Pubblicato d’ordine del Ministro di Guerra
per cura del Corpo Reale di Stato Maggiore. Torino, marzo 1857.
Album oblungo (mm. 420 x 775), mz. tela mod. con ang., cop. figurata orig. applic. ai piatti.
Il vol. è costituito da 5 cc.nn. (frontesp., indice delle tavv., cenni sulla campagna d’Oriente,
ordinamento del Corpo di spedizione in Oriente nell’aprile 1855) e da 25 tavv. così suddivise.
- 1 veduta rappresentante il ricevimento dei Generali in Capo degli Alleati all’Osservatorio
Sardo il 31 agosto 1855, litografata in tinta.
- 11 tavole (di cui 3 più volte ripieg.) raffigurano “piani dei campi e stabilimenti” sardi in
Crimea.
- 8 sono stupendi panorami (Quartier Generale - campi delle varie divisioni - posizioni sarde
viste dai campi russi - Balaklava e Kadi-Koi - La R. Fregata ad elice “Carlo Alberto” in linea
colle flotte alleate l’8 sett. 1855), litografati in tinta, di cui 6 disegnati dal vero da Gerolamo
Induno; 3 sono a doppia pag.
- 5 sono dedicate alle “operazioni militari”.
Con aloni o fiorit. marginali ma certamente un buon esemplare.
€ 1.700
120 (Regno di Napoli e di Sicilia - Illustr. ‘700) SAINT-NON J.-Claude Richard (Abbe'
de) - VOYAGE PITTORESQUE OU DESCRIPTION DES ROYAUMES DE NAPLES ET
DE SICILE. Paris, Imprimerie de Clousier, 1781-1786.
In folio gr. (mm. 515x324), 5 parti in 4 voll., bella legatura in p. pelle bazana coeva (un dorso
con picc. restauro), sottile cornice floreale dorata ai piatti, decoraz. e tit. oro su due tasselli al
dorso, tagli dorati, dentelles dorate ai risg.
Prima edizione - in prima tiratura - di questa celebrata opera, magnificamente illustrata f.t.
da: 284 tavole, 6 carte geografiche, 1 pianta della città di Napoli, la rara tavola del “Phallus” e
14 tavole di medaglie (per complessive 306 tavv. f.t.), tutte incise in rame dai migliori artisti dell’epoca, da disegni di Auvray, Choffard, Cochin, Fragonard, Desmoulins, Després,
Duplessis-Bertaux, Houel, Martini, Paris, Renard, Hubert-Robert, Saint-Non, Tierce and
Weisbrod.
Le tavole raffigurano vedute, monumenti, rovine, oggetti d’arte, medaglie. Di particolare
originalità sono i bei paesaggi e le vedute di Fragonard e Hubert Robert, da loro realizzati con
estro e raffinatezza. I 5 frontespizi portano una bellissima vignetta e l’opera è ornata da 15
testate e 96 pregevoli finali di cui 25 in seppia (nel II vol. sulle antichità), pure inc. in rame.
L’opera è così composta:
Vol. I: “Contenant un précis historique de leurs révolutions. Les cartes, plans & vues du
royaume & de la ville de Naples. Ses palais, ses églises, ses tombeaux. Ses poetes, peintres et
musiciens célèbres. Le Vesuve, avec l’histoire de ses éruptions les plus connues. Les moeurs
& usages du peuple napolitain, ainsi qu’une idée de son gouvernement, du commerce & des
productions naturelles de ce pays”.
Pp. (4), XIII, (3), 252, con 47 tavv. + 3 carte geografiche (a doppia pag.) + 1 “Plan de la ville
de Naples” a piena pag. Manca 1 carta di dedica.
Vol. II: “Contenant une description des antiquités d’Herculanum, des plans & détails de son
théatre, avec une notice abrégée des différens spectacles des anciens. Les antiquités de
Pompeii. La description des Champs Phlégréens & enfin celle de la Campanie & des villes des
environs de Naples”.
Pp. (4), XXVIII, 283 + 4 cc. supplementari con asterisco (di cui: 1 c. a p. 70 - 3 cc. a p. 108),
con 81 tavv. + 2 carte geografiche (”Golfe de Pouzzoles avec une partie des Champs
Phlégréens, a doppia pag. et “Ancienne Campania Felice”) + la tavola del “Phallus” (p. 52)
che fu censurata per ordine del Re di Napoli e conseguentemente eliminata nella maggior parte
degli esemplari.
Vol. III: “Contenant le voyage ou circuit de la partie Méridionale de l’Italie, anciennement
appelée Grand-Grèce”.
Pp. (4), IV, XL, 201 + 13 cc. supplementari con asterisco (di cui: 2 cc. a p. 112 - 11, impaginate
da 1 a 22, a p. 130), con 64 tavv. (che riproducono 100 soggetti numer. da 1 a 100) incluse 3
carte geografiche + 1 “Fragment de la carte Théodosienne connue sous le nom de Peutinger”,
tutte più volte ripieg.
Vol. IV, parte Prima: “Contenant la description de la Sicile” (Messine - Taormina - Catane Mont Etna - Castro Giovani, l’antique ville d’Enna - Palerme - Segeste - Trapani, Lilybée,
Selinunte - Agrigente - Malte”.
Pp. (4), II, XVIII, 10, (4 di Indici), da 11 a 266, con 71 tavv. (che riproducono 106 soggetti
numer. da 1 a 106) inclusi: 3 carte geografiche, più volte ripieg. e 1 “Plan de la ville du port
de Malte” a una pag.
Vol. IV, parte Seconda: “Retour de Malte en Sicile: Syracuse - Val di Noto - Isles de Lipari
(Vulcano, Stromboli), ecc.”. Médailles des anciennes villes de la Sicile - Mémoire sur le
tremblement de terre de la Calabre Ultérieure pendant l’année 1783 par Deodat de Dolomien”.
Pp. (4), IV, (2), da 267 a 429, con 21 tavv. (che riproducono 34 soggetti numer. da 107 a 140)
+ 14 tavole di medaglie “dites doubles médailles” qui se placent aux pp. 372 à 411 et sont les
memes que celles qui se trouvent, comme culs-de-lampe, à la fin de chacun des 14 chapitres
du tome IV; on les répète ainsi, afin de les placer à coté de leur explication”, come precisa il
Brunet, V, 56.
Il Voyage pittoresque del Saint-Non è considerato un capolavoro nell’ambito del libro illustrato
del Settecento francese e “one of the most ambitious and successful of travel books” (Gordon
N. Ray). L’Abbé de Saint-Non (1727-1791), archeologo, disegnatore, incisore francese,
viaggiò in Inghilterra e in Italia, ed eseguì numerose incisioni da H. Robert, Fragonard, ecc. e
da molti artisti italiani. Il suo Voyage pittoresque è illustrato da disegni dei migliori artisti del
tempo, in parte riprodotti da lui stesso”. Così Diz. Treccani, X, p. 703.
Cfr. Brunet, V, 56 (con una dettagliatissima descrizione: “Un des premiers beaux ouvrages de
ce genre qui ait paru en France” - Cohen-Ricci, 928: “Bel ouvrage... exécuté aux frais de l’Au-
teur qui se ruina dans cette entreprise. Beaucoup des culs-de-lampe représentant des antiquités
sont gravés par lui”..... Dans les exemplaires de premier tirage les planches 84, 85, 86, 87, 88
du tome III, sont numérotés 24, 11, 12, 24 bis, 13 (come il ns.) - Cicognara, 2708 - Berlin
Katalog, I, 1904 - Lewine, 492.
Il ns. esemplare, completo di tavole e testo (ad eccezione di 1 carta iniziale con la dedica alla
Regina), porta qualche fiorit. o lievi uniformi ingialliture altrimenti esemplare ben conservato.
Estremamente raro trovare l’opera completa.
P.a.r.
121 (Anatomia - Illustr. '800) SCARPA Antonio - SULL'ERNIE. MEMORIE ANATOMICOCHIRURGICHE. Milano, Reale Stamperia, 1809.
In-folio max. (mm. 600x472), mz. tela mod. con ang., fregi e tit. oro su tassello al dorso, pp.
IV, 84, illustrato f.t. da 20 splendide tavole: 10 in chiaroscuro e 10 (ripetute) al tratto, disegnate
ed inc. in rame da Faustino Anderloni, con relativa descrizione. Vi sono contenute 5 Memorie.
Rara edizione originale.
Cfr. Choulant "Bibliogr. of Anatomic Illustration", p. 298: "Scarpa himself trained the famous
Faustino Anderloni to become his engraver. His prints are therefore models of anatomic representation as regards correctness of form, and the utmost perfection of engraving" - Morton,
3583: "Scarpa's contribution to the subject of hernia ranks with that of Cooper, and he did
much towards modernizing the knowledge of this speciality" - Sallander, p. 377 cita solo la
II ediz. di Pavia, 1819 - Castiglioni, p. 614-16: "Scarpa (1752-1832) fu anatomico e chirurgo
di grandissimo valore. Assieme allo Spallanzani, al Volta, al Frank, fu uno dei più illustri
insegnanti alla scuola di Pavia che raggiunse verso la fine del '700 l'apice del suo splendore".
Testo con lievi aloni e fiorit. per lo più margin.; frontespizio restaurato e con lievi aloni; tavole
ben conservate.
€ 1.800
122 (Arti e mestieri) - SECRETS CONCERNANS LES ARTS ET METIERS. Nouvelle édition,
revue, corrigée & considérablement augmentée. Rouen, Ferrand, 1724.
In-16 p. (mm. 160x90), 4 voll., mz. pelle mod. con ang., fregi e tit. oro al dorso, tagli marmorizzati, pp. (2), 435, (25); (28), 408; (22), 371; (2), 475, (13). Vi sono contenuti les secrets
“sur les métaux, des vernix, pour le verre, les pierres précieuses, ecc., les couleurs et la peinture
- Des encres, pour le vin, des liqueurs, pour les confitures, pates, ecc., pour le tabac... - Traité
sur l’art de teindre - Les couleurs qui sont les objects de la teinture des laines, soyes, fils &
cotons; celle de l’yvoire, cornes, bois. En fin les secrets pour contrefaire plusieurs pierres
précieuses”. Cfr. Brunet, VI, 10218 che cita varie ediz. a partire dal 1790.
Lievi aloni o fiorit. interc. nel t. ma certam. un buon esemplare.
€ 350
123 (Lago d’Orta) (SEMELLI Girolamo) -
RACCONTO DI RAGIONAMENTI AVUTISI IN
BARCA PASSANDO DA OMEGNA AD ORTA, SOPRA L’ANTICHITA’ DELLA POPOLAZIONE ED ALTRE MEMORIE DI QUE’ CONTORNI. Milano, per il Mazzucchelli nella
stamperia Malatesta, 1774.
In-16 gr. (mm. 192x128), bross. muta coeva (con picc. manc.), pp. 137. Rarissima prima
edizione. Manca a tutte le bibliografie consultate. Testo ben conservato, con barbe.
€ 600
124 (Medicina ‘500) SYLVIUS Jacobus - DE FEBRIBUS COMMENTARIUS. Ex libris
aliquot Hippocratis & Galeni, parte plurima selectus, à Iacobo Sylvio rei Medicae
apud Parrhisios interprete regio. Venetiis, apud Andream Arrivabenum ad signum
Putei, 1556.
93 - Hogg / Johnson
84 - Ferrario
127 - Tenore / Pasquale
73 - Carroll
In-16 p. (mm. 154 x 104), p. pergam. molle coeva con legacci (risg. rifatti), 16 cc.nn., 71
cc.num., 1 c.nn. di Errata, marca tipografica al frontesp. (raffigura una Samaritana al pozzo
che offre da bere a Gesù) e alc. deliziosi capilettera figur., inc. su legno. Nell’opera “adiunximus Camilli Thomai medici ravennatis commentariolum - De febrium humoralium, Hecticarum, & quarundam Pestilentialium Dignotione, ac Curatione”.
Cfr. Sallander, p. 123 - Wellcome, I, 6177 / Durling, p. 154 / Choix de Olschki, VII, 9587 per
l’ediz. del 1555 - Manca all’Adams.
“Jacques Dubois (latinizzato Sylvius) (1478-1555), anatomista e chirurgo. Prof. di chirurgia
al Collège de France, cultore di studii anatomici che gli permisero di segnalare le prime valvole
venose della “grande àzygos”. Per quanto fosse convinto galenista, egli e’ tuttavia considerato
il fondatore della scuola anatomica francese...”, cosi’ Diz.Treccani, IV, p. 204.
Con antiche scritte a penna margin., ma esempl. ben conservato.
€ 450
125 (Illustr. ‘700) TASSONI Alessandro - LA SECCHIA RAPITA. Poema eroicomico colle
dichiariazioni di Gaspare Salviani e le Annotazioni di Pellegrino Rossi Modenese,
rivedute ed ampliate. Venezia, Giuseppe Bettinelli, 1747.
In-16 gr. (mm. 177x110), mz. pelle coeva, pp. (16), LVI, 495, con 1 tav al frontespizio, 1
ritratto dell’Autore e 12 deliziose tavv. all'inizio di ogni canto, inc. da Filosi su disegni di
Menescardi, tutte inc. su rame e f.t.
Cfr. Morazzoni, 256 - Piantanida, III /IV, 3020: “Ristampa dell’edizione di Bettinelli 1739,
con gli stessi rami” - Graesse, VII, p. 40.
Solo lieve arross. margin. su alc. cc., altrim. esemplare ben conservato.
€ 300
126 (Farmacologia) TAVARES Francisci - DE PHARMACOLOGIA
bricae, ex Typographia Academico-Regia, 1786.
LIBELLUS.
Conim-
In-16 p. (mm. 160x110), p. pelle mod., dorso a cordoni con filetti e tit. oro, pp. (14), 299, (3).
Con interessanti capitoli sulla polverizzazione e la cristallizzazione, sui vari balsami e decotti,
la distillazione, i saponi, le pillole, ecc. e l’elenco dei simboli chimici. Edizione originale di
quest’opera del portoghese Tavares. Cfr. Blake, p. 445.
Alone margin. solo su alc. cc., altrim. esempl. con barbe ben conservato.
€ 300
127 (Botanica - Illustr. ‘800) TENORE Vincenzo / PASQUALE Giuseppe Antonio ATLANTE DI BOTANICA POPOLARE. Ossia illustrazione di piante notevoli di ogni
famiglia. Napoli, presso Raimondo Petraroja Editore, 1872-1886.
In folio (mm. 393x270), 4 voll., mz. pelle rossa coeva (piatti in cartonato con aloni), dorso a
cordoni con decoraz. a secco ai riquadri e (rifatti) i tit. in oro. L’Atlante è composto da 1 volume di Introduzione e 3 voll. di complessive 398 (su 399) tavole, ciascuna con dettagliata
descrizione della pianta raffigurata (nome volgare e scientifico, della famiglia, genere, specie,
geografia, usi) stampata su una o più pagine. Manca la sola tavola n. 37 “Il crescione” nel
primo volume.
Importante e celebrata opera di botanica per lo straordinario apparato iconografico di cui è
composta: sono bellissime immagini litografate e colorate d’epoca (solo alcune in seppia), ad
eccezione di quelle contenute nel’Iintroduzione, tutte disegnate dal vero da diversi artisti.
Questa monumentale edizione è così suddivisa:
- Volume di Introduzione (1881-1886), pp. (4), 167, con compless. 38 tavv. litografate in b.n.,
ciasc. con numerose figure, sempre precedute da 1 o 2 pp. di descrizione - Volume 1° (18721876), con 152 tavole - Volume 2° (1876-1880), con 110 tavole (da 153 a 262) - Volume 3°
(1881-1886), con 137 tavole (da 263 a 399). Tutti i volumi hanno una bellissima antiporta
colorata.
Uno degli autori, Vincenzo Tenore (1825-1886), era nipote del più famoso Michele Tenore,
botanico napoletano che fu prefetto del Reale orto botanico. Giuseppe Antonio Pasquale
(1820-1893), originario di Anoia Superiore, Calabria, fu professore di botanica all’Università
di Napoli. Patriota fervente, combatté a Curtatone e Montanara. Si occupò di floristica e fu il
primo a studiare i muschi dell’Italia meridionale. Così Diz. Treccani, IX, p.98.
Edizione originale di opera molto rara a trovarsi completa.
Una tav. ben restaur. per manc. margin. e una per lungo strappo; le pagg. di testo hanno talvolta
uniformi arrossature o fiorit., o strappi (ma ben restaurati); le tavole sono ben conservate e
complessivam. è un buon esemplare.
€ 5.400
128 THOMAS de Aquino (S.) - COMMENTARIORUM D. THOMAE AQUIN. ORDINIS
PRAEDIC. IN OMNES S. PAULI EPISTOLAS: LABORE F. IACOBI CASTR. A MENDIS NON
PAUCIS EX VETUSTISS. CODICUM COLLATIONE REPURGATORUM. Lugduni, apud
Antonium Vincentium, 1556.
In-16 p. (mm. 169x102), 2 voll., p. pergam. antica, tit. oro al dorso, 19 cc.nn., 1 c.b., 1077
pp.num.; 28 cc.nn., 1071 pp.num.
Nel primo vol. sono contenute le seguenti epistole: “Ad Romanos - Prima ad Corinthios Secunda ad Corinthios - Ad Galatas”.
Nel secondo: “Ad Ephesios - Ad Philippenses - Ad Colossenses - Ad Thessalonicenses prima
et secunda - Ad Timotheum prima et secunda - Ad Titum - Ad Philemonem - Ad Hebraeos (Canonicae): Epistola Iacobi, Petri prima et secunda, D. Ioannis prima, secunda et tertia, D.
Iudae”.
Frontesp. del secondo vol. con antichi restauri per picc. manc. (non di testo), uniformi arross.,
ma complessivam. un discreto esemplare.
€ 750
129 (Illustr. ‘800) TISSOT Victor - LA RUSSIE ET LES RUSSES. Impressions de voyage.
Paris, Plon, Nourrit et C.ie, s.d. (1890 ca.)
In-4 p. (mm. 290x204), mz. pelle mod. con ang., dorso a cordoni con tit. oro su tassello, tagli
dorati, conserv. la bella copertina orig. figurata in rosso, oro e nero, pp. (6), 435, ben illustrato
da ca. 450 composizioni (anche a piena pag.) di F: De Haenen et Pranischnikoff, etc., inc. su
legno.
Lievi ingialliture margin. per la qualità della carta, altrim. Esempl. ben conservato.
€ 300
130 VALERIUS Maximus - FACTORUM, ET DICTORUM MEMORABILIUM LIBRI NOVEM. Fidelissimis eruditissimorum virorum Oliverii, scilicet Arziganensis, Iodocique
Badii Ascensii comentariis enarrati, Quibus addita sunt quattuor & viginti exempla,
nuper Aldi Manutii industria inventa, eiusdemque Ascensii commentariis exornata....
Venetiis, apud Haeredes Ioannis Mariae Bonelli, 1575.
in-4 p. (mm. 300x210), cartonato rustico antico (con macchie, risg. rifatti), tit. ms. al dorso, 10
cc.nn., 231 cc.num. (manca ulima c.b.), marca tipografica al frontesp., ornato da grandi e bei
capilettera figur. a vignetta, tutto inc. su legno.
Raccolta di fatti e detti memorabili “cum duplici Indice, altero capitum, altero eorum, quae
toto opere notatu digna visa sunt. Insunt praeterea Theophili viri eruditissimi perutiles lucubrationes.... Adiunctis etiam auctoritatibus Dionysii, Livii, Iustini, Plutarchi & multorum
aliorum illustrium historiographorum, quae in alijs deerant. Quae omnia recenti hac nostra
editione diligentissime expolita sunt, accuratissimeque elaborata”.
Antiche scritte a penna al frontesp. (poi cancellate); ultime 7 carte con arross. e strappetti solo
marginali, tracce d’uso ma complessivam. buon esemplare.
€ 350
131 VALERY - VOYAGES EN CORSE,
Société Belge de Librairie, 1838.
A L'ILE D'ELBE ET EN SARDAIGNE.
Bruxelles,
In-16 p. (mm. 152 x 97), 2 voll., mz. pelle coeva, fregi e tit. oro al dorso, pp. 423; VI, 447.
Raro e dettagliato resoconto di un viaggio intrapreso dall’A. in queste tre isole, allora ancora
sconosciute, in cui sono descritti gli usi e costumi, i commerci, l’agricoltura, la geografia, la
geologia, etc.
Pagine uniformem. ingiallite e con fiorit., ma complessivam. in buono stato.
€ 490
132 (Mastro-don Gesualdo) (VERGA Giovanni) - NUOVA ANTOLOGIA DI SCIENZE,
LETTERE ED ARTI. Terza serie. Roma, Direzione della Nuova Antologia, 1888.
In-8 gr. (mm. 245x150), 3 voll., cartonato mod., tit. oro su tassello al dorso, pp. 764, (4); 782,
(2); 832. Disponibili i volumi XVI-XVII-XVIII, relativi al secondo semestre 1888 di questo
celebre periodico, che contengono - in prima edizione - il romanzo Mastro-don Gesualdo di
Giovanni Verga, qui presentato in 11 puntate. La prima edizione in volume fu pubblicata nel
1889 dalla Casa Editrice Treves. Cfr. Raya “Bibliogr. Verghiana”, n. 737.
Pagine gialle per la qualità della carta altrimenti esempl. molto ben conservato.
€ 950
133 (Cannibalismo) VIAUD Pierre - STRANE AVVENTURE AVVENUTE IN UN VIAGGIO
MARITTIMO. Unitamente a tredeci altre persone, delle quali non si salvarono che il
detto M. Viaud e Madame La Cuture, essendo costretti dalla necessità d’uccidere il
proprio Servo, per farlo servire di loro sostentamento. Biella, per Antonio Cajani,
1784.
In-16 (mm. 175x107), cartoncino rustico coevo, pp. 144. Il libro racconta la storia del naufragio
de “La Tigre”, un brigantino mercantile francese su cui l’Autore si trovava come passeggero;
imbattutosi in una tempesta, naufragò il 16 febbraio 1766 presso la Dog Island, al largo della
Florida. A bordo, oltre al Viaud, si trovavano il suo schiavo nero, La Culture, sua moglie e il
loro giovane figlio e alcuni marinai. Molti perirono e Viaud, indebolito all’estremo dalla fame,
uccise il suo stesso schiavo e si cibò delle sue carni in un famigerato caso di cannibalismo che,
narrato nel presente libro, scandalizzerà l’Europa.
L’opera, pubblicata per la prima volta nel 1768, fu ristampata nel 1770 col titolo “Naufrage et
aventures de M. Pierre Viaud, natif de Rochefort, capitain de navire”; conobbe numerose
traduzioni e ottenne larga popolarità. Rara prima edizione italiana.
Con lievi e uniformi arross. e fiorit. ma complessivam. discreto esemplare.
€ 380
134 VOLTA Alessandro / BELLANI Angelo - SULLA FORMAZIONE DELLA GRANDINE.
Memoria. Con un Articolo sul medesimo argomento del Sig. Canonico Angelo Bellani, Milano, Tipogr. Manini, 1824.
In-8 p. (mm. 225x140), brossura muta mod., pp.Tipogr. Marini, 170, (2). Questa interessante
Memoria del Volta è così suddivisa: “Sulla formazione della grandine - Sul periodo de’ temporali e sul vento freddissimo ed istraordinariamente secco che si fa sentire molte ore dopo a
quelli che scaricarono grandine”.
Riferisce il Manini nell’Avviso al lettore “...non essendo ancora stata finora inserita che in
opere voluminose, ne restava riservata la lettura a pochi studiosi di uno dei principali fenomeni
dell’elettricità atmosferica. Prescindendo dall’opinione recentemente divulgata da questo
sommo maestro nell’elettrica scienza, l’origine da esso già assegnata alla formazione dei
temporali grandinosi.... servirà a comprovare, che quanto può essere sicuro l’uso dei Parafulmini frankliniani per preservare le case, altrettanto inefficace deve riescire l’applicazione
dei Paragrandini massime se di paglia alle campagne”.
107 - Olivier
71 - Brenna
Alla Memoria del Volta segue un lungo articolo del canonico Angelo Bellani, equivalente
anch’esso ad un’altra Memoria sullo stesso argomento, che fu pubblicato per la prima volta sul
Giornale di Fisica di Pavia nel 1817. Prima edizione delle due Memorie riunite in un volume.
Cfr. Scolari “Alessandro Volta”, n. 238 e 288.
“Dopo l'invenzione della pila l'attività di V. si attenuò; tuttavia numerosi e ancora importanti
sono i lavori da lui compiuti dopo il 1800; tra essi, una celebre memoria sulla formazione della
grandine”. Così Diz. Treccani, XII, p. 858
Lieve alone al marg. infer., altrimenti esempl. con barbe ben conservato.
€ 1.600
135 (Illustr. ‘800) VUILLIER Gaston - LA SICILE. Impressions du présent et du passé.
Illustrées par l'auteur. Paris, Hachette, 1896.
In-4 gr. (mm. 342x250), bella legatura edit. in mz. pelle con ang. (lievi abras. al piatto poster.),
decoraz. floreale a colori ai piatti e oro al dorso, tagli dorati, pp. VI, 459, molto ben illustrato
nel t. da numerosiss. inc. su legno, anche a p. pagina, realizzate dall'Autore.
Pregevole ediz. di questa interessante opera ricca di osservazioni sulla storia della Sicilia e gli
usi e costumi dei suoi abitanti.
Cfr. Carteret, V, p. 205: "Belle publication cotée, surtout en grand papier".
Solo qualche lieve fiorit. margin., altrim. esempl. molto ben conservato.
€ 450
136 (Entomologia) WILDMAN Tommaso - TRATTATO SOPRA LA CURA DELLE API.
Tradotto dall’Inglese nella Toscana favella da Pier Domenico Soresi. Torino, Reycends, 1771.
In-16 gr. (mm. 180x102), p. pelle bazana coeva (con abras.), dorso a cordoni con decoraz. e
tit. oro, tagli rossi, pp. XXIV, 291, ben illustrato da 3 tavv. inc. in rame f.t., più volte ripieg.,
ciasc. con più figg. (api, favi, alveari, arnie, vespai, ecc.). L’apera, dedicata a Vittorio Amedeo
Maria Duca di Savoja, contiene “l’Istoria naturale di quest’Insetti, co’ varj Metodi sì antichi,
come moderni di governarli; e l’Istoria naturale delle Vespe, e de’ Calabroni, co’ mezzi di
distruggerli”. Edizione originale. Cfr. Accorti “Le api di carta”, 3708.
Solo qualche lieve uniforme arross., altrim. esemplare ben conservato.
€ 300
MARDERSTEIG - RIVA
137 (ALBERTI Leon Battista ?) - IPPOLITO E LIONORA. From a Manuscript of Felice
Feliciano in the Harvard College Library. Verona, Officina Bodoni, 1970.
In-8 p., legatura edit. cartonata in Linson avorio, custodia orig. in cartoncino, pp. 117, (3).
Facsimile di una novella attribuita a Leon Battista Alberti, scritta da Felice Feliciano, dal
codice MS. Typ 24 della Harvard College Library, Cambridge, Mass. E’ preceduto da una
prefazione di Philip Hofer e seguito dalla trascrizione e da una nota al testo di Franco Riva
(con relativa traduzione inglese di Martin Faigel, compilatore della bibliografia); con uno
studio su Feliciano di Giovanni Mardersteig. Cfr. Cat. Mardersteig, 166.
Ediz. in tiratura di 200 esempl. numerati, su carta a mano Magnani, stampato per l'"Harvard
College Library". Il ns., 165, è in perfetto stato.
€ 300
138 BARDUZZI Bernardino - EPISTOLA IN LODE DI VERONA (1489). Ristampata nel
testo originale latino con la traduzione italiana di Giovanni Battista Pighi. Verona,
Officina Bodoni, 1974.
In-8 gr., legatura edit. in mz. pergamena, astuccio in tela, pp. 55, (3), titolo nel frontespizio in
rosso; con tre decorazioni a colori tratte dai codici del calligrafo e letterato Felice Feliciano
Veronese: il facsimile a colori di un’iniziale originale - occhielli in giallo, rosso e nero secondo
lo stile di Feliciano - un suo disegno di un’iscriizione.
Cfr. Cat. Mardersteig, 189: “Il Maestro Barduzzi di Firenze, noto teologo e oratore dell’ordine
francescano, era stato invitato nel 1488 per predicare a Verona nella famosa chiesa di San
Fermo Maggiore. Restò per parecchi mesi e fu talmente entusiasta della città, della popolazione
e dei dintorni che ne scrisse affascinato in una lettera a Giovanni Nesi. Non è facile trovare nel
XV secolo un’altra descrizione di una città così viva e intensa....”.
Tiratura di 170 esempl. numerati, su carta a mano Magnani. Il ns., 97, è in perfetto stato.
€ 320
139 BEMBO Pietro Bodoni, 1969.
PETRI BEMBI DE AETNA LIBER
-
DELL'ETNA.
Verona, Officina
In-8, legatura edit. in mz. marocchino oasis marroncino, piatti in carta Ingres dello stesso
colore, astuccio con cuffia in pelle, pp. 158. Racconto del giovane Bembo nella lingua originale
latina secondo la prima edizione di Aldo Manuzio (1496), curato da C. Dionisotti e tradotto in
italiano da V.E. Alfieri, con una dissertazione di Giovanni Mardersteig sul testo e sui caratteri;
al frontespizio riproduzione di una medaglia e, f.t., di un'incisione (a doppia pag.) che raffigura
la villa "Il Noniano", oltre al facsimile di una pagina dell'ediz. originale (nel t.).
Cfr. Cat. Mardersteig, 162.
Tiratura di 125 esempl. numerati, su carta a mano Cernobbio. Il ns., 79, è in perfetto stato.
€ 780
140 BODONI Giambattista - MANUALE TIPOGRAFICO 1788. Facsimile a cura di Giovanni Mardersteig. Verona, Editiones Officinae Bodoni, 1968.
In-4 p. (mm. 310x230), legatura edit. cartonata con Linson arancione tinto a mano, sovrac. in
cartoncino, astuccio in tela, pp. XLVI, 374, con ritratto del Bodoni in calcografia, riprodotto
da un bassorilievo di Carlo Amati. Ristampa del Manuale del 1788 con una nota introduttiva
di Giovanni Mardersteig e la prefazione originale del Bodoni al suo primo saggio di caratteri
del 1771.
Cfr. Cat. Mardersteig, 156: “Il manuale include 155 serie di caratteri tondi e corsivi e in più
nella seconda parte 29 serie di alfbeti greci di varie misure. Il volume inoltre è affascinante per
il lettore dal momento che ogni serie di caratteri dell’alfabeto tondo e corsivo è chiamata con
il nome di una città italiana e il testo dà una breve descrizione del suo passato”.
Tiratura limitata di 206 esempl. su carta Cernobbio (Ventura), di cui 26 fuori commercio (in
memoria di Enrico Mattioli) e 180 numerati. il ns. 73, è in perfetto stato.
€ 2.400
141 CAVALCANTI Guido -
LE RIME. Verona,
Officinae Bodoni, 1966.
In-8 p., legatura edit. in pergamena naturale con la sigla in oro al piatto anter., astuccio in
cartoncino, pp. 114, titolo e iniziali in rosso e stemma dei Cavalcanti in rosso e grigio. Sono
presentate tutte le rime attribuite con certezza a Cavalcanti (maestro e amico di Dante, uno dei
più famosi poeti del “dolce stil nuovo”), con uno studio e una nota ai testi di Gianfranco
Contini.
Cfr. Mardersteig, 142: ““Per la nostra edizione è stata usata la graziosa Cancellaresca (carattere corsivo) di Ludovico Arrighi il Vicentino, originariamente incisa dall’orafo Lautizio
Perugino (ca. 1524)... Dotto e istruttivo il saggio di Contini, che illumina le complesse
relazioni fra i due poeti”.
Tiratura di 175 esemplari di cui 165 in numeri arabi, su carta a tino Fabriano. Il ns., 125, è in
perfetto stato.
€ 800
142 CROCE Benedetto -
AESTHETICA IN NUCE. Verona,
Officina Bodoni, 1966.
In-8 gr., legatura edit. in mz. pergam., tagli sup. dorati, astuccio in cartoncino, pp. 52. Trattato
filosofico scritto nel 1928, con una fotografia di Croce all'età di settantacinque anni (scattata
da Herbert List nel 1949), riprodotta in calcografia; in fine una bibliografia dell'editore.
Cfr. Cat. Mardersteig, 143.
Edizione in tiratura di 200 esempl. numerati, su carta a tino Fabriano, stampata per "Vanni
Scheiwiller". Il ns., 131, è in perfetto stato.
€ 600
143 DURER Albrecht - LA PASSIONE EFFIGIATA. Con le poesie latine di Fra' Benedictus
Chelidonius Musophilus novamente stampate e seguite dalla traduzione italiana.
Verona, Officina Bodoni, 1971.
In-8 p., legatura edit. in mz. pelle, astuccio con cuffie in pelle, pp. 218, (4). Trentasei poesie
latine, con le 36 xilografie a fronte e quella del frontespizio reincise da Leonardo Farina
secondo la prima edizione del 1511, con la traduzione italiana in versi di Enzio Cetrangolo e
uno studio di Giovanni Mardersteig sull’opera del Duerer e di Fra’ Chelidonius.
La Passio Christi qui pubblicata, detta per lo più Piccola Passione e che si differenzia dalla
Grande Passione anche per il suo formato più maneggevole, viene considerata il capolavoro
fra i vari cicli sulla “Passione” di Duerer.
Come nella prima, rarissima edizione del 1511, anche questa stampa contiene i versi di Frater
Benedictus Chelidonius, scritti per incarico di Duerer per illustrarne le scene.
Cfr. Cat. Mardersteig, 171.
Tiratura di 135 esempl. numerati, su carta a mano Magnani. Il ns., 52, è in perfetto stato.
€ 1.000
144 EPITTETO - MANUALE DI EPITTETO
DIATRIBE. Verona, Officina Bodoni, 1967.
CON PAGINE DELLO STESSSO DALLE
In-8 p., legatura edit. in mz. marocch. azzurro, sigla in oro al quadrante anter., tagli sup. dorati,
astuccio con cuffie in pelle, pp. 197, (3). Massime di Epitteto tramandate da Arriano e tradotte da Giacomo Leopardi, seguite da una scelta delle dissertazioni del celebre stoico tradotte dal
greco da Vittorio Enzo Alfieri. In appendice la traduzione latina del Manuale Epicteti
Enchiridion di Angelo Poliziano nella revisione di V.E. Alfieri e Vittore Branca. Nota all’edizione di Giovanni Mardersteig. Cfr. Cat. Mardersteig, 149.
Tiratura di 165 esempl. numerati di cui 160 su carta a mano Cernobbio. Il ns., 40, è in perfetto
stato.
€ 550
145 ERACLITO - I FRAMMENTI DI UNA PERDUTA OPERA SULLA NATURA. Seguiti dalle
testimonianze di vari autori antichi. Verona, Officina Bodoni per Enrico Augeri,
1966.
In folio, legatura edit. in mz. pergamena, piatti in carta a tino nero di Erich Gruner, sovrac.
trasparente protettiva, astuccio in cartoncino, pp. 60, (6), titolo nel frontespizio e iniziali in
rosso, illustrato da 7 tavole con caratteri greci create da Giovanni Mardersteig e stampate su
fondo rosso. Raccolta di 126 frammenti e 61 testimonianze nella traduzione dal greco e dal
latino di Carlo Diano con l’indicazione delle fonti.
Cfr. Cat. Mardersteig, 146. Edizione in tiratura limitata di 150 esemplari numerati, su carta a
tino Magnani. Il ns., 9, è in perfetto stato.
€ 1.200
146 ESOPO - LE FAVOLE DI ESOPO. Stampate in latino con la versione italiana di Accio
Zucco e le figure dell'edizione veronese del MCCCCLXXIX di nuovo incise in legno
e colorate... Verona, Officina Bodoni, 1973.
In-8 gr., legatura edit. in mz. marocchino rosso, piatti in pergamena con cornice e tit. oro sul
piatto ant., tagli super. dorati, astuccio con cuffie in marocch., pp. 277, (5), con 68 xilografie
colorate a mano in pochoir da Daniel Jacomet, secondo l'esemplare del British Museum.
Ristampa dell'edizione impressa da Giovanni Alvise nel 1479. Segue un epilogo di G.
Mardersteig con uno studio su: Esopo, l'edizione del 1479, Liberale da Verona e le ediz.
italiane nel '400 delle favole. Cfr. Cat. Mardersteig, 181.
Tiratura di 150 esempl. numerati con xilograf. colorate e 10 con xilograf. in b.n., su carta a
mano Magnani. Il ns., 119, è in perfetto stato.
€ 2.900
147 FELICIANO Felice - ALPHABETUM ROMANUM. A cura di Giovanni Mardersteig.
Verona, Editiones Officinae Bodoni, 1960.
In-8 p., legatura edit. in marocchino oasis marrone, sigla in oro al piatto anter., astuccio con
cuffia in pelle, pp. 128, (4), disegno nello stile di Feliciano nel frontespizio in rosso e giallo,
con figg. nel t. e 5 tavv. di iscrizioni f.t., riprodotte in calcografia.
Trattato sulla costruzione geometrica dell’alfabeto maiuscolo romano (ca. 1460) di Felice
Feliciano veronese, dal Codice Vat. Lat. 6852, con le 25 maiuscole in facsimile colorate a
mano a due colori da Ameglio Trivella e a fronte la loro costruzione.
Cfr. Mardersteig, 122: “L’Alphabetum Romanum del Feliciano venne pubblicato in lingua
italiana, inglese e tedesca: l’introduzione e le note bibliografiche di Giovanni Mardersteig sono
state tradotte in italiano da Oreste Ferrari”.
Ediz. in tiratura di 160 esempl. numerati, su carta a mano Magnani. Solo I primi 50 esempl.
sono rilegati in p. marocchino. Il ns., 8, è in ottimo stato.
€ 1.700
148 GARZO DALL’INCISA Ser -
LE RIME. Verona,
Officina Bodoni, 1972.
In-8, legatura edit. in mz. pelle marrone e piatti in carta decorata, tagli sup. dorati, astuccio in
tela, pp. 130. Prima raccolta di tutte le rime del bisavolo di Petrarca a cura e con una nota
bibliografica di Ada Ronzini. “Cornici filettate ispirate al Duecento, titolo nel frontespizio, occhiello Cinque Laude e righe musicali stampati in rosso - occhiello Proverbi e capilettera, in
blu - occhiello La Leggenda di Santa Caterina di Alessandria e il nome della Santa nel titolo
iniziale, in verde”.
Cfr. Cat. Mardersteig, 179: “I suoi divertenti proverbi piaceranno a molti per lo stile conciso e
appropriato. Dalla sua leggenda di Santa Caterina e dai cinque inni di lode traspira una
profonda religiosità. Le Laude furono anche cantate in chiesa e le loro musiche sono conservate
in vari codici”.
Tiratura di 150 esempl. numerati, su carta a mano Magnani. Il ns., 127, è in perfetto stato.
€ 1.000
149 (Franco Riva) GINSBERG Allen / PIVANO Fernanda SUTRA. Verona, Franco Riva, 1969.
SONG
&
SUNFLOWER
In-8 gr., legatura edit. in mz. pelle rossa, sovrac. trasparente protettiva, tagli super. dorati,
astuccio in cartonato, pp. 31, (9). Le due poesie di Allen Ginsberg: “Song e Sutra del Girasole”,
quest’ultima nella versione di Fernanda Pivano, sono state composte a mano e stampate in
torchio da Franco Riva, in tiratura di 69 esempl. numerati. Il ns. 58, è in perfetto stato. Volume
della Collana “Concilium Typographicum”.
€ 250
150 (Franco Riva) GOETHE - GESANG DER GEISTER UEBER DEN WASSERN ZEN DER MENSCHHEIT - DAS GOETTLICHE. Verona, Franco Riva, 1973.
GREN-
In-8 gr., legatura edit. in p. marocchino nero con decoraz. geometrica rossa intarsiata al piatto
anter., sovrac. trasparente protettiva, tagli super. dorati, astuccio in cartonato rosso con cuffie
in pelle, pp. 43, (3), titolo in rosso e nero. Tre inni in lingua tedesca con traduzione italiana; al
fine nota dello stampatore.
“Composto a mano, stampato in torchio sulla mia carta a tino e come la mia divisa vuole nei
dì festivi ne ho tirato e siglato 25 esemplari, Laus Deo”. In ottimo stato.
€ 600
151 HAGELSTANGE Rudolf 1965.
VENEZIANISCHES CREDO.
Verona, Officina Bodoni,
In-8 gr., legatura edit. in mz. pergamena, tagli sup. dorati, astuccio in cartonato, pp. 48.
Ristampa dei 35 sonetti, scritti e pubblicati in Italia (Credo veneziano) nel 1945 dal poeta
tedesco Hagelstange (1912-1984), con una nota dell'editore. Cfr. Cat. Mardersteig, 140.
Ediz. in tiratura di 320 esempl. numerati su carta a tino Magnani, firmati dal poeta. Il ns., 188,
è in perfetto stato.
€ 200
152
I VANGELI SECONDO MATTEO, MARCO, LUCA, GIOVANNI.
Verona, Officina Bo-
doni, 1963.
In-4 p., legatura edit. in p. marocchino oasis verde con titolo e contorno in oro sul piatto anter.,
sovrac. trasparente protettiva, tagli super. dorati, astuccio con cuffie in pelle, pp. 345, (5),
frontespizio inciso da Reynolds Stone, ornato da 114 xilografie - tratte da "Epistole et
Evangelii" del 1495, create da Bartolomeo di Giovanni - nuovamente incise da Bruno
Bramanti. I quattro Vangeli sono stati tradotti dal greco dal Pontificio Istituto Biblico.
Tiratura di 275 esempl. su carta a mano Magnani. Il ns., 31, fa parte dei 250 numerati 1-250.
In perfetto stato.
Cfr. Cat. Mardersteig, 130: “L’edizione delle Epistole et Evangelii, stampata a Firenze nel
1495 per Piero Pacini da Pescia da parte di Lorenzo de’ Morgiani e Giovanni di Magonza, è
uno dei più rari e più belli incunaboli illustrati con xilografie... Il testo italiano dell’originale
comprende tutti i brani della Bibbia che si trovano nel Missale Romanum; questi sono illustrati
con 164 xilografie, delle quali 22 rappresentano gli evangelisti e i profeti, mentre le restanti
142 xilografie sono illustrazioni per i testi del Vecchio e del Nuovo Testamento. Di queste,
110 fanno parte dei quattro Vangeli... Tutte le xilografie però erano state incise su disegno dello stesso artista. Non c’è nessun documento che ci riveli il suo nome, tuttavia l’identità stilistica
di queste illustrazioni con l’opera di Bartolomeo di Giovanni - alunno e collaboratore di
Domenico Ghirlandajo - è talmente evidente che può essergli attribuita anche questa importante opera illustrata”.
€ 2.700
153 (Mardersteig) MACCARI Mino - 72 DISEGNI ASSORTITI. Incisi in legno da Ernesto
Romagnoli. Milano, Scheiwiller, 1963.
In-8, copertina edit. con dorso in pelle di cinghiale marrone e piatti in carta Ingres avorio,
contenente un opuscolo cucito a mano di 8 pp.. e 73 fogli sciolti. Si tratta di alcune lettere
scambiate tra l’artista e l’editore, seguite da una xilografia di Maccari (numerata e firmata) e
72 xilografie incise da Ernesto Romagnoli su disegni dell’artista. Il vol. è contenuto in un
astuccio cartonato. Cfr. Cat. Mardersteig, 131: “Stampato per Vanni Scheiwiller, Milano, nell’autunno del 1963”.
Bella ediz. in tiratura di 175 esempl. su carta a mano Magnani, di cui 25 fuori commercio e
150 numerati. Il ns., 63, è in perfetto stato.
€ 1.100
146 - Esopo
152 - I Vangeli
147 - Feliciano
171 - Torniello
154 MACDIARMID Hugh 1961.
THE KIND OF POETRY I WANT.
Verona, Officina Bodoni,
In-4 p., legatura edit. in mz. pergamena, piatti in carta Castellare, astuccio, pp. 57, (7). Prima
edizione completa di questi versi nella lingua originale scozzese, con una premessa e note del
poeta. Cfr. Cat. Mardersteig, 123.
Ediz. in carattere Griffo, stampata per K.D. Duval, Edimburgo, in 300 esempl. numerati, tutti
con la firma dell’Autore. Il ns., 271, è in perfetto stato
€ 250
155 MARDERSTEIG Giovanni - L'OFFICINA BODONI. I libri e il mondo di un torchio,
1923 - 1977. Introduzione di H. Schmoller. Verona, Valdonega, 1980.
In-4 p., tela edit., custodia in cartoncino, pp. LXI, 290, (2), con illustrazioni a p. pag., . in b.n.
e a colori nel t. Bibliografia del celebre stampatore. Edizione di 1200 esemplari. In perfetto
stato.
€ 80
156 MARTINI Arturo Bodoni, 1948.
LA SCULTURA LINGUA MORTA.
Pensieri. Verona, Officinae
In-8, legatura edit. cartonata con carta Roma grigia, astuccio in cartoncino, pp. 58. Saggio sulla
scultura dell’artista morto a Milano il 22 marzo 1947, con una nota al lettore di Giovanni
Mardersteig. Cfr. Cat. Mardersteig, 81.
Ediz. in tiratura di 200 esempl. numerati su carta a tino Fabriano, di cui 150 in numeri arabi. il
ns., 122, è in perfetto stato.
€ 400
157 (Franco Riva) MONTALE Eugenio - SEI POESIE E SEI DISEGNI ALL’ACQUAFORTE. I Poeti Illustrati. Verona, Editiones Dominicae Franco Riva, 1976.
In-4 gr. (mm. 375 x 270), legatura edit. in p. pergam. con fregio dorato inciso, astuccio in
cartonato decorato, pp. 37, (11), con 6 acqueforti in rosso f.t. tratte da “i disegni del ‘Diario’
di Forte dei Marmi” dell’Autore. Volume della Nuova Serie - I Poeti Illustrati, n. XXII.
Cfr. Gambetti / Vezzosi, p. 557: “Non comune e molto ricercato”.
Tiratura di 75 esempl. su carta a tino Magnani di Pescia, stampate al torchio di Franco Riva,
firmati dal poeta. Il ns., 24, “ad personam”, è in perfetto stato.
€ 1.100
158 (Franco Riva) MONTALE Eugenio -
XENIA. Verona,
Editiones Dominicae, 1970.
In-8 gr., legatura edit. in mz. pelle, sovracoperta trasparente protettiva, tagli sup. dorati,
astuccio in cartonato, pp. 51, (3). Raccolta di 28 poesie (1964-66 e 1966-67) dedicate alla
moglie. Volume della Collana “Concilium Typographicum”.
Edizione di 100 esempl. numerati, impressa su torchio a mano da Franco Riva. Il ns., 75, è in
perfetto stato.
€ 1.000
159 OJETTI Ugo -
ITALO BALBO. Verona,
Officina Bodoni, 1941.
In-8 p., legatura edit. in mz. pergam., carta Roma blu ai piatti, tagli sup. dorati, astuccio in
cartonato blu, pp. 24, con il ritratto di Balbo xilografato da Mimì Quilici Buzzacchi. Testo
scritto in memoria del Maresciallo Italo Balbo, caduto in guerra il 28 luglio 1940.
Cfr. Cat. Mardersteig, 50.
Ediz. in tiratura di 150 esempl. su carta a tino Magnani, di cui 100 in dono ai ‘Cento Amici del
Libro’. Il ns. è in ottimo stato stato.
€ 500
160 (F. Messina - Litografie) OVIDIUS Naso Publius Bodoni, 1953.
HEROIDES. Verona,
Officina
In-folio p. (mm. 381x282), copertina edit. in carta a tino contenente, a fogli sciolti, pp. 138;
astuccio in cartonato. Quindici epistole nel latino originale a cura di Luigi Castiglioni, con 15
litografie di Francesco Messina (1900-1995, fra i più grandi scultori figurativi del Novecento
italiano), tirate da Pietro Fornasetti.
Cfr. Cat. Mardersteig, n. 104: “Stampato a cura di Erardo Aeschlimann, Alessandro Cutolo e
Giovanni Mardersteig, per l’Istituto di Biblioteconomia e Bibliografia Ulrico Hoepli dell’Università degli Studi di Milano”.
Tiratura di 166 esempl. numerati, su carta a tino Fabriano, e firmati dall’artista. Il ns., 117, è
in ottimo stato.
€ 2.400
161
PERVIGILIUM VENERIS ET DE ROSIS NASCENTIBUS.
Due poesie latine seguite dalla
versione italiana in versi di Alessandro Cutolo ed illustrate con cinque litografie di
Mario Vellani-Marchi. Verona, Officina Bodoni, 1954.
In-4 p., legatura edit. in cartonato avorio, marchio dell'editore Hoepli in oro al piatto, astuccio
avorio (tracce di polvere), pp. 42. Versi nel latino del II secolo d.C., seguiti dalla traduzione e
da una nota di Alessandro Cutolo, con 5 litografie (nel t.) disegnate e acquarellate di Mario
Vellani Marchi. Cfr. Cat. Mardersteig, 109.
dizione stampata per la "Libreria Antiquaria Hoepli", Milano. Ttiratura di 165 esemplari
numerati, su carta a tino Magnani. Il ns., 109, è in ottimo stato.
€ 600
162 PUSKIN Aleksandr - IL CAVALIERE
Verona, Officina Bodoni, 1968.
DI BRONZO.
Racconto pietroburghese 1833.
n-4 p., legatura edit. in mz. pergamena, piatti in carta Lima riprodotta, astuccio in cartone, pp.
62, al frontespizio una calcografia del monumento a Pietro il Grande a Leningrado. Versi nella
lingua originale russa (secondo l’edizione delle “Belles Lettres” Mosca-Leningrado, 1964),
con a fronte la traduzione in versi di Nerina Martini Bernardi. Opera composta con caratteri
Puskin (di Wadim Lazursky) e Dante; titoli e iniziali in rosso. Cfr. Cat. Mardersteig, 153.
Tiratura di 165 esempl. numerati, su carta a tino Magnani, tutti firmati nel colophon dai due
creatori dei caratteri usati. Il ns., 31, è in ottimo stato.
€ 1.000
163 (Franco Riva) RITSOS Ghiannis RA. Verona, Franco Riva, 1974.
DICIOTTO CANZONETTE DELLA PATRIA AMA-
In-8 gr., legatura edit. in pelle verde con disegno geometrico impresso al piatto anter., sovrac.
trasparente protettiva, tagli super. dorati, astuccio in cartonato con cuffie in pelle (tracce di
nastro adesivo su un piatto), pp.nn. 34, titolo in nero e verde, avvertenza di Ghiannis Ritsos
(1909-1990, uno degli autori classici della poesia greca contemporanea) cui fanno seguito i
testi delle 18 canzonette dedicate a Mikis Theodorakis (che aveva chiesto a Ritsos qualche suo
testo inedito da musicare), quindi nota del traduttore Filippo Maria Pontani.
Il testo di questi canti popolari è stato composto a mano e stampato in torchio da Franco Riva.
Tiratura limitata di 50 esempl. numerati. Il ns. 20, è in ottimo stato.
€ 300
164 (Martino Mardersteig) SCHILLER Friedrich - DIE GOETTER GRIECHENLANDS - GLI
DEI DELLA GRECIA. Verona, Officina Bodoni, 1980.
In-8 gr., legatura edit. in mz. pergamena, astuccio in tela, tagli super. dorati, pp. 17, (5), con
una acquaforte di Ugo Attardi, numerata e firmata. Prima grande lirica filosofica di Schiller,
apparsa nel 1788, nella inedita traduzione in versi di Enzo Mandruzzato.
Edizione di 150 esempl., su carta a tino Magnani, di cui 90 numerati e 60 fuori commercio,
stampata per "Verba Edizioni", Milano. Il ns., 49, è in perfetto stato.
€ 450
165
SENTENZE DEI SETTE SAPIENTI GRECI. Verona,
Officina Bodoni, 1976.
In-8 gr., legatura edit. in mz. pergam., astuccio in tela, pp. 90. Prima edizione italiana della
sentenze, nella versione originale greca di Giovanni Stobeo, a cura di E. Cetrangolo che ha
eseguito la traduzione e scritto le biografie dei saggi. Nota sulla storia dei testi e dei primi
caratteri greci con 2 ill. e 1 calcografia dell'iscrizione marmorea del decreto per Oiniades di
Giovanni Mardersteig, che ha pure disegnato gli occhielli e le iscrizioni delfiche un tempo
scolpite nel tempio di Apollo. Cfr. Cat. Mardersteig, 195.
Edizione in tiratura di 160 esempl. numerati. Il ns., 75, è in perfetto stato.
€ 550
166 (Franco Riva) SERENI Vittorio Dominicae, 1969.
LA GUERRA GIRATA ALTROVE. Verona, Editiones
In-8 gr., legatura edit. in mz. pelle, custodia, pp. (2), 37, (5). Comprende 8 poesie tratte dalla
sezione finale di Diario d’Algeria (1966), scelte dall’Autore, con una nota aggiunta. Volume
della Collana “Concilium Typographicum” n. VI.
Cfr. Gambetti / Vezzosi, p. 845: “Molto raro e ricercato”.
Composto a mano e stampato in torchio da Franco Riva, in tiratura limitata di 65 esempl.
numerati. Il ns., 40, è in perfetto stato.
€ 400
167
SERMO DOMINI IN MONTE. Verona,
Officinae Bodoni, 1953.
In-4 p., legatura edit. in mz. pergamena, piatti in carta Ingres marrrone con sigla in oro sul
piatto anter., astuccio in cartonato, pp. 27, (5). Il Sermone della Montagna in latino, dal
Vangelo secondo Matteo cap. V-VII con: la traduzione italiana di Mons. Antonio Martini
(1769) o la traduzione francese del Canonico Crampon, , oppure la traduzione fiamminga della
Società “Petrus Canisius”. Cfr. Cat. Mardersteig, 106.
Tiratura limitata di 200 esempl. numerati, su carta a tino Fabriano, così suddivisi: 100 per
l’ediz. italiana, 50 per la francese, 50 per la fiamminga. Il ns., 29 (con traduz. fiamminga), è in
perfetto stato.
€ 400
168 SHAKESPEARE William Bodoni, 1974.
SONGS FROM SHAKESPEARE'S PLAYS. Verona, Officina
In-8 gr., legatura edit. in mz. pergamena, piatti in tela gialla e sovrastampa di ornamenti in
verde, tagli super. dorati, astuccio in tela, pp. 47, (3), titolo nel frontespizio e iniziali in rosso.
Versi nell'originale inglese con una nota di Brian Deakin; in Appendice la poesia "The Phoenix
and Turtle" nella stesura della prima ediz. del 1601. “Raccolta di incantevoli canzoni che si
trovano nei drammi shakespeariani”. Cfr. Cat. Mardersteig, 185.
Ediz. in tiratura di 300 esempl. numerati, su carta a mano Pescia. Il ns., LXXXV, appartiene
alla tiratura di 100 numerati in cifre romane e destinati alla vendita in Italia. In perfetto stato.
€ 600
169 (G. Manzù - Acqueforti) SOFOCLE - EDIPO RE. Versione italiana di Manara
Valgimigli. Acquaforti di Manzù. Verona, Editiones Officinae Bodoni, 1968.
In-folio p. (mm. 380x280), legatura edit. in mz. marocchino rosso, piatti in Linson avorio con
al centro la testa di Edipo (eseguita da Manzù) impressa a secco, pp. 100 a fogli sciolti. Il
volume è contenuto in una scatola in Linson rosso con etichetta in carta Ingres avorio e titolo
in nero, applicata sul quadrante anteriore.
Tragedia greca nella traduzione di Manara Valgimigli, con 7 acqueforti originali di Giacomo
Manzù. Cfr. Cat. Mardersteig, 154.
Importante edizione di 114 esempl. numerati. Il ns., 6, fa parte della tiratura di 105 su carta a
tino Magnani, con firma autografa di Manzù. In perfetto stato.
€ 5.500
170 TERENZIO Afro (Publio) - ANDRIA. Commedia. Nella traduzione di Niccolò Machiavelli, con venticinque illustrazioni di Albrecht Duerer. Verona, Editiones Officinae Bodoni, 1971.
In-4 gr., legatura edit. in mz. pergamena, sovrac. trasparente protettiva, tagli super. dorati,
astuccio in tela, pp. 115, (3). E’ questa la celebre commedia di Terenzio secondo il manoscritto
autografo, conservato alla Biblioteca Nazionale di Firenze, con 25 xilografie (conservate nel
Kunstmuseum di Basilea), disegnate da Duerer verso il 1492 su legni mai completati; ora i
disegni sono stati riportati e incisi per la prima volta da Fritz Kredel per questa ediz. Segue
uno studio di Giovanni Mardersteig (con alcune riproduzioni) sul giovane Duerer a Basilea e
sulle ediz. illustrate del Terenzio di quel periodo. Cfr. Cat. Mardersteig, 175.
Bella ediz. in tiratura di 166 esempl. su carta a mano Magnani. Il ns., 59, fa parte dei 160 in
numeri arabi, ed è in perfetto stato.
€ 1.200
171 TORNIELLO Francesco - L'ALFABETO DI FRANCESCO TORNIELLO DA NOVARA
(1517). Seguito da un confronto coll'Alfabeto di Luca Pacioli. Introduzione di Giovanni Mardersteig Verona, Officina Bodoni, 1970.
In-8, legatura edit. in mz. marocchino con piatti in Linson avorio, sovrac. trasparente protettiva,
astuccio in cartonato, pp. XXVIII, 84, titolo in rosso e nero. Ristampa del trattato e del
facsimile della costruzione dell'alfabeto maiuscolo seguito dal confronto fra le maiuscole di
Luca Pacioli e quelle del Torniello. Introduzione con alcune illustrazioni, esempi delle
costruzioni geometriche di alfabeti fino al 1529 e bibliografia di Giovanni Mardersteig; la
xilografia nel frontispizio (p. 3) e' stata reincisa da Leonardo Farina.
Cfr. Cat. Mardersteig 169.
Edizione in tiratura di 90 esempl. su carta a tino Magnani, di cui 7 ad personam. Il ns., 48, è in
perfetto stato.
€ 1.800
172 (Franco Riva) VALERY Paul -
LE CIMITIERE MARIN. Verona,
Franco Riva, 1974.
In-8 gr., legatura edit. in pelle bianca con intarsi geometrici in pelle blu al piatto anter., sovrac.
trasparente protettiva, tagli super. dorati, astuccio in cartonato con cuffie in pelle, pp. 35, (5);
dopo il titolo una epigrafe in greco, tolta dalla III Pitica di Pindaro (Non aspirare, cara anima,
alla vita immortale, ma esaurisci tutto il campo del possibile).
Le cimitière marin (1920) è forse il più caratteristico e completo dei “carmi” di Valéry, certamente una tra le cose più alte della poesia moderna, ispirato dalla contemplazione di quel
cimitero di Sète in riva al Mediterraneo dove oggi il poeta riposa”.
Così Diz. Univers. Letteratura Contemp. (Mondadori, 1962), IV, p.990.
Testo composto a mano; stampa passata in torchio su carta a tino fabbricata a Pescia per Franco
Riva. Tiratura limitata di 30 esemplari, siglati dallo stampatore. In perfetto stato.
€ 400
173 (Mardersteig) WILDE Oscar - DE PROFUNDIS. From a letter of Oscar Wilde addressed to a friend. Written in MDCCCXCVII & called by him “Epistola in Carcere
et Vinculis”. Milano, Edizioni della Chimera, 1945.
In-8 gr., legatura edit. in p. pergamena, pp. 114, (4), titolo e iniziale in blu. Brano da una lettera
(nella lingua originale inglese) scritta dal poeta al suo amico Lord Alfred Douglas nell'anno
1897 e intitolata "Epistola in carcere et vinculis". Cfr. Cat. Mardersteig, 73.
La stampa è stata eseguita a cura di Giovanni Mardersteig col torchio della Officina Bodoni di
Verona, per conto delle Edizioni Chimera, in tiratura di 125 esempl. numerati. Il ns., 56, fa
parte della tiratura di 121 su carta a tino di Fabriano. In ottimo stato.
€ 750
VARIA - EDIZIONI DEL XX SECOLO
174 (Ornitologia europea - Illustr. ‘900) ARRIGONI DEGLI ODDI Ettore - ATLANTE
ORNITOLOGICO. Uccelli europei. Con notizie d'indole generale e particolare. Milano,
Hoepli, 1902.
In-4 p., legatura edit. in mz. pelle, piatto figur. a colori, pp. XIX, 165 (prima parte); pp. XXV,
566 (seconda parte). Questa celebre opera è illustrata da 210 disegni nel t. e da 50 tavv. in
cromolitografia f.t., per lo più tratte dall'opera "Die Voegel Europas" di F. Arnold del 1897.
Monografia sugli uccelli d'Europa, con descrizioni di ciascuna specie e sottospecie
riconosciute dall'Autore (oltre 600). La prima parte e' dedicata a uno studio sulla struttura,
distribuzione, migrazioni, ecc. degli uccelli; unita una bibliografia dell'ornitologia europea.
Edizione originale.
Cfr. Zimmer, I, 1902. Esemplare ben conservato.
€ 1.800
Ettore Arrigoni degli Oddi (1867-1942) è stato uno dei migliori conoscitori della fauna
ornitologica italiana e autore di più di duecento pubblicazioni. Fra le opere di carattere
riassuntivo e di maggior mole si devono ricordare: 'Atlante ornitologico degli uccelli europei'
(Milano 1902), 'Manuale di ornitologia italiana' (Milano 1904) e specialmente 'Ornitologia
italiana' (Milano, 1929), opera fondamentale in cui sono compendiate con molta precisione e
chiarezza le notizie essenziali sugli uccelli italiani. In essa si trova anche un'ampia
bibliografia, che registra, fra le altre, quasi tutte le pubblicazioni dell'Arrigoni".
Cosi' Diz. Biografico degli Italiani, IV, p. 322.
175 (Fumetto) - BOB STAR - IL CASO MILTON-DELA. Pubblicazione settimanale. Firenze,
Nerbini, 1936.
In-16 gr. oblungo (mm. 190x273), 7 fascicoli in bross. orig. a colori, spillati (rimosse le
graffette metalliche che si stavano arrugginendo), pp. 12 ciascuno, stampate con inchiostro blu.
Rara e ricercata prima edizione di questa serie completa.
Lieve alone di qualche millimetro intorno ai segni delle graffette rimosse; i primi 4 numeri
lungo la piegatura hanno uno strappo margin. di 3 cm. Complessivamente in buono stato, colori
vivaci e carta ben conservata.
€ 600
176 (Fumetto) - BOB STAR - IL POLIZIOTTO DAI CAPELLI ROSSI. Racconto completo.
Supplemento al “Cino e Franco” - Ottobre 1936. Pubblicazione quindicinale. Firenze,
Nerbini, 1936.
In-4 p. (mm. 301x215), bross. orig. a colori, splilato, pp. 16, strisce in b.n. Prima edizione.
Lieve fiorit. al margine esterno della copertina, altrimenti ben conservato.
€ 300
177 (Fumetto) BONELLI Luigi (testo di) - IL CROCIATO NERO. Gli Albi del Vittorioso
n.10, Supplemento al n. 21 de “Il Vittorioso”. Roma, Il Vittorioso, 1940.
In-4 p. (mm. 295x290), bross. orig. a colori (picc. restauro alla cucitura della cop.), spillato
(ma rimosse le graffette metalliche), pp. 32. Cine-romanzo completo a colori di CAESAR;
secondo romanzo a fumetti scritto dal celebre Gian Luigi Bonelli.
Nel ns. esemplare: prima carta restaurata per strappetto marginale, qualche alone al margine
bianco, altrimenti in buono stato.
€ 480
160 - Ovidius
169 - Sofocle
157 - Montale
140 - Bodoni
178 (Futurismo) CAVACCHIOLI Enrico Edizioni Futuriste di “Poesia”, 1914.
CAVALCANDO IL SOLE. Versi
liberi. Milano,
In-16 gr., bross. edit. con titolo in rosso composto in forma "parolibera", pp. 212, (8). Prima
edizione di questa raccolta di versi paroliberi del giornalista e commediografo siracusano
Enrico Cavacchioli (1885-1954).
Cfr. Salaris, p. 29 - Gambetti / Vezzosi, p. 1014 - Spaducci, p. 83 - Falqui, p. 64.
Esemplare ben conservato.
€ 350
179 (Facsimile codice miniato) DANTE ALIGHIERI -
LA COMMEDIA CON IL COMMENTO DI IACOMO DELLA LANA NEL MANOSCRITTO RICCARDIANO-BRAIDENSE.
Roma, Salerno Eitrice, 2007.
In-4 gr. (mm. 343x218), legatura edit. in mz. pelle, dorso a cordoni con tit. oro, pp. 582 (cc. 2,
187; 100, 2), in cofanetto con cuffie in pelle. Edizione integrale in facsimile, per la prima volta
presentata.
Tra i codici che hanno trasmesso il testo della "Commedia" con il commento di Iacomo della
Lana, uno dei piú antichi e pregiati è certamente quello noto come Riccardiano-Braidense,
databile agli anni Trenta del Trecento, oggi diviso in due frammenti: uno conservato alla
Biblioteca Riccardiana di Firenze (ms. 1005), contenente l'Inferno e il Purgatorio, l'altro alla
Biblioteca Braidense di Milano (AG XII 2), contenente il Paradiso.
È pressoché certo che i due frammenti facessero parte di un progetto unitario, opera di uno
scriba di professione che si sottoscrive come Maestro Galvano, alla carta 100r del frammento
braidense.
Il testo è accompagnato da un ricco corredo iconografico di pregevolissima esecuzione.
Duecento splendidi capilettera miniati, realizzati con ampio uso dell'oro, distinguono l'inizio
di ogni canto - uno piú grande per il testo poetico, l'altro piú piccolo per il commento - e ne
fanno una delle pubblicazioni più raffinate e suggestive dell’antica tradizione del poema di
Dante.
Importante edizione di 599 esemplari in numeri arabi + 26 con le lettere dell’alfabeto. Il ns.,
538, è in ottimo stato.
€ 800
180 DANTE Alighieri -
LA DIVINA COMMEDIA ILLUSTRATA DALL’ING. ATTILIO
RAZZOLINI DI FIRENZE. s.l. (Milano), s.e. (Alfieri e Lacroix), 1902.
Album in-16 gr. oblungo (mm. 180x225), bella legatura edit. in tela con legacci in pelle,
illustraz. a colori di Razzolini al piatto anter. Il volume restituisce, in fedele stampa anastatica
a colori, le cento “cartoline” realizzate alla fine dell’Ottocento dal pittore toscano Attilio
Razzolini, con la tecnica rinascimentale della miniatura su cartapecora. Contenute in apposite
pagine a finestra, ciasc. cartolina, con una o più miniature, illustra un canto: il testo dantesco
è riprodotto in stile gotico del Quattrocento ed è arricchito da pregevoli fregi e sontuosi
capilettera, tanto da far ricordare le preziose miniature medievali. Completano l’opera del
Razzolini 3 tavole per i frontespizi delle 3 cantiche e 1 tavola iniziale come frontespizio del
Poema.
La collezione di cartoline postali, effettivamente utilizzate come tali all'inizio del Novecento,
è conservata integra presso l'archivio dei fratelli Andrea e Fabrizio Petrioli a Firenze.
Esemplare ben conservato.
€ 400
181 DANTE Alighieri - LA DIVINA COMMEDIA. Nella figurazione artistica e nel secolare
commento. A cura di G. Biagi. Torino, Utet, 1924-1939.
In folio, 3 voll., mz. pelle editoriale, pp. XVI, 816; VIII, 742; VIII, 764; testo inquadrato in
filetto rosso, ornato da testat., finalini e grandi iniz. all'inizio di ogni canto, con 388 figure in
b.n. nel t. e 4 tavv. f.t. (di cui 1 è un ritratto di Dante a colori) che riproducono le illustrazioni
di documenti contemporanei alla Commedia.
"L'opera raccoglie intorno al Poema ventitre commenti esegetici veramente originali: dalle
Chiose di Iacopo figliolo di Dante (sec. XIV) al Commento di Raffaele Andreoli (sec. XIX)...
in ordine cronologico, nella loro parte essenziale, sotto le terzine di Dante...".
Esemplare molto ben conservato.
€ 750
182 DANTE Alighieri - LA VITA NUOVA. Nel sesto centenario della morte di Dante
Alighieri. Bergamo, Istituto Italiano d’Arti Grafiche 1921.
In-4 gr., bella legatura in velluto editoriale (fregi al piatto anteriore leggem. sbiaditi), ricche
decoraz. in oro ai piatti e filetti al dorso, tagli sup. dorati, pp. (10), XCIII, (11), tutte a fogli
chiusi; ornato ai margini di ogni pag. da delicati fregi in oro e a colori di Nestore Leoni, con le
bellissime illustrazioni e allegorie a colori di Vittorio Grassi.
Riproduzione in fac-simile dell'ediz. originale del 1907 (illustrata e miniata su pergamena da
Leoni e Grassi), “testo raffermato da Michele Barbi per la Societa’ Dantesca Italiana”. Cfr.
Mambelli, 782.
Pregevole edizione di lusso, in tiratura di 1321 esempl. numerati e firmati dagli artisti, su carta
avoriata con speciale sigla in filigrana, appositam. fabbricata dalle Cartiere Miliani. Il ns.,
1197, è ben conservato.
€ 700
183 ESOPO - IL TOPO DI CAMPAGNA
Pontiggia. Milano, Rizzardi, 1991.
E IL TOPO DI CITTA'.
Prefazione di Giuseppe
In-4, bross. orig., custodia in cartonato edit., pp. 49, con 1 acquaforte di Ernesto Tatafiore
(stampata a Milano da Giorgio Upiglio). Edizione in carattere Bembo, impressa in Verona con
torchio Vandercook su carta Hahnemuhle da Alessandro Zanella, in 150 esempl. numerati. Il
ns., 50, è in perfetto stato.
€ 420
184 (Facsimile Erbario ‘400) - HERBOLAIRE O GRANT HERBIER. Ms. alfa. m. 5. 9 Est.
28 - Modena, Biblioteca Estense Universitaria. (Bologna) Trident, 2009.
In-4 p. (mm. 280x194), legatura edit. in p. pelle rossiccia, dorso a cordoni con fregi e tit. oro.
Facsimile dell’Herbolaire, importante codice databile al XV secolo, in lingua francese antica.
Conservato presso la Biblioteca Estense Universitaria, si segnala sia per la ricchezza di miniature che per l’affascinante argomento affrontato.
Scritto in carattere gotico, contiene - in 170 fogli uso pergamena - la descrizione di circa 500
piante delle quali sottolinea le proprietà medicinali. “Il codice si ricollega all’opera del medico
Dioscoride Pedanio, attivo nel I secolo d.C., e alla produzione scientifica della Scuola Medica
Salernitana, che nel XII secolo elaborò la fondamentale esperienza di riunificare il pensiero
medico greco, latino e arabo”.
L’autore organizza i “semplici” di cui tratta, in ordine alfabetico, sulla base della lettera iniziale, e accompagna ogni pianta con la relativa miniatura, ora rimanendo aderente alla realtà,
ora inserendo elementi di fantasia. Particolarmente eleganti sono le grandi lettere iniziali in
oro, su fondo decorato a colori.
Pregevole ediz. in tiratura di 299 esemplari in numeri arabi e 25 in numeri romani. Il ns., 67, è
molto ben conservato.
Unito un volume, di “Commentario”, in-4 p., tela edit., pp. 604, (2), con numerosiss. ill. in b.n.
nel t. Vi sono contenuti: “L’illustrazione botanica attraverso i secoli nei suoi valori botanici e
scientifici” di E. Milano - “Trascrizione dall’originale” di G. Trenti - “Traduzione” di E.
Corradini - “Schede botaniche” di R. Baroni Fornasiero.
L’erbario è contenuto in un lussuoso leggio in plexiglas, con base in legno dorato.
€ 800
185 (Tallone) - IL CORANO PIU’ ANTICO. Alpignano, Stamperia di A. Tallone, 1977.
In-4 gr. (mm. 335x210), legatura edit. in bross., custodia e astuccio orig. in cartonato, 61 cc.nn.
Raccolta di 36 sure (o capitoli del Corano), dalla “sura del grumo di sangue” alla “sura del
veniente di notte”. In Appendice “Nota bibliografica sulla composizione e la struttura del
Corano”.
Ediz. composta a mano, tirata in 565 esemplari di cui 160 numerati in cifre arabe, su carta al
tino di Amalfi. Il ns., 23, è in perfetto stato
€ 220
186 (Facsimile Codice miniato) - IL LIBRO D'ORE DI FERRANTE D'ARAGONA. Riproduzione in fac-simile del manoscritto miniato inedito del XVI secolo. Torino, ILTE,
1960.
In-8 p. (mm. 225x165), p. pergam. edit. con la riproduz. ai piatti di due miniature del codice
(entro piccola cornice in rilievo in metallo dorato), sguardie in rosso e oro, tagli dorati, pp.
462, illustrato da 81 miniature, ornato da numerosiss. fregi, capilettera e cornici figurate, a
colori. Per la stampa sono stati impiegati diciotto colori e oltre.
Riproduzione in fac-simile di questo prezioso e stupendo codice miniato aragonese del Cinquecento, su carta speciale (ad imitazione della pergamena). Bella ediz. in tiratura di 1025
esempl., molto ben conservata.
€ 490
187 L'ANELLO IMMAGINARIO. Storia di amore (1333-1988). Con una tavola di Giulio
Paolini. Milano, Edizioni Rizzardi, 1989.
In-4 gr., bross., sovracoperta e astuccio edit., pp. 73, (7), con una pregevole tavola di Paolini,
firmata dall'artista. Volume della collana "Storie di amore": sono estratti da testi letterari che
spaziano da Petrarca a Calvino (eccetto il racconto del Doni, che è integrale).
Bella ediz. in carattere Dante, impressa con torchio a mano da A. Zanella, in tiratura di 150
esempl. di cui 120 numerati in cifre arabe. Il ns., 50, è in perfetto stato.
€ 420
188 (Facsimile Codice miniato) - LA LEYENDA DE LA SANTA FAZ. Codice Palatino Latino
1988. Salamanca, C.M. Editores, Codices y libros iluminados, 2008.
In-4 gr. (mm. 345x238), legatura edit. in p. pelle applicata a tavolette di legno, dorso a cordoni
decorato, gancetti metallici di chiusura.
La presente edizione in facsimile è parte della riproduzione integrale del codice Pal. Lat. 1988,
uno dei più bei manoscritti della Biblioteca Apostolica Vaticana; è stato realizzato su carta
conforme alla pergamena originale e si compone di 96 pagine; testo in gotico.
L’apparato decorativo è costituito da 27 splendide miniature che rappresentano in parte le fasi
della rivelazione, della scoperta e del trasporto della “Santa Faz” (Volto Santo di Cristo) narrato nella “Relatio”, e in parte ne illustrano i miracoli.
Nella “Relatio” viene fissato il racconto dell'arrivo a Luni, e successivamente a Lucca, nel 742,
di una statua contenente numerose reliquie e rappresentante un Cristo in croce, scolpito da quel
San Nicodemo che, con Giuseppe d'Arimatea, depose Cristo nel sepolcro.
Fra le molte leggende che circolarono nell’Europa medievale, quella del “Volto Santo di Lucca” fu al centro di una diffusa venerazione e, attualmente, il crocefisso ligneo è conservato, in
un tempietto a pianta centrale, nella navata sinistra della cattedrale di S. Martino a Lucca.
Pregevole edizione in tiratura limitata di 997 esempl. in numeri arabi + 50 in numeri romani.
Il ns., 302, è in ottimo stato.
Al facsimile è unito un volume “Libro de estudios”, in-4 gr., cartonato edit. con sovrac. a
colori, pp. 227, testo in spagnolo, con numer. ill. a colori, contenente: uno studio del codice;
uno studio storico della leggenda del Volto Santo; uno artistico delle miniature, oltre alla
traduzione e trascrizione del testo manoscritto.
€ 900
189
LE LIVRE DES MILLE NUITS ET UNE NUIT. Traduction
littérale et complète du J.C.
Madrus. Paris, Fasquelle, s.d. (1920 ca.).
In-4, 8 voll., bella legatura edit. in mz. pelle, dorso a cordoni con graziosa decoraz. in stile
orientale e tit. oro su doppio tassello, tagli sup. dorati, pp. (4), 395; (4), 347; (4), 339; (4),
315; (4), 355; (4), 371; (4), 371; (20), 347. Ogni pagina del testo è inquadrata in cornice con
fregi marginali a colori diversi. Magnifica ediz. d'arte illustrata da compless. 156 tavv. a colori
f.t. che riproducono in facsimile miniature tratte da antichi manoscritti indiani e persiani.
"Cette édition est illustrée par le fac-similé des miniatures, encadrements et enluminures qui
ornent les manuscrits originaux persans et hindus. Chromotypes gravés par Mulot, Kriéger et
C.ie. ... Planches en couleurs tirées par G. de Malherbe".
"J.C. Mardrus' (1868-1949) translation caught the literary mood of the time... Much the best
version of the Nights in any language (T. E. Lawrence)".
Cfr. Carteret, IV, p. 281: "Belle édition recherchée et très cotée".
Esemplare molto ben conservato.
€ 900
190 (Futurismo) MASNATA Pino - ANIME SCENEGGIATE. Prefazione di F.T. Marinetti.
Roma, Edizione Futuriste di "Poesia", 1930.
In-8 p., bross.. orig. figurata in nero e blu di Bruno Munari, pp. 326, (8). Prima edizione.
Cfr. Salaris “Bibliogr. del Futurismo”, p. 54 - Salaris “Storia del Futurismo”, p. 219: “Tra i
libri che riguardano il teatro va ricordato Anime sceneggiate di Pino Masnata, l’ideatore del
“teatro visionico”, che realizza una fusione tra realtà oggettiva e immaginario, visualizzando
il pensato con la tecnica del flash-back”.
Pagine lievem. ingiallite ai margini per la qualità della carta, altrim. ben conservato.
€ 380
191 MONTALE Eugenio -
SATURA. 1962
- 1970. Milano, Mondadori, 1971.
In-8 p., p. pelle edit., astuccio in cartoncino, pp. 155, (15 di Indice). In questa raccolta di poesie,
55 sono inedite. Volume della Collana “Lo Specchio - I Poeti del nostro tempo”.
Prima edizione. Cfr. Gambetti / Vezzosi, p. 555.
Tiratura limitata di 499 esempl. numerati e firmati dall’Autore. Il ns., 176, è in ottimo stato.
€ 500
192 MUNARI Bruno Mondadori, 1945.
IL PRESTIGIATORE VERDE.
I Libri di Munari - N. 4. Milano,
In-4 (mm. 320x240), cartoncino edit. figurato a colori, sguardie pure figurate che rimandano
all'illustrazione interna, 4 pp. (con cartoncini sovrapposti ad ante mobili). Apparizioni e sparizioni operate da Alfonso il Prestigiatore. Volume n. 4 della celebre collana di libri animati,
ideati, disegnati e realizzati da Munari nel suo periodo dedicato alla sperimentazione didattica.
Le pagine che compongono i libri sono tutte illustrate a colori, sagomate, sovente di dimensioni
via via più piccole mentre procede la storia, che è sempre accompagnata da un essenziale testo.
Cfr. Maffei “Munari I Libri”, p. 70 - Bruno Munari (Electa, 1986), p. 21.
Copertina con lievisime fioriture, altrimenti ben conservato.
€ 600
193 (Illustr. ‘900) NERUDA Pablo Stamperia Valdonega, 1965.
DIE HOEHEN VON MACCHU PICCHU.
Verona,
In folio (mm. 420x315), tela edit. con figura impressa in nero al piatto, astuccio in cartoncino,
risg. illustrati, pp. 34, (2), arricchito da 10 xilografie a colori di Hap Grieshaber (a p. pagina
nel t.). Traduzione in tedesco di Rudolf Hagelstange del celebre poema di Pablo Neruda
“Alturas de Macchu Picchu”, che fa parte del “Canto General” scritto nel 1950.
Il volume è accompagnato da un opuscolo (mm. 372x265) di pp. 28 contenente: il poema
nell’originale lingua spagnola, una descrizione della visita a Macchu Picchu (di Ernst Kreuder)
e un commento al poema (di Juergen v. Stackelberg).
Ediz. stampata per “Hoffmann und Campe” di Hamburg in titratura limitata di 810 esempl.
numerati, su carta Cernobbio. Il ns., 495, fa parte della tiratura di 750, ed è in perfetto stato.
€ 180
194 (Bibliografia) OLSCHKI Leo S. - CHOIX DE LIVRES ANCIENS RARES ET CURIEUX
En vente à la Librairie Ancienne Leo S. Olschki - Florence, Lung’Arno Acciaioli, 4.
Florence, Olschki, 1907-1966.
In-8, 14 voll. (di cui 1 di Indice), bella legatura in p. pelle nera coeva, ricche dentelles dorate
ai risg., pp. compl. 5688, illustrati in b.n. nel t. e in tavv. f.t. Di questo celebre e importante
catalogo di vendita (con 21.773 schede), diventato col tempo preziosa bibliografia, offriamo
la collezione completa così composta:
Voll. I e II - “Incunabula, Liturgie. /+/ Vol. III - “Livres à figures des XV et XVI siècles. /+/
Voll. IV e V - “Livres à figures des XV et XVI siècles: ITALIE”. /+/ Vol. VI - “Macaronica,
Machines, Malte, Mariage, Mariana (vie et culte da la S.V. Marie). /+/ Vol. VII - “Médecine
ancienne, Militaria, Mort (Funérailles, Danse Macabre). /+/ Vol. VIII - “Musique, Théatre,
Danse, Néolatins”. /+/ Vol. IX - “Nouvelles italiennes, Numismatique, Occulta, Orient”. /+/
Vol. X - “Arts décoratifs, Portraits, Religions et culte (Histoire et Philosophie)”. /+/ Vol. XI
- “Roma”. /+/ Vol. XII (1940) - “Romans de Chevalerie, Scandinavica et slavica, Sciences
Naturelles”. /+/ Vol. XIII (1966) - “Statuts, Constitutions, Lois d’Italie - Supplément (villes,
bourgs et lieux d’italie) - Théatre italien du XVI au XIX siècle”. /+/ Il vol. di Indice dei “XII
volumi pubblicati dalla Libreria Olschki”, edito a Bologna da Garisenda negli anni ‘80, di pp.
147, è rileg. in tela edit. grigia.
Il ns. esemplare, molto ben conservato, fu donato da Leo Olschki al figlio Giulio Cesare. La
lunga dedica autografa così recita: “A Giulio Cesare Olschki, / suo figlio amato, / pel 24
Febbraio 1922 / cogli auguri più cordiali / in ricordo / e come esempio d’emulazione /
quest’esemplare speciale dell’opera sua bibliografica / offre / il compilatore paterno”.
A fianco il belliss. ex libris di “Caesaris Olschki”.
€ 3.000
195 PUCCINI Giacomo (Lucca 1858 - Bruxelles 1924) AUTOGRAFA. (1919).
FOTOGRAFIA CON DEDICA
(Mm. 150 x 205) bella foto montata su cartoncino con dedica autografa dell’illustre
compositore, da “Torre del Lago 18 febb: 1919”: “All’Amico Sen: Boggiano Pico, affettuosamente G. Pccini”. Il cartoncino è a sua volta incollato su base in cartone (dimensioni complessive mm. 200 x 255).
Ben conservata.
€ 1.400
196 (Libro d’artista) RILKE Rainer Maria - LA STORIA DELL'AMORE E DELLA
DELL'ALFIERE CRISTOFORO RILKE. Verona, Stamperia Valdonega, 1951.
MORTE
In-4 gr., cartonato edit., pp. 33, (5), con 7 belle acqueforti dell’artista veronese Aldo Pistoso
(1923-97), nel t. La versione italiana della Storia “dell’Alfiere”, condotta sul testo tedesco della
Insel Verlag 1950, è dovuta a Giuliana Paola Bonardi. Edizione impressa su carta di Fabriano
in 200 esempl. numerati. Il ns., 10, è molto ben conservato.
€ 300
203 - Podesta’
200 - Maestro anonimo H-E
205 - Raimondi
STAMPE ANTICHE
197 (Andrea Mantegna) Allievo di MANTEGNA TORI”. Mantova, post 1494.
IL TRIONFO DI CESARE: “I SENA-
Magnifica composizione che ritrae un frammento del “Trionfo di Cesare”, incisa al bulino da
un allievo del Mantegna, su disegno del grande pittore padovano Andrea Mantegna (1431 1506), di mm. 212 x 267, sotto passepartout.
Cfr. Bartsch, XIII, p. 126, n. 11 - Delaborde, p. 97 - Hind (1910), p. 346, n. 3 - Benezit, IX, p.
160.
Esempl. smarginato (mancante di 6 cm. ca. nella parte superiore) e con alcuni restauri al verso;
molto fresca l’inchiostrazione.
€ 600
198 BELLA Stefano della (1610 - 1664) 1645 ca.
VIAGGIO DI GIACOBBE IN EGITTO. Parigi,
Pregevole composizione che raffigura il viaggio di Giacobbe in Egitto, disegnata e incisa a
bulino e acquaforte, con ritocchi a puntasecca, dall’artista fiorentino Stefano della Bella, di
mm. 180 x 273, sotto passepartout. L’incisione è del III stato (su IV), filigrana IHS con croce.
Buona inchiostrazione, con contrasto ancora ben accentuato.
Cfr. De Vesme III /IV, p. 80, n.2 - Forlani Tempesti, p. 77, n. 45 - Benezit, II, p. 43.
Buon esemplare, rifilato al rame.
€ 600
199 (Xilografia) GRAF Urs (1485 - 1527) 1511.
LE PIE DONNE AL SEPOLCRO. Basilea, 1508-
Pregevole xilografia dell’artista svizzero Urs Graf, di mm. 219 x 156 (al vivo), sotto passepartout. Cfr. Bartsch, 2 (3) - Passavant, III, p. 427, n. 2-84 - Benezit, VI, p.357.
Esemplare ben conservato.
€ 200
200 (Domenico Beccafumi) MAESTRO ANONIMO H-E -
NATIVITA’. metà
1500.
Bellissima composizione sulla Natività incisa al bulino da H-E (Maestro anonimo), su disegno
dell’artista senese Domenico Beccafumi, detto Mecherino (1486 ca.-1551), di mm. 288 x 206
(smarginato), sotto passepartout.
Cfr. Bartsch, XV, p. 260, n. 1 che dichiara la tavola in II° stato, dopo l’aggiunta del tratteggio
orizzontale sul petto di S. Giuseppe dormiente - Passavant, VI, p. 153 - Benezit, I, p. 939.
Esemplare ben conservato.
€ 600
201 (Raffaello Sanzio) MUSI Agostino dei (detto Agostino Veneziano) (1490-1540) ERCOLE SOFFOCA ANTEO IN PRESENZA DELLA TERRA. Roma, Antonio Salamanca, 1533 ca.
Preziosa incisione in rame di Agostino Veneziano su disegno di Raffaello Sanzio (Giulio
Romano ?), di mm. 223 x 173, sotto passepartout.
Cfr. “Raphael invenit”, p. 248-249 e ill. p. 815 - Benezit, X, p. 44.
Esemplare ritoccato (terzo stato) con l’aggiunta dell’indirizzo del Salamanca. Ben conservato.
€ 400
199 - Graf
206 - Reni
204 - Potter
201 - Musi
202 (Raffaello Sanzio) MUSI Agostino dei (detto Agostino Veneziano) (1490-1540) PSICHE SCOPRE AMORE. Roma, Giovanni Battista De Rossi, (1640 ca.)
Bella incisione in rame di Agostino Veneziano su disegno di Raffaello Sanzio, di mm. 195 x
231, sotto passepartout. “Dalla favola di Psiche nell’Asino d’oro o Metamorfosi di Apuleio”.
Stato III / V. Cfr. “Raphael invenit, p. 253, n. 13 e ill. a p. 821 - Benezit, X, p.44.
Buon esemplare, ben restaurato.
€ 200
203 (Tiziano Vecellio) PODESTA’ Giovanni Andrea (ca. 1620 - prima del 1674) CANALE DEGLI ANDRII. Roma post 1636
BAC-
Importante acquaforte che raffigura il Baccanale degli Andrii, incisa da Giovanni Andrea
Podestà, su disegno di Tiziano Vecellio, di mm. 310 x 392, sotto passepartout. Stato I / II, prima dell’indirizzo De Rossi (v. “Incisori Liguri e Lombardi”, n. 74 e 74a - A. Grelle Iusco
“Indice delle stampe De Rossi.”, p. 292, n. 1 e p. 478).
Cfr. Gandellini, III, p. 57 - Bartsch, n. 7 - Catelli Isola, p. 69, n. 232.
Bella prova, nitida, ben inchiostrata; con minimi margini e tracce di piega centrale visibile al
verso.
€ 800
204 (Acquaforte) POTTER Paul (1625-1654) -
IL VACCARO. 1649
(ab origine 1643).
Importante acquaforte disegnata ed incisa dal pittore olandese Paul Potter, di mm. 182 x 202,
sotto passepartout.
“Pur trattandosi di un quarto stato, è curioso considerare che la lastra viene ridotta in larghezza
di ca. 70 mm. (in origine era larga 268 mm.) e cambiano la firma (da I. Pauwelius, I. Paulus, a
Paulus) e la data (da 1643 a 1649). Questa ed altre varianti nel disegno potrebbero farla considerare un nuovo primo stato. Rara”.
Cfr. Bartsch, n. 14 - Dutuit, n. 14 - Gandellini de Angelis, n. XV - Benezit, XI, 175.
Angoli riparati per abrasioni da antico montaggio, ma buon esemplare.
€ 500
205 (Albrecht Durer) RAIMONDI Marcantonio (ca. 1480 - prima del 1534) - PRESENTAZIONE DELLA GIOVANE VERGINE AL TEMPIO. Venezia, Marcantonio Raimondi,
primo quarto del 1500.
Magnifica incisione in rame di Marcantonio Raimondi ad imitazione delle xilografie di Albrecht Durer, di mm. 285 x 209, sotto passepartout.
La suite “riprodotta” dal Raimondi era composta da 17 tavole, contro le 20 tavole del Durer.
Questa è la n. 5.
Cfr. Bartsch, XIV, p. 215, n.625 - Delaborde, p. 260, n. 239 - Benezit, XI, p. 404.
Esemplare ben conservato.
€ 600
206 (Francesco Mazzola) RENI Guido (1575-1642) ne 1500.
SACRA FAMIGLIA. (Bologna ?) fi-
Bellissima acquaforte in cui è rappresentata la Sacra Famiglia, incisa da Guido Reni su disegno
di Francesco Mazzola, di mm. 218 x 146, sotto passepartout. Cfr. Bartsch, n. 9 - Incisori
Bolognesi del ‘600, n. 858a - Benezit, XI, p. 577.
Con piccoli restauri, peraltro ben conservata.
€ 650
207 (Hans von Aachen) SADELER Raphael I° (1560 o 1561 - 1628 o 1632) Monaco di Baviera, Raphael Sadeler I°, 1594 ca.
FRANCIA.
Bellissima immagine allegorica che rappresenta la Francia, incisa all’acquaforte da Raphael
Sadeler I° (l’Ancien) su disegno di Hans von Aachen, di mm. 203 x 262 (al vivo), sotto
197 - Allievo di Mantegna
202 -Musi
198 - Della Bella
209 - Scultori
passepartout. Fa parte di una serie di 4 incisioni, due di Raphael e due del fratello Johann,
raffiguranti le quattro nazioni più potenti d’Europa.
Cfr. Hollstein Dutch, XXI, n. 497 - Benezit.XII, p. 167: “L’oeuvre gravé de l’artiste flamand
Raphael Sadeler l’ancien, est très important”.
Con aloni marginali, ma buon esemplare.
€ 250
208 (Acquaforte) SCHOENFELD Johann Heinrich (1609-1682) CENTE. XVII secolo, .
CRISTO BENEDI-
Bella acquaforte disegnata ed incisa da Johann Heinrich Schoenfeld, di mm. 220 x 145, sotto
passepartout. Rara incisione di uno dei pochi pittori teeschi che nel ‘600 raggiunsero fama
europea. Cfr. Nagler, III, n. 1476 - Benezit, XII, p. 507.
Esemplare ben conservato.
€ 200
209 (Giulio Romano) SCULTORI Adamo (ca. 1530 - 1585) De Rossi, tardo 1600.
ERCOLE AL BIVIO Roma,
Bellissima composizione che raffigura “Ercole al bivio”, incisa al bulino dal mantovano
Adamo Scultori fra il 1563 e il 1565, su disegno di Giulio Romano, di mm. 191 x 284, sotto
passepartout. La presente è una tiratura di fine Seicento.
L’incisione illustra la scelta di Ercole tra il Piacere (simboleggiato dalla donna vestita, alle cui
spalle vi è un albero spoglio) e la Virtù (simboleggiata dalla donna nuda, alle cui spalle sta un
albero rigoglioso, allegoria dell’amore onesto).
Cfr. Bellini “L’opera incisa di Adamo e Diana Scultori”, pp. 62-63, n. 20 - Benezit, XI, p. 610.
Esemplare ben conservato.
€ 350
195 - Puccini

Documentos relacionados

autografi - Casa del Collezionista

autografi - Casa del Collezionista sigillo in ceralacca e fili serici integri. Buona conservazione eccetto modesta scheggiatura del vetro. (Rif.C8925) FOTO € 80.00 30. RELIQUIE. B. BERNARDO DA CORLEONE. Reliquiario metallico di mm ...

Más detalles